Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Un Brunch estivo per tutti i gusti!

di Felicia Sguazzi 6 mesi fa



Una domenica mattina d'estate: apriamo gli occhi cullati dal canto degli uccelli e pensiamo a un modo per coccolarci: per esempio un brunch ai cinque sapori che appaga tutti i nostri sensi. Avrete subito voglia di fare il bis!

Considerato che le ricette che vi propongo costituiscono un viaggio nel mondo dei cinque sapori, prima di cominciare ecco una breve "lezione teorica" (niente paura, non è noiosa!) sulle sensazioni che dolce, salato, aspro agro, amaro e umami evocano in me. Così capirete meglio come sono arrivata a realizzare questi piatti. Più ci abituiamo a riconoscerli, più saremo in grado di dar vita alla nostra creazione culinaria.

Per prima cosa visualizziamo il sapore dolce e immaginiamoci bambini, avidi di golosità, mentre assaporiamo un frutto maturo, godiamo del calore e dell'essenza zuccherina di una pesca, di un'albicocca o di una fetta di anguria.

Il sapore salato ci rimanda invece alla sensazione di pizzicore e arsura, irresistibile e stuzzicante, con cui il sale in purezza esprime al meglio le proprie caratteristiche.

Il sapore aspro/agro ci procura sensazioni simili, ma con differenti sfumature; se troppo forte diventa sgradevole, come se lo apprezzassimo in minima quantità, infatti bastano poche gocce di limone per esaltare ogni piatto.

Il sapore amaro è quello che divide di più e anche in questo caso è meglio non eccedere; il cioccolato fondente forte, astringente, rappresenta al meglio questo sapore che si sposa benissimo con quelli rotondi e dolci.

C'è poi un ultimo sapore che sfugge alle definizioni abituali: non è salato, ma sapido; non amaro, ma per certi versi "terroso". La sua percezione non è immediata, solo dopo una certa permanenza nella bocca o dopo la deglutizione il cervello lo percepisce. Mi riferisco all'umami. In giapponese significa "saporito" e corrisponde al glutammato di sodio, additivo che esalta la sapidità e che sensibilizza uno specifico recettore. 

Ho imparato a gustare il cibo assaporandolo lentamente, trattenendolo in bocca e stimolando tutti i recettori; siamo l'unica specie animale che ha reso un bisogno fisiologico, quello di nutrirci, un piacere consapevole e questa già di per sé è una buona ragione per evitare di essere ingordi a tavola o semplicemente di farci prendere dalla fretta: e quale occasione è migliore di un brunch domenicale? 

Il piatto unico: Involtini croccanti di melanzana

Capperi, origano, melanzane: ecco un piatto che parla di sole e di vacanze al mare. Lasciatevi trasportare dai sapori!

L'involucro morbido delle melanzane, con la loro buccia liscia e lucida, racchiude un cuore ghiotto e croccante... Preparatene in abbondanza, uno tira l'altro, garantito!

Difficoltà facile
Preparazione 30 minuti
Cottura 30 minuti

Ingredienti per 4-6 persone (25 involtini)

  • 2 melanzane viola
  • 100 g di pane senza glutine
  • 30 g di semi di girasole
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati
  • 1 cucchiaino di sale integrale
  • 1 cucchiaino di origano essiccato
  • semi di girasole tritati a piacere
  • olio extravergine di oliva a piacere

Preparazione

Lavate le melanzane e con l'aiuto di una mandolina affettatele nel senso della lunghezza con uno spessore di 3 mm. Preriscaldate il forno a 180°C. Adagiate le fette di melanzana su 2 o più teglie foderate con carta da forno e spennellate la superficie con poca acqua. Infornate e cuocetele 10 minuti. Poi sfornatele e lasciatele raffreddare completamente.

Mettete nel robot da cucina il pane, in modo da ottenere un trito grossolano; versatelo in una padella antiaderente, tostatelo a fuoco vivace. Tritate i capperi, uniteli al pane e fate insaporire alcuni minuti in padella a fuoco vivace. Versate il composto in un piatto e tenete da parte.

Scegliete le fette di melanzana più grosse e perfette, in modo da ricavarne 25. Tritate nel robot da cucina le rimanenti e versatele in padella. Fate asciugare a fuoco vivace, insaporite con l'origano e salate. Unite il composto di pane e capperi, assaggiate e salate solo se necessario, amalgamando gli ingredienti. Proseguite la cottura qualche istante, poi lasciate intiepidire.

Distribuite 1 cucchiaio di trito croccante su ogni fetta di melanzana, lasciando vuota la parte finale. Arrotolate strettamente terminando con la parte libera dal ripieno e adagiate gli involtini in una teglia sul lato in cui sono chiusi. Preriscaldate il forno a 180°C.

Ultimate la preparazione con un filo di olio extravergine di oliva sugli involtini e spolverizzando sulla superficie i semi di girasole tritati. Infornate e cuocete 10 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire e servite, Completando con un filo di olio extravergine di oliva.

Articolo tratto da Vegan Italy - n.11


Felicia Sguazzi (Cremona) è una cuoca vegana e una foodblogger molto seguita (LeDelizieDiFeli) che nel proprio lavoro di ricerca culinaria si è dedicata a una cucina naturale, di stagione e a km0.
Leggi di più...

Dello stesso autore


La rivista contiene veg-news dal mondo, rubriche curate dalle voci più significative del mondo della medicina e della filosofia, interviste inedite ai personaggi più rappresentativi del mondo veg, report aggiornati dalle principali città italiane ed estere, ma soprattutto tantissime ricette...
Leggi di più...

Dello stesso editore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Un Brunch estivo per tutti i gusti!

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste