800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Come chiedere all’esistenza...

di Margherita Gradassi 1 anno fa


Come chiedere all’esistenza...

e ottenere ciò che si vuole!

Domandare è lecito rispondere è cortesia! Questo detto mi piace tantissimo e lo trovo anche vero.

Le nostre domande, richieste, sollecitazioni sono sempre accompagnate alla base da un nostro desiderio di ottenere qualcosa, di raggiungere un obiettivo o di sentirci in certo modo.

Queste domande spesso sono indirizzate a persone ma ancora più frequentemente riflettendoci sono indirizzate all'ignoto se siete tendenzialmente agnostici o atei, a un particolare dio se siete credenti oppure ad energie superiore se siete tendenzialmente degli animisti, ed è questa la definizione in cui mi ritrovo più comoda.

In ogni modo nella mia vita ho cercato ed esplorato molte volte metodi per chiedere ed ottenere, ed in tanti modi differenti, dal chiedere al signore con grande intensità di farmi ritrovare la palla perduta in giardino con ottimi risultati tra l’altro, ho chiesto a non so chi di aiutarmi a passare un esame impossibile, fino a quando il mio modo di chiedere è diventato più fine, più reale e per questo più forte e preciso.

I modi per domandare all'esistenza sono tantissimi ma alla base c’è un entrare nel flusso delle proprie azioni e della propria vita. Detto così non è semplicissimo da comprendere ma andiamo per gradi.

L’unica cosa che vi chiedo è di provare perché “tentar non nuoce”. Non vi darò un modo dicendovi che questo è l’unico che funziona ma vi parlerò di esperienze in maniera da accendere un lanternino e stimolare la vostra curiosità.

Molti di voi avranno letto libri come “The secret” “La Legge dell’Attrazione” “Il potere di adesso” e la lista potrebbe essere lunghissima, tutti questi libri racchiudono qualcosa di estremamente simile dentro se stessi: l’essere tutt'uno con la propria esistenza, il respirare costantemente la propria anima per comprendere veramente in quale strato di cielo si trova e da li poter muovere i fili di se stessi da un teatro di vita più ampio che amo chiamare alta consapevolezza.

Ma come fare a rimanere in costante contatto con quest’ energia, con questo flusso? Non è semplice!

Il primo metodo che ho provato per un lungo periodo è il buddismo, la ripetizione di un mantra mattina e sera, la preghiera se così vogliamo chiamarla, una preghiera che da me nasceva e a me tornava, non nel senso egoistico del termine ma anzi un creare uno stato vitale di luce che io stessa potevo irradiare e dello stesso nutrirmi, la preghiera quella fatta con il cuore e con un senso di gratitudine verso l’esistenza che non conosceva confini.

Questo metodo che ancora utilizzo è in grado di sollevarmi l’animo e mettermi in connessione con quel flusso dove la domanda ottiene sempre una risposta. A volte la risposta è molto brusca e sembra portarmi lontana dal mio obiettivo finale ma poi, osservando bene, le difficoltà hanno sempre un loro disegno se si rimane nel flusso, ed è questo l’importante.

Questo metodo con me funziona benissimo ed ho sempre trovato grandi soddisfazioni, ma non mi sono fermata qui: cercavo qualcosa di più semplice ancora e più comprensibile da tutti. Se uno è ateo e gli parli di buddismo difficilmente proverà a pregare!

Quello che sento è che la nostra mente è in grado di aprire tutte le porte che vogliamo, basta solo trovare la chiave giusta e, scusate se mi ripeto, rimanere nel flusso. E da qui sono iniziate le mie ricerche nel campo della fisica quantistica, nella possibilità di raggiungere gli obiettivi nel tempo quantico minore e possibile.

Da qui se siete dei curiosi e appassionati di lettura vi si può aprire un mondo fatto di nomi, esperienze ed esperimenti che hanno dell’incredibile. E pensate ancora quante cose ci sono da comprendere e scoprire. In ogni modo torniamo a noi e ai metodi per chiedere.

Recentemente sto sperimentato una tecnica estrapolata da un libro molto interessante che si chiama il “Il potere del Cervello Quantico” e non mi sono fermata a sperimentarla io stessa, infatti ne ho parlato talmente tanto che circa 10 persone molto vicine a me lo stanno mettendo alla prova. Quello che mi è piaciuto molto di questo libro è che da la possibilità anche al più scettico degli scettici di aprire un varco nel cervello e dirsi “perchè non provare?”

La tecnica è molto semplice fatta in 7 step, 3 dei quali fondamentali per la buona riuscita e altri che fanno da cofattori cioè ne migliorano la velocità e l’intensità. Non vi starò qui a spiegare esattamente il metodo in quanto nel libro è descritto perfettamente, quello che vi voglio dire è che funziona molto bene!

Permette in maniera molto semplice di rimanere nel flusso di se stessi, insegna per così dire ad osservare i simboli che la vita ti mette davanti per darti consigli e direzione (e spesso li perdiamo tutti), succedono cose inerenti all'obiettivo richiesto in maniera molto rapida e chiara, cambia velocemente la percezione di se stessi. Queste valutazioni le ho fatte osservandomi e guardando le persone che hanno deciso di provarlo insieme a me. Anche qui ci sono delle differenze: ho notato che a seconda di quanto tempo ed energie si impiega nel provare il metodo, anche il risultato cambia in maniera direttamente proporzionale.

Dopo questo vi voglio salutare dicendovi il mio segreto: io sono una persona che ama ottenere ciò che si prefigge e per farlo ho scoperto che il miglior metodo è aprire il cuore ed utilizzare un grande senso di gratitudine verso la vita. Solo così io riesco a definirmi veramente felice.

Buona ricerca e buona sperimentazione!

Ti consigliamo...


Margherita Gradassi si laurea in ISF università di Farmacia, Diploma in Naturopatia presso Istituto Rudy Lanza con specializzazione in Iridologia Naturopatica e psicosomatica, Floriterapia di Bach e Australiana e Tecniche di massaggio Orientali. Formazione in bio-feedback “Life-System” col...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Come chiedere all’esistenza...

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste