+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Meditazione Merkaba Matrimandir

di Orwin Avalon 1 anno fa


Meditazione Merkaba Matrimandir

Fai pulizia con la deprogrammazione delle sofferenze emotive e nutri il tuo organismo di amore e sentimenti positivi

L’uomo aspira alla bellezza, alla semplicità, all’amore, ma perché in certi casi diventa così difficile mostrare questi sentimenti? La causa potrebbe essere nel nostro inconscio: dove si trova? In questa intervista a Orwin Avalon scoprirai che l’inconscio risiede nelle nostre cellule, dove si trovano i conflitti e le memorie negative che dobbiamo imparare ad affrontare e a superare.

Un utile strumento per fare ciò è la Meditazione Merkaba Matrimandir, che ci permette di scendere sempre più in profondità di noi stessi, liberando le memorie che sono nel nucleo. Si tratta di una vera e propria deprogrammazione delle sofferenze emotive.

Orwin, come sei diventato insegnante di Meditazione Merkaba Matrimandir?

Nel Settembre del 1999 ebbi modo di partecipare al seminario di Drumvalo Melchizedek che insegnava una meditazione Merkaba completamente diversa dalla mia. Durante il seminario Drumvalo raccontò di una donna straordinaria, Colette, che stava insegnando l’aspetto femminino della Meditazione Merkaba, mentre lui diffondeva quella maschile. Io ero l’unico che conosceva Colette, con la quale studiavo da 15 anni. Il terzo giorno, durante il pranzo, ho detto a Drumvalo che mi sentivo pronto ad insegnare il suo metodo insieme a quello di Colette. Lui ha risposto: «Vai, sarai il primo su questo pianeta a insegnare contemporaneamente l'aspetto maschile e femminile della Merkaba». Così iniziai a farlo. Mi sembrava però che mancasse qualcosa a questa tecnica. Così seguii tutto ciò che trovai sul pianeta che riguardava la Merkaba, e scoprii la sua dimensione multidimensionale. Nel 2011 mi trovato a Glastonbury, in Inghilterra, l’antica terra di Avalon, e lì per una settimana ho ricevuto, in meditazione, tutta l'informazione che insegno adesso e ho compreso che il mio lavoro era finalmente completo. Questo si basa sulla deprogrammazione emozionale, che prevede la purificazione delle memorie registrate nei nostri chakra e l’espansione di coscienza basata sulla decodificazione dell’albero sefirotico della Cabala.

In che cosa consiste questa deprogrammazione delle sofferenze emotive?

Si tratta di un aiuto al nostro essere unitario, affinché possa affermarsi. È un lavoro di deprogrammazione cellulare che è essenziale, perché le sofferenze, che spesso sono dimenticate ma agiscono nella profondità della psiche, ci collegano al passato e lì ci imprigionano nel passato, riducendo la nostra coscienza.Si tratta di liberarci dalla dualità per esprimere l’unità della nostra persona. È la liberazione delle memorie di bassa frequenza che ci permette di scendere nella profondità del nostro essere e di liberare la coscienza divina che è contenuta nel nucleo delle nostre 15 miliardi di cellule. La meditazione Merkaba è il nostro corpo multidimensionale: si può espandere all’infinito fino al punto di diventare un tutt’uno con il Tutto. Fatto ciò, non è più l’umano in noi che parla, ma è il Tutto che si esprime attraverso l’essere divino che sta occupando il corpo umano. Diventiamo l’espansione di coscienza che è l’espressione di questa simultaneità o della misticità del Tutto. Tutto passa dal corpo, non si tratta di cercare il paradiso mistico immateriale, ma di liberare la forza divina che si trova in noi, nella materia. Con delle possibilità totalmente imprevedibili: sono convinto che possiamo rigenerare la cellula, frenare il processo di invecchiamento, ma anche ringionvanire perché, dato che abbiamo le memorie della nostra gioventù, siamo in grado di tornare nel passato per risvegliarne le memorie. L’essere umano è come precipitato nell’energia di morte del futuro, che non conosce, ma ha la possibilità di viaggiare a ritroso per liberarsi dei fardelli di quel passato e recuperare così tante possibilità che ci porta.

Nella Meditazione Merkaba Matrimandir usi anche l’albero sefirotico. In che modo?

Una volta eseguita la deprogrammazione, nella Meditazione Merkaba Matrimandir si lavora con l’albero sefirotico della Cabala che è una chiave straordinaria di apertura progressiva verso tutti gli spazio-tempo della nostra creazione e verso la realizzazione di Adam Kadmon, l’uomo primordiale che ha risvegliato la simultaneità della coscienza in tutti i piani della creazione. Non siamo esseri umani in un corpo fisico, ma esseri stellari che, mano a mano che si recupera il collegamento con il Tutto, si ricordano di essere esseri cosmici con presenza simultanea a tutti i livelli dimensionali della creazione. Questo è il lavoro effettuato durante la Meditazione Merkaba Matrimandir che propone un percorso di meditazione quotidiana con 5 livelli di espansione progressiva di coscienza e di elevazione collaterale di frequenza vibratoria cellulare, visto che in questi campi bisogna essere attenti a non bruciare le tappe. E tutto è basato sull’amore e sulla sottomissione dell’ego all’amore, questa meravigliosa forza individuale e universale, che a un certo momento diventa uno.

È sempre possibile liberarsi dalle memorie del passato?

È un lavoro che richiede perseveranza e vigilanza. Perché conosciamo il meccanismo della rimozione, le memorie si nascondono come se non volessero essere espulse perciò bisogna essere perseveranti e questa è una delle ragioni per cui è suggerita la meditazione quotiana. La memoria è una qualità basilare, è uno strumento fondamentale dell’evoluzione: eliminando le memorie umane ci ricordiamo progressivamente delle memorie divine e ciò cambia radicalmente la nostra vita. Diverremo un servitore dell'umanità.

Qual è la differenza principale fra la Meditazione tradizionale e la Merkaba?

Nelle tecniche di meditazione tradizionale si parte dal basso, per provare a costruire il corpo di gloria. È un processo molto lento, con risultati scarsi. Nella Meditazione Merkaba Matrimandir tutto parte dall’alto. È il Tutto che fa per noi e che agisce fino nel profondo della nostra cellula. Cosi tutto si accelera moltissimo, perche solo il Tutto può tutto. Riguarda un lavoro di espansione esponenziale della coscienza.


Orwin Avalon

Orwin Avalon è psicoterapeuta, morfopsicologo, autore e formatore nell'ambito della comunicazione, morfopsicologia e psicogenealogia.Ha seguito per diversi anni l’insegnamento in psicologia del Professore Louis Corman in Francia e di Colette Abouker-Muscat in Israele. E’...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Meditazione Merkaba Matrimandir

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.