+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-19, Sab 08-12

Amicizia

di Riccardo Geminiani, Nicolò Govoni 10 mesi fa


Amicizia

Leggi un estratto dal libro "Dizionario dell'Anima", un dialogo tra Nicolò Govoni e Riccardo Geminiani sulle grandi parole più care all'anima umana

E vorrei introdurla con un libro che accenna ad essa con toccante leggerezza. Il libro è Il Coniglietto di Velluto di Margery Williams.

Al suo interno c'è un dialogo molto commovente tra il protagonista, un coniglietto di velluto, e un vecchio cavallino di cuoio.

"Che cosa vuol dire vero?" gli chiede un giorno il coniglio. "Significa forse avere dei meccanismi che ti ronzano dentro e una chiavetta per ricaricarti?".

"Il tuo essere vero non dipende da come sei fatto" risponde il cavallino di cuoio. "È qualcosa che ti succede. Quando un bambino ti vuol bene per molto, molto tempo e tu sei per lui non solo qualcosa con cui giocare, ma qualcuno a cui volere veramente bene, allora divieni Vero".

"Fa male?" domanda allora il coniglietto. "A volte" risponde il cavallino di cuoio, poiché diceva sempre la verità. "Ma quando sei vero non t'importa di provare dolore. E una volta che lo sei diventato non smetti più di esserlo. Lo sei per sempre".

Il Dizionario dell'Anima

Nicolò Govoni, Riccardo Geminiani

(3)

Un viaggio all’interno dell’anima umana, attraverso alcune delle parole a lei più care. Da amicizia, bellezza, consapevolezza, creatività, passando per destino, intuizione, gentilezza, libertà, sogno, perdono, resilienza, fino ad arrivare alla...

€ 12,70 € 12,07 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda

E per te, Nicolò, cosa è l’amicizia? E cosa è l’essere “vero”?

È una parola complicata, l’amicizia, per me. Negli ultimi sette anni la vita mi ha portato a dover sacrificare le amicizie della mia infanzia e della mia adolescenza. A volte succede, la vita ti conduce lontano da persone che avevi sempre considerato indispensabili. La separazione è spesso un processo lento e doloroso, ma è anche un processo inevitabile.

Quando decidi di cambiare vita lasciando tutto per dedicarti completamente a una missione, a volte le persone a te vicine faticano a comprendere la tua scelta e ciò che la anima. E così devi lasciarle andare. E perdonarti nel farlo.

Al contempo, in questi ultimi anni ho incontrato amici nuovi sul mio cammino. Queste persone mi hanno aiutato a ridefinire il significato di amicizia, mi hanno fatto scoprire il suo vero valore. Ora sono le fondamenta non solo della persona che sono, ma anche di quello che faccio.

E questo, per me, è il segreto del vivere bene; quando ciò che fai rispecchia chi sei veramente.

All’inizio pareva che l’amicizia fosse incompatibile con la missione, quasi come se il mio destino fosse la solitudine. Oggi invece so che l’amicizia e la missione sono le due metà di un insieme, e questo è fonte di grande energia.

Insomma, che c’è di più bello di avere amici che ti permettono di fare quello che ami e che ritieni giusto, e che nel farlo comprendono ciò che hai dentro? È un legame che trascende l’amicizia. Per questo noi ci sentiamo una famiglia. Un nucleo di sensibilità affini, di intenti e di valori. La famiglia dell’anima.

Quindi c’è stata una evoluzione, una maturazione, del significato di amicizia e del modo di viverla...

Esatto. E ora sento che tutto è raccordato: l’amicizia, la missione e anche l’individuo. E importante poterci rispecchiare nei nostri cari. Quando si crea una comunione di azione, intenti e sentimenti si può essere finalmente se stessi, senza maschere o finzioni.

Un po’ come accade ai bambini, che - finché lasciati liberi di farlo - vivono in piena aderenza con la loro vera essenza: dicono ciò che pensano, fanno ciò che sentono. In loro ce tanta coerenza tra interno ed esterno, e questo è premessa importante per ogni relazione. Sempre rimanendo in tema di amicizia... 
Siamo in un periodo in cui le connessioni sono facilitate, eppure mai come ora le persone si sentono sole, vivono una solitudine profonda e, a tratti, alienante. L’era della rete e dei social, infatti, più che agevolare l’amicizia la sta forse mettendo in crisi o, meglio, alla prova.
L’amicizia richiede tempo, dedizione, cura e anche una dose di fisicità, di presenza reale. Elementi che una tastiera e un computer non possono trasferire. Non prenderla come una loro demonizzazione, anche se conoscendomi bene sai che ne potrei essere tentato, in realtà non lo è, so quanto siano importanti, ma al tempo stesso nascondono insidie e limiti.

Da una parte è vero che i computer hanno un ruolo sempre più importante nelle relazioni umane di oggi, favoriscono connessioni che fino a qualche anno fa sarebbero state impensabili. Mio nonno, per esempio, ha imparato a usare internet proprio per leggermi, e adesso mi chiama ogni sera. La tecnologia mi permette di sentire vicina la mia famiglia nonostante le grandi distanze che ci separano.

D’altro canto, però, spesso si finisce per confondere le connessioni virtuali con quelle reali, solo per poi accorgersi che quel che appare sullo schermo non sempre poi esiste nella vita reale. Viviamo in un mondo di illusioni, ora più che mai.

Prendiamo il mondo dei social, per dirne uno. I social alimentano una grave pressione psicologica e sociale; sono impulsi umani quelli dell’apparenza e della gratificazione, ma qui si rischia la degenerazione. L’apparenza diventa ostentazione, la gratificazione dipendenza, e apparire in questa sconfinata vetrina virtuale - apparire sempre al meglio - rischia di risultare in nevrosi, complessi di inferiorità o una vera e propria distorsione della realtà percepita.

Così come ogni strumento messoci a disposizione dalla tecnologia, però, anche i social, se usati in modo attento e consapevole, possono essere molto preziosi. Possono essere impiegati in modo responsabile e diventare uno strumento per il proprio beneficio, oltre al beneficio di altri.

Come è accaduto a te e alla tua ONLUS, Still I Rise; i social hanno avuto un ruolo importante nel cammino di entrambi...

Ho usato i social per diffondere un messaggio, un codice di valori prima e una visione poi. In questo modo abbiamo raccolto una collettività di persone che si rispecchiano in questi valori, e le abbiamo unite, le abbiamo coordinate e invitate all’azione.

Questa è la famiglia Still I Rise. Siamo un movimento fatto di persone che non si conoscono, nato sulla condivisione di comuni ideali, dall’amore per il prossimo, dall’esigenza di aiutare i meno fortunati. E pare incredibile, ma funziona, e funziona bene. Tutti noi siamo ciò che facciamo e ciò in cui crediamo.

Quando queste due metà sono sconnesse nasce un profondo malcontento. Ma quando si riesce a farle combaciare... che magia, ragazzi! E Still I Rise ci permette di fare proprio questo; essere ciò in cui crediamo e trasformarlo in azione.

Non abbiamo mai incontrato la maggior parte dei nostri donatori, eppure i social hanno permesso la creazione di una profonda fiducia e di un senso di appartenenza l’uno nei valori dell’altro. Questo non soppianta il contatto diretto o la relazione fisica, ma crea un senso di comunità che poi ha conseguenze anche sulle relazioni ed è spesso il prologo di una vicinanza anche reale.

In definitiva, come per tutte le cose, è l’uso cosciente e responsabile che determina l’utilità o la nocività di ogni mezzo.

Rimanendo sulla lettera A, ti propongo ora un’altra parola, un po’ meno in voga rispetto ad “amicizia” ma altrettanto suggestiva. È una parola potente di cui però oggi si tende spesso a confondere il reale significato o a svalutare le potenzialità.

Il Dizionario dell'Anima

Nicolò Govoni, Riccardo Geminiani

(3)

Un viaggio all’interno dell’anima umana, attraverso alcune delle parole a lei più care. Da amicizia, bellezza, consapevolezza, creatività, passando per destino, intuizione, gentilezza, libertà, sogno, perdono, resilienza, fino ad arrivare alla...

€ 12,70 € 12,07 -5%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi novità, sconti, promozioni speciali riservate e un premio di 50 punti spendibili sul sito.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Riccardo Geminiani

Riccardo Geminiani

Riccardo Geminiani, dopo un passato da giornalista (La Stampa, L’Avvenire) ora si dedica a tempo pieno alla scrittura. Ama creare storie per bambini, e più specificatamente per il bambino che è in ognuno di noi. Negli ultimi anni ha focalizzato la sua ricerca su temi che...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Nicolò Govoni

Nicolò Govoni

Nicolò Govoni (1993) è cresciuto a Cremona. A diciotto anni è partito per l'India e si è unito a una missione umanitaria presso l'orfanotrofio Dayavu Boy's Home, dove è rimasto per oltre tre anni. Ha studiato giornalismo e lavorato per il canale BBC Knowledge e...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Amicizia

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI NSIIURR
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.