+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Essere alleati della creazione

di Gareth Knight 16 giorni fa


Essere alleati della creazione

Leggi un estratto dal libro "Magia e Potere della Dea" di Gareth Knight

Al giorno d’oggi affrontiamo una grande sfida che riguarda nientemeno che la comprensione dell’importanza del benessere della Terra. La preoccupazione per il pianeta di solito viene espressa parlando del cambiamento climatico causato dal riscaldamento globale, ma questo è soltanto il modo più materialistico di considerare le trasformazioni in atto, rimanendo completamente all’esterno delle cose.

Stai leggendo un estratto da questo libro:

Magia e Potere della Dea

Iniziazione, culto e rituale nella tradizione misterica occidentale

Gareth Knight

Un libro squisitamente teorico-pratico che, anche grazie a esercizi e meditazioni guidate, conduce il lettore a riscoprire e a riappropriarsi del potere del Divino Femminile dentro di sé. Magia e potere della Dea è una profonda immersione nella...

€ 20,00 € 17,00 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Forse c’era da aspettarselo, dal momento che i primi indizi di questa crisi ci giunsero attraverso la visione intuitiva dello scienziato ambientalista James Lovelock già una trentina di anni fa. Lovelock iniziò a considerare il pianeta come un grande superorganismo che si autoregola dal punto di vista chimico e atmosferico per poter continuare a sostenere adeguatamente la vita. Questo significa che il corpo celeste su cui conduciamo le nostre esistenze si comporta a tutti gli effetti come un essere vivente cosciente.

Lovelock non arrivò a definire la Terra come l’Essere Planetario, ma, essendo uno scienziato, si sentì obbligato a descriverla nei termini di «una tendenza sistemica universale biocibernetica». Si lasciò allo scrittore William Golding l’attribuzione di un nome più appropriato, quello di Gaia, la dea greca della Terra, mentre si manifestava una consapevolezza più ampia di tutto quello che questa intuizione, diffusa in gran parte dalle realizzazioni del movimento neopagano, avrebbe potuto implicare.

Nel corso delle epoche ce sempre stato il riconoscimento del principio femminile divino in tutte le sue forme, ma il clima intellettuale degli ultimi trecento anni, un periodo in cui la scienza e la tecnologia hanno fatto passi da gigante, tendenzialmente ha portato tale principio alla clandestinità. Tuttavia, ora è sicuramente giunto il tempo di ristabilire l’equilibrio, iniziando a riscoprire la vera natura delle cose e la nostra relazione con esse. Potremo così riscoprirci pronti a entrare in una nuova era, anziché preoccuparci sulle possibilità della nostra sopravvivenza in essa!

Per farlo dobbiamo considerarci alleati della creazione invece che suoi dominatori, scegliere di lavorare in armonia con il mondo naturale, comprendere la Terra come grande essere elementale che fornisce i mezzi per la generazione della vita dentro e sopra di essa. Le forme di vita che essa cresce e nutre includono noi, membri della razza umana, ma anche il regno animale in tutte le sue forme. Coloro i quali hanno un certo grado di consapevolezza psichica ed elementale, oltre all’ampiezza di visione che tale capacità comporta, possono rendersi conto che in questa grande varietà di creature sostenute dal pianeta sono incluse anche quelle del cosiddetto regno delle fate.

Possiamo fare molto per ristabilire la connessione con questi regni, compreso imparare a vedere oltre la natura superficiale delle cose, che si tratti di alberi, erba, acqua, piante o perfino pietre; in effetti del nostro rapporto con tutta la natura nella sua vastità. E se perseveriamo nei nostri sforzi, spingendoci abbastanza lontano e in profondità, potremmo iniziare a comunicare con lo spirito delle forme di coscienza che stiamo osservando. Allora potremmo finalmente smettere di essere dei meri osservatori e manipolatori della realtà, e unire le forze con il mondo naturale che ci circonda.

Solo quando inizieremo a comprendere la vera natura delle cose e la nostra relazione con esse saremo liberi dagli angusti limiti che ci siamo autoimposti. Con occhi obnubilati e menti ristrette, condizionati dagli atteggiamenti paternalistici e materialistici, siamo molto simili a prigionieri, bendati e legati, confinati dentro a celle di pietra. Per fortuna, anche se questa è la triste e vera condizione della maggioranza degli appartenenti alla razza umana, rimane la speranza che ci siano abbastanza di noi ad aver realizzato che nella vita esiste qualcosa di più delle apparenze superficiali. A questo scopo non è sufficiente limitare i nostri interessi alla pura speculazione intellettuale o alimentare belle speranze. Non dobbiamo soltanto credere nella realtà della Dea e nelle forme di coscienza elementali e spirituali che compongono il suo essere, ma arrivare a comprenderle e a cooperare con loro attraverso i mezzi dell’immaginazione attiva e illuminata.

Tramite il lavoro creativo con l’immaginario della tradizione possiamo risvegliare e riallineare le nostre energie. Possiamo quindi liberare i nostri schemi prestabiliti di energia e iniziare a lavorare all’interno di una cornice di realizzazione che ha un grande potenziale di trasformazione interiore. Infatti, noi letteralmente ci immaginiamo di essere chi siamo. Ed è soltanto attraverso una cultura di avidità organizzata, indifferenza verso gli altri e cecità materialistica che ci siamo immaginati chiusi in una specie di isolamento antagonistico, in cui ci sentiamo soli e non amati dentro a un universo alieno.

Tuttavia, se utilizziamo la nostra immaginazione per aprirci al glorioso splendore nascosto che ci circonda, possiamo svelare che questo senso di isolamento è un’illusione. Allora scopriremo un mondo fatto di molti esseri e molteplici realtà. E lavorando con la luce e il potere insito nella Terra, che nel corso della storia si è rivelato tipicamente con un immaginario femminile, siamo in grado di aprirci alle energie intrinseche di questo Oltremondo, attraverso il quale possono avvenire dei cambiamenti notevoli, che riguardano non solo noi, ma anche il pianeta nella sua vastità.

In questo libro spero di fornirvi vari segnali per illuminare la vostra via.

Gareth Knight, Febbraio 2008

Magia e Potere della Dea

Iniziazione, culto e rituale nella tradizione misterica occidentale

Gareth Knight

Un libro squisitamente teorico-pratico che, anche grazie a esercizi e meditazioni guidate, conduce il lettore a riscoprire e a riappropriarsi del potere del Divino Femminile dentro di sé. Magia e potere della Dea è una profonda immersione nella...

€ 20,00 € 17,00 -15%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Gareth Knight

Gareth Knight è annoverato fra i più profondi conoscitori della tradizione esoterica occidentale e della Kabbalah. Si è formato nell’organizzazione esoterica fondata da Dion Fortune, la Society of the Inner Light, e ha trascorso tutta la vita riscoprendo e insegnando i...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Essere alleati della creazione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.