Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Prepararsi alla primavera: aiutiamo il fegato con l’alimentazione

di Dealma Franceschetti 2 mesi fa


Prepararsi alla primavera: aiutiamo il fegato con l’alimentazione

Scopri come depurare e sostenere il fegato in questa stagione!

Indice dei contenuti:

Con l'arrivo della primavera il fegato viene stimolato dall'energia Legno e possono comparire i tipici sintomi quali mal di testa, stanchezza, disturbi del sonno tra l'una e le tre del mattino e molti altri.

Il legno è un'energia di crescita verticale, di espansione, come un albero che cresce ed espande i suoi rami e le sue foglie. E' l'energia della primavera, della crescita. Il fegato ha proprio questa energia ascendente che viene stimolata dalle prime giornate calde.

Se durante l'inverno abbiamo abusato di carne, formaggi e prodotti da forno, che “ostacolano” questa energia ascendente, è possibile che si presentino i tipici sintomi fegato.

E' quindi utile ripulire l'alimentazione da questi cibi e introdurre alimenti che sostengano il fegato in questo momento di passaggio.

Per chi è in buona salute può essere utile digiunare per un giorno o due. Non a caso la primavera è tradizionalmente il periodo del digiuno in molte religioni.

Elementi disturbanti

  • Cibo animale ricco di grassi saturi
  • Prodotti da forno
  • Farine
  • Alcool
  • Zuccheri raffinati
  • Caffè
  • Eccesso di frutta molto zuccherina
  • Sapori molto forti
  • Eccesso di cibo
  • Cenare tardi la sera

Elementi di aiuto

  • Cereali in chicco
  • Verdura a foglia verde
  • Verdure amare
  • Verdure fermentate
  • Alghe
  • Estratti a base di foglie verdi
  • Sapore acido leggero come il limone e l'umeboshi
  • Mangiare poco
  • Digiunare un giorno o due (chi è in buona salute)
  • Cenare presto la sera e in modo leggero

Abitudini utili per il fegato

Rimedi macrobiotici: brodo di clorofilla

  • ½ tazza di foglie verdi tritate (verza, cavolo nero, cime di rapa, ecc.)
  • 1 tazza d'acqua

Tritare le foglie e bollirle nell'acqua per 1 minuto, senza sale. Bere il brodo caldo. Le foglie possono essere riutilizzate.

Si può bere anche tutti i giorni.

Regola la funzionalità epatica e il colesterolo. E' antiossidante e se preso prima di uno dei pasti aiuta a migliorare tutti i problemi del tratto digerente. In generale rilassa il fegato e migliora la qualità del sangue, in particolare in caso di anemia.

Ti consigliamo...


Dealma Franceschetti è foodblogger, autrice, insegnante di cucina e consulente macrobiotica. Diplomata a La Sana Gola di Milano, tiene corsi di cucina macrobiotica vegana, conferenze, seminari di auto-cura e consulenze personalizzate dal vivo e via skype in tutta Italia. Ha...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Prepararsi alla primavera: aiutiamo il fegato con l’alimentazione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste