+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-19, Sab 08-12

Depressione: concetti di base

di Eberhard J. Wormer 1 anno fa


Depressione: concetti di base

Leggi un estratto da "Antidepressivi naturali" di Eberhard J. Wormer e scopri come vincere la depressione con rimedi e terapie dolci

Una mente equilibrata costituisce la condizione ideale del barometro emotivo.

Le oscillazioni dell'umore e il turbinio di emozioni inizialmente costituiscono normali reazioni adattive a pressioni diverse.

Quando però stati d'animo estremi come la depressione o la mania si verificano più frequentemente o diventano permanenti, la cosa si fa problematica. Subentrano a innescare stati d'animo depressivi numerosi fattori, soprattutto fisici; non solo, quindi, la mancanza di ormoni della felicità.

La depressione vera è una condizione pericolosa per la vita e richiede un'azione urgente.

Stai leggendo un estratto da...

Antidepressivi Naturali

Come vincere la depressione con rimedi e terapie dolci

Eberhard J. Wormer

(1)

In caso di depressione, molto spesso vengono prescritti farmaci psicotropi dagli effetti pesanti, che condizionano la vita e compromettono la salute. La qualità della vita ne risente, ma la cosa peggiore è che quando non vengono riconosciute le...

€ 9,90 € 9,41 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

Il continuum delle emozioni

Le tempestose maree nell'oceano dei sentimenti hanno ispirato ai grandi poeti parole immortali, alla fantasia dei pittori immagini suggestive e alla creatività dei compositori sinfonie. Sono le cime più alte e gli abissi più profondi degli stati d'animo umani, i poli estremi delle emozioni: fortissimi sbalzi d'umore.

Le storie cupe di Edgar Allan Poe ci incutono terrore, ammiriamo meravigliati i "girasoli" di van Gogh e ascoltiamo estasiati la "Sonata al chiaro di luna" di Beethoven e il "Flauto magico" di Mozart.

Molti grandi artisti e politici che hanno plasmato in maniera distintiva l'immagine del nostro mondo non avevano altra scelta: sono stati costretti a convivere, senza alcun aiuto, con la frenesia e gli alti e bassi dei loro sentimenti. Chiunque abbia sperimentato la "risata maniacale" e l'angoscia della depressione oppure vi abbia assistito come osservatore conosce la forza esplosiva degli stati d'animo estremi.

Se il delicato tessuto delle espressioni del nostro umore sfugge al nostro controllo, se l'equilibrio delle emozioni si altera, ci sentiamo limitati o malati. Può capitare a tutti. Molte sono le strade che portano alla notte oscura della depressione e all'inferno della mania.

La depressione è il buio pesto nel continuum delle emozioni. La mania è la luce sovraesposta al massimo di uno stato d'animo allegro. Entrambe le situazioni, se durano a lungo e sono gravi, rischiano di risultare pericolose. Possiamo definirci equilibrati solo se non predomina né l'una né l'altra.

La salute è fondamentalmente una questione di equilibrio. Questo vale per le funzioni dei nostri organi così come per quelle cerebrali e la psiche.

Dalla pressione sanguigna al metabolismo degli zuccheri, dalle ghiandole endocrine al sistema immunitario, fino alla flora intestinale, tutto ciò che accade nel nostro corpo è governato da circuiti di controllo. Ognuno di questi si sforza di mantenere l'equilibrio nella propria sfera di competenza e il tutto nel suo insieme si traduce idealmente in uno stato di salute, equilibrio e stabilità fisici e psichici. Con questi meccanismi di bilanciamento, siamo attrezzati al meglio per adattarci a svariate pressioni: stress professionale o personale, performance sportive, carenze e momenti di difficoltà.

I normali sbalzi d'umore

L'umore è uno stato d'animo che sperimentiamo dentro di noi. Se diventa osservabile dall'esterno, prende il nome di affetto.

L'umore può essere meglio descritto come la "temperatura" delle emozioni, un cumulo di sensazioni di alta o bassa gradazione che esprime il nostro benessere o disagio.

È normale che l'umore non sia sempre lo stesso e in misura limitata soggetto a fluttuazioni: felicità e tristezza, rabbia e indifferenza, soddisfazione e insoddisfazione, ottimismo e pessimismo si alternano secondo le situazioni della vita. Anche sensazioni fisiche come la stanchezza o la forte energia sono influenzate dall'umore.

Quando siamo di buon umore, ci sentiamo soddisfatti e ottimisti. Siamo rilassati e aperti, pazienti, pieni di curiosità e in equilibrio; insomma, siamo felici. Trabocchiamo di energia e ci sentiamo a nostro agio con noi stessi. Dormiamo profondamente e abbiamo un sano appetito. Una persona in equilibrio ha un effetto attraente sugli altri. Le prospettive future sono eccellenti ed è il momento di far partire progetti straordinari. Quando stiamo bene, il mondo diventa il posto migliore per noi e viverci è meraviglioso.

Se invece siamo abbattuti o depressi, tendiamo a ritirarci in noi stessi. In testa mulinano pensieri che ci fanno preoccupare. Forse ci sentiamo tristi senza un perché, vuoti e persi oppure non riusciamo più a provare alcun sentimento. Il futuro appare cupo e il pessimismo insorge, ci spaventa. Perdiamo più velocemente la calma e poi ci sentiamo in colpa. Dimostrare apertura o calore agli altri ci costa un grande sforzo. Evitiamo la compagnia altrui e preferiamo rimanere da soli, nascondendo lo sconforto. Ci sentiamo deboli e stanchi, dubitiamo sempre più di noi stessi... in breve, siamo infelici. Il mondo è un posto orribile, meglio fuggire.

Un umore fuori controllo

Se il sensore di temperatura di un impianto di riscaldamento si guasta o è difettoso, la temperatura nella stanza va fuori controllo; forse sarà capitato anche a voi qualcosa del genere.

Abbiamo un bel mettere mano al termostato: o il riscaldamento è costantemente al massimo e ci sentiamo come in sauna, o non va affatto e ci pare di essere in un freezer; in alternativa, l'impianto decide da sé di settarsi sul tiepido. Arriva quindi il momento di chiamare il tecnico.

In un certo qual modo anche il cervello umano possiede un sistema di regolazione della temperatura dell'umore. Tuttavia, questo sistema è molto più complicato del termostato di un impianto di riscaldamento. I fattori ereditari (geni), i bioritmi (ritmo sonno-veglia), le funzioni di comunicazione del sistema nervoso (neuro trasmetti tori, neurobiologia), gli ormoni e la psiche sono tutti fattori che influenzano l'equilibrio dell'umore. Qualsiasi intoppo in tali regole aumenta la vulnerabilità psicologica dell'individuo, e nascono problemi nell'impostazione della temperatura emotiva.

L'umore pertanto si scollega da situazioni di vita o stimoli che provocano normali reazioni, per esempio il dolore per aver perso una persona cara o una grande gioia per aver superato un esame.

Felicità e tristezza adesso vivono di vita propria, incontrollabili. Senza una ragione particolare possono comparire in continuazione emozioni di euforia o depressione. L'umore può variare di parecchi gradi, da lieve a estremo. A volte muta in modo così drammatico che la realtà viene percepita in maniera distorta: nascono ossessioni, fissazioni e strane, inquietanti allucinazioni.

La depressione è di gran lunga la forma prevalente di equilibrio fuori controllo e la causa di questo disturbo dell'umore non è solo nella testa. Una qualunque alterazione di un circuito di regolazione che riguarda le funzioni corporee, un qualunque trauma fisico o psichico (malattie, incidenti, interventi chirurgici, perdite personali), condizioni persistenti di stress, carenze di sostanze nutritive e vitamine, gravi squilibri ormonali o tiroidei e disturbi nel metabolismo degli zuccheri possono causare depressione.

Le cause fisiche della depressione sono più numerose di quelle psichiche! Si tratta di un aspetto spesso trascurato o ignorato.

Buone notizie: dato che la condizione depressiva di solito costituisce la prima espressione di un disturbo dell'equilibrio psicofisico, ci sono molti modi per ripristinare l'armonia, senza necessità di ricorrere subito agli antidepressivi.

Le risorse naturali spesso sono sufficienti a porre fine alla depressione: colmare le carenze di vitamine e sostanze nutritive, correggere gli squilibri ormonali, seguire una dieta sana, praticare esercizio fisico, ricorrere a sostanze antidepressive endogene o a base di erbe e molto altro. Solo quando queste risorse sono esaurite è il caso di pensare agli antidepressivi di sintesi, che possono essere efficaci, ma comportano anche gravi effetti collaterali.

Gli antidepressivi dovrebbero essere l'ultima spiaggia nella depressione vera, grave e di lunga durata, quella in cui il rischio di suicidio è palese.

Antidepressivi Naturali

Come vincere la depressione con rimedi e terapie dolci

Eberhard J. Wormer

(1)

In caso di depressione, molto spesso vengono prescritti farmaci psicotropi dagli effetti pesanti, che condizionano la vita e compromettono la salute. La qualità della vita ne risente, ma la cosa peggiore è che quando non vengono riconosciute le...

€ 9,90 € 9,41 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi novità, sconti, promozioni speciali riservate e un premio di 50 punti spendibili sul sito.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Eberhard J. Wormer

Dopo aver esercitato la professione medica, il dottor Eberhard J. Wormer ha lavorato in qualità di esperto presso case editrici mediche. Oggi offre la sua consulenza per manuali, enciclopedie e pubblicazioni su argomenti di medicina, salute, scienze naturali, storia medica e biografie. Ha...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Depressione: concetti di base

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI NSIIURR
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.