800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

21 foglie per avvicinarsi al mondo vegetale - Estratto da "Impara a Parlare con gli Alberi"

di Michele Giovagnoli 26 giorni fa


21 foglie per avvicinarsi al mondo vegetale - Estratto da "Impara a Parlare con gli Alberi"

leggi in anteprima un estratto dal libro di Michele Giovagnoli e impara a comunicare con questi esseri ancestrali e trova il tuo vero Io

Parlare con gli alberi è un gesto superiore. Quelli che ho raccolto nella Parte Prima sono ventuno foglie che avvicineranno il tuo sentire al mondo vegetale, ti renderanno più sensibile, apriranno gli stomi ai tuo Cuore.

C'è una potenza smisurata in te: va risvegliata, accolta e poi protetta. Allo stesso modo è il tuo patto ancestrale col Cosmo Natura.

Lasciati prendere per mano, ti accompagno dove già set ma non riesci a vedere! Andiamo a posare i piedi su di un terreno nuovo, fuori da ogni logica nota e ricco di sorprese: è il prato della Magia.

Indice dei contenuti:

Ricordare

Parlare con gli alberi è la prima cosa che hai imparato a fare, ma anche la prima che hai dimenticato.

Quando eri poco più che una cellula, nell'ossigeno che assorbivi ruotava già il ciclo delle stagioni selvatiche. Dagli stomi ti giungeva il fresco della primavera, l'indaco dei crochi e la caduta infinita di ogni foglia d'autunno.

Era lì con te la neve, la luce dell'alba e anche l'influsso di Orione. Il mondo vegetale si faceva liquido e aria per diventare animale. Fedele a un accordo incomprensibile, diventavi Bosco in una forma nuova. Cellula dopo cellula, atomo dopo atomo.

E su di un punto invisibile chiamato Anima si addensava il canto di un cosmo intero: la Natura!

L'albero è quindi con te da sempre. Anche ora che sei grande e adulto è con Te. Continua a nutrirti a ogni respiro, trasmette al tuo Cuore le informazioni del cielo.

Tu sei un albero, un albero che cammina. Quindi sai già tutto del Bosco, del pianeta Terra e del concilio infinito degli astri. Di ciò che è stato e di ciò che è pronto a ventre.

Ti occorre solo ricordare. Ed è proprio questo "ricordare" che significa saper parlare con gli alberi.

Fermo

Vuoi parlare con gli alberi? Allora sappi già che c'è un Bosco che ti attende.

Se provi la sete è perché esiste l'acqua, allo stesso modo il tuo desiderio di incontrare uno stato d'essere diverso dal solito ne sentenzia la sua esistenza. Il Bosco ti sta attendendo, vuole solo essere raggiunto.

Anzi, pensaci bene: se desideri parlare con gli alberi, in qualche modo lo stai già facendo: tu li chiami e loro ti rispondono attraendoti. Oppure sta avvenendo l'esatto contrario: sono loro che ti chiamano e tu li desideri.

C'è un punto di mezzo che vi avrà entrambi. Quel punto verrà raggiunto camminando in avanti su questo suolo e regredendo su quello evolutivo.

Un tempo parlavamo con loro, e loro con noi. Andando avanti non sempre si accumula, spesso si seleziona. Si sceglie. Noi abbiamo scelto di creare oggetti da ricordare a discapito del ricordo di noi stessi.

L'albero invece non ha rinunciato a niente. Quando parli con un albero ricorda sempre che hai di fronte uno che ha scelto di rimanere fermo.

Mente e Cuore

Un albero non ha una mente e non ha un Cuore. Un albero è un Cuore e una mente fusi insieme. In tutto il suo corpo, dalle radici alla punta dei rami, lui assorbe e pulsa come un Cuore e recepisce e ordina come un neurone.

Un albero sente e pensa allo stesso modo. È razionale e fantasioso in ogni momento, è logico e artistico in ogni gesto. Non ti basteranno mai tutte (e scienze del pianeta per comprendere una forma di un tronco, il colore di una foglia e la forza violenta del suo stare immobile.

Un albero è un Cuore e una mente fusi insieme, è la doppia stanza dell'uomo e della donna vegetale. E come tale egli comunica.

Se vuoi ascoltare un albero parlare, e se vuoi che lui ti senta, avvicina il più possibile il tuo Cuore alla tua mente, accosta, quanto più ti è dato fare, la tua logica al sentimento. Fonditi in qualcosa di ancestrale, riporta unito ciò che nell'essere umano è stato diviso.

Perché parlare con gli alberi è un atto magico. Raramente si usano labbra, quasi mai orecchie.

Verità

Un albero non dice mai bugie. Ogni millimetro del suo corpo è intimamente accordato con la più lontana stella e col metallo più profondo di questo pianeta.

Quando parli con un albero tu parli con il bosco intero, con tutta (a terra che sta sotto e tutto il cielo che sta sopra. L'albero tiene stretto in un abbraccio il pavimento e il soffitto di questa vita.

Parlare con lui significa parlare con qualcuno che non sa nemmeno cosa sia una bugia. La bugia è degli esseri umani, è di chi non sa ancora chi è. Potrebbe dirti cose che ti sembreranno strane o addirittura impossibili, ma non sarà mai una bugia.

Un albero non vuole mai farti perdere tempo o allungare la tua via. Sa che ogni attimo è prezioso e ogni momento è unico e irripetibile. Fidati sempre degli alberi, nessuno ti è più fedele.

Impara a Parlare con gli Alberi

Manuale pratico per comunicare, evolvere e guarire col bosco

Michele Giovagnoli

Parlare con gli alberi è un gesto antichissimo, meraviglioso e potente: quasi una danza, erotica e delicata, che vivifica l’intelligenza emotiva e armonizza gli emisferi celebrali. Maghi, streghe e alchimisti l’hanno...

€ 13,90 € 11,82 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Michele Giovagnoli

Michele Giovagnoli, alchimista e scrittore, è animato dalla pulsione alla verità e da un universale senso di giustizia. Nutre da sempre un profondo Amore per i Boschi e il cosmo Natura dal quale apprende attraverso la frequentazione l'infinita arte dell'autotrascendenza.Affascinato dalle...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su 21 foglie per avvicinarsi al mondo vegetale - Estratto da "Impara a Parlare con gli Alberi"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste