800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Vivere insieme: Cohousing ed Ecovillaggi

di Margherita Gradassi 2 anni fa


Vivere insieme: Cohousing ed Ecovillaggi

Il cohousing è una rivoluzione sociale che si sta diffondendo anche in Italia! Approfondiamolo con questo articolo di Margherita Gradassi

In questo periodo sta nascendo dentro di me, e dentro molte altre persone, l’esigenza della condivisione non solo emotiva ma in particolare domestica, la possibilità vera e reale di co-abitare insieme nel rispetto della natura e delle qualità di ciascuno.

Molti di voi forse penseranno: perché dovrei rinunciare alla mia privacy, alla mia casa e alla mia solitudine? 
E' una domanda del tutto lecita.

In fondo deve essere una scelta sentita, e a dir poco coraggiosa. Non è semplice lasciare andare abitudini consolidate nel tempo per approdare al nuovo, magari con persone poco conosciute o addirittura inizialmente estranee, ma se dentro di voi è presente quel piccolo seme forse questo articolo vi aiuterà a far nascere una pianta.

Vediamo meglio di cosa si parla con il termine Cohousing

Cohousing è un tipo di abitazione collaborativa in cui i residenti partecipano attivamente alla progettazione e al funzionamento dei loro quartieri

I residenti dei cohousing si impegnano consapevolmente a vivere come una comunità.
La progettazione fisica della zona favorisce sia lo spazio individuale sia il contatto sociale.

Di solito sono presenti case private che hanno tutte le caratteristiche delle case tradizionali, ma i residenti hanno accesso a numerosi servizi comuni come spazio aperto, cortili, un parco giochi e una casa comune.

Un vecchio senso di comunità

Comunità di cohousing sono generalmente progettate come case abbinate o case unifamiliari lungo una o più strade pedonali o raggruppati intorno ad un cortile centrale o ad esempio in vecchi borghi ormai disabitati. Le comunità possono avere svariate unità ed essere costituite da poche persone fino ad arrivare a 40 famiglie.

E’ sempre presente un grande spazio comune che di solito è una vera e propria casa. La maggior parte delle case comuni includono una grande sala da pranzo e cucina, soggiorno, strutture ricreative, spazi per bambini, e spesso, una camera per gli ospiti, officina, e lavanderia. La casa comune è un luogo ideale per cene, feste e divertimento. Essa offre quindi la possibilità di condividere i pasti, il tempo libero e alcune delle mansioni domestiche.

I membri delle comunità lavorano insieme per la cura della proprietà comune, la costruzione di un senso di cooperazione, di fiducia e di supporto.

L'idea del cohousing è nata e cresciuta in Danimarca, e poi ha preso piede un po’ in tutto il mondo in maniera molto rapida. Infatti dalla Danimarca è arrivata negli Stati Uniti, Canada, Australia, Svezia, Nuova Zelanda per poi diffondersi in Europa, compresa l’Italia.

In una comunità di cohousing, si può mangiare pasti in comune, prendere decisioni insieme al gruppo sia economiche che pratiche e con gratitudine accettare un passaggio da qualche membro quando l'auto è rotta o addirittura condividere un auto in più persone.

Vivere in cohousing vuol anche dire crescere i figli insieme e fidarti abbastanza per lasciarli con altri membri; ascoltare quello che gli altri hanno da dire, anche se non si è sempre d'accordo con loro, e avere la sensazione di essere veramente ascoltati. Negli eco-villaggi i conflitti interni ed esterni vengono guardati e curati con grande rispetto e spesso tutti sono consapevoli che gli altri sono un importante specchio per la nostra crescita.

Nei Cohousing ci si sforza di creare un villaggio di tutte le età in cui i vicini si conoscono e si sostengono a vicenda.

I residenti dei cohousing generalmente aspirano a "migliorare il mondo, un quartiere alla volta."
Le comunità di cohousing sono luoghi in cui le persone lavorano insieme per arricchire la loro vita e migliorare l'ambiente circostante.

Perché la gente sceglie i Cohousing o gli Ecovillaggi?

Il Cohousing fornisce soluzioni per molte delle sfide della società contemporanea:

  • Creazione di Community: Gli esseri umani prosperano quando sono in prossimità fisica ed emotiva con gli altri; quando si tratta di qualità della vita e buona salute i rapporti sono di primaria importanza.
  • Costruire sostenibilità: I costi energetici sono ridotti con le strutture di cohousing a basso impatto ambientale, le risorse sono condivise, e l'approccio sostenibile.
  • Migliorare la vita: Condividere le sfide della vita, per soddisfare le richieste di lavoro domestico, essere vicini a bambini ed anziani, condividere conversazioni e risate, produrre quindi una vita più sicura e rilassata e quindi più piacevole. 

Se tutto ciò vi risuona allora provate a dare un po’ d’acqua al vostro seme, e forse presto riuscirete a vivere in realtà simili a queste.
Buona fortuna

Margherita Gradassi
Naturopata

Foto CC BY 3.0: ©Joe Mabel e ©Wikipedia

Ti consigliamo...


Margherita Gradassi si laurea in ISF università di Farmacia, Diploma in Naturopatia presso Istituto Rudy Lanza con specializzazione in Iridologia Naturopatica e psicosomatica, Floriterapia di Bach e Australiana e Tecniche di massaggio Orientali. Formazione in bio-feedback “Life-System” col...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Vivere insieme: Cohousing ed Ecovillaggi

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste