800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Estratto dal libro “Parole di Forza” di Fosco del Nero

di Fosco Del Nero 10 mesi fa


Estratto dal libro “Parole di Forza” di Fosco del Nero

Leggi alcuni brani tratti dal libro di Fosco del Nero "Parole di Forza"

Indice dei contenuti:

Salvatore Brizzi

La Vita sferra solo colpi perfetti

La Vita sferra solo colpi perfetti perché la Vita è Dio, è il Padre, e il Padre non si sbaglia mai nel farci arrivare quello che ci serve.

Quello che ci serve, attenzione, e che serve all'anima per il suo percorso evolutivo, e non quello che desideriamo, e che ovviamente desidera l'ego, non l'anima.

In un creato perfetto ogni singola cosa che accade è perfetta, e accade in modo perfetto: non c'è una virgola fuori posto.

Dunque, non esistono errori, e soprattutto non esistono ingiustizie.

Chi vede ingiustizie in quello che accade dimostra a sé stesso e al mondo di essere ancora miope, di non avere occhi per vedere come stanno le cose, di non riuscire a scorgere la perfezione e la bellezza dell'esistenza.

Ogni cosa che ci arriva è perfetta per il solo fatto che ci è arrivata; se non fosse stata adatta, non sarebbe successa; e se fosse stato pivi adatto per noi qualcos'altro, sarebbe successo qualcos'altro.

Non c'è trucco e non c'è inganno, se non quello dell'ego che inganna sé stesso con la sua visione di ingiustizia, di giudizio e di lamentela, con cui si autocondanna alla sofferenza.

L'uomo saggio, invece, vede solo perfezione... o perlomeno si sforza di vederla se ancora i suoi occhi non sono completamente aperti.

Ci accade solo quello che è bene che ci accada, perché tutto è bene nella creazione... laddove con «bene» si intende, come sempre, ciò che è utile al nostro percorso evolutivo, non ciò che rende felice il nostro io bambino egoico.

Eckhart Tolle

Non potete ricevere ciò che non date.
Il flusso verso l'esterno determina il flusso verso l'interno.

Ritorna ancora una volta la tematica della corrispondenza tra ciò che viene emesso fuori e ciò che si riceve dal fuori, e torna con un'enunciazione molto bella e semplice.

Riceviamo solo quello che diamo: niente di meno e niente di più.

E tra il dentro e il fuori esiste una sorta di strada a doppio senso. .. col traffico che è il medesimo in entrambe le direzioni.

Cosa occorre fare quindi se si vuole aumentare il traffico nella direzione di ciò che si riceve?

Occorre aumentare il traffico nella direzione di ciò che si dà.

E si badi che si sta parlando di energie interiori, giacché l'intero percorso evolutivo si gioca nel campo delle energie interiori: il fuori ci serve solo come cartina di tornasole, come specchio per sapere cosa abbiamo dentro, casomai non avessimo la lucidità sufficiente per saperlo da soli senza lo specchio del fuori.

Quando si parla di dare, quindi, non si intende necessariamente dare oggetti o prestazioni fisiche, le cosiddette «opere» di cristiana memoria: ma si parla di dare in senso energetico, e quindi di contribuire alla vita delle persone e all'esistenza intera con le energie che noi offriamo...

... che, se ci si pensa, è il massimo che possiamo offrire, ben più di un singolo gesto fisico, che comunque può esser ben diretto e ben apprezzato anche quello, intendiamoci.

Ma il focus deve sempre essere ciò che io ho dentro come energie e come vibrazione di fondo: è questo che io offro al mondo ed è questo che io riceverò ed esperirò... ed esperirò quello per il semplice fatto che io dentro ho quello, e quindi non posso che provare quello, e non certo quello che non ho.

Paulo Coelho

Svegliati, destati a quell'amore.
Ciò che è accaduto non deve ripetersi.
Ciò che arriverà deve essere riconosciuto.

Svegliati, apri gli occhi.

Ritorna in te, esci dal sogno in cui eri finito, inconsapevole di quale fosse la tua vera realtà.

Destati, riconosci quello che hai intorno, perché quanto è accaduto non deve ripetersi.

Devi essere sempre presente e vigile per riconoscere quello che ti arriva, ogni singola cosa!

Se non la riconosci, se ti perdi nei tuoi sogni e nelle tue immagini interiori e non guardi quello che è giunto fino a te, lo costringi a ritornare e ritornare ancora... fino a che non sarai sveglio e lo riconoscerai.

Ciò che arriva deve essere riconosciuto, altrimenti la ruota continuerà a girare all'infinito, e quel che è già accaduto tornerà ad accadere, piìi e piti volte.

Svegliati, alzati e cammina, guarda cosa hai intorno e amalo: solo così non tornerà più.

Ananda Moyi Ma

Le pietre preziose giacciono sotterrate in profondità
e possono essere estratte solo con grande fatica.

C'è una legge dell'esistenza che dice che per ottenere qualcosa occorre impiegare uno sforzo.

Non verrà dato niente per niente, e d'altronde se non fosse così il percorso evolutivo non avrebbe senso.

Dunque, ogni raggiungimento viene ottenuto grazie all'impiego della forza necessaria a ottenerlo, e il tutto è sempre perfettamente proporzionato.

Quanto più l'apprendimento è importante, tanto più sforzo occorre mettere in gioco per raggiungerlo.

Guardando la questione dall'altra parte, quanta più forza si mette in campo, tanto più grande può essere il risultato raggiunto in termini di progresso spirituale...

... ciò che da solo dovrebbe motivare ogni singolo essere umano.

C'è una pietra preziosa sotterrata in profondità, nella nostra profondità, e l'unico modo per estrarla è impiegare una certa dose di fatica: da questo principio non si sfugge, e peraltro esso ci risulta ben chiaro quando si parla di ottenimenti fisici.

Nessuno si aspetta di diventare muscoloso senza un adeguato sforzo fisico precedente.

Nessuno si aspetta di guadagnare molti soldi senza lavorare prima, e magari per molto tempo.

Nessuno si aspetta di diventare bravo in qualsivoglia sport senza prima essersi allenato a lungo, il che vuol dire tempo e impegno.

Vale la stessa cosa per gli ottenimenti spirituali.

Tratto dal libro:

Parole di Forza

Che questo libro possa trasferirti la sua forza

Fosco Del Nero

Da Eckhart Tolle a Gesù Cristo, da Osho a Kahlil Gibran, con Lao Tse, Joseph Campbell, Buddha, Krishnamurti e Bruce Lee: parole dei più grandi filosofi e maestri spirituali di ogni tempo, fianco a fianco con quelle di persone che hanno fatto della propria vita un esempio e dalle cui azioni possiamo imparare molto.

Un testo progettato per infondere forza e fornire ispirazione in ogni momento della vita, sia che lo si legga nel modo classico, pagina dopo pagina, dall'inizio alla fine, sia che si scelga di aprirlo a caso, lasciando al fato la scelta di quale frase destinarci.

Vai alla scheda

Fosco Del Nero

Fosco Del Nero si occupa di crescita personale fin da giovanissimo, ed è passato man mano dalla crescita personale orientata al benessere alla crescita personale orientata all’evoluzione spirituale. Attualmente è uno degli autori del settore più letti e seguiti online. Ha studiato e...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Estratto dal libro “Parole di Forza” di Fosco del Nero

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste