800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

In che modo possono esserti utili - Estratto dal libro "Mudra"

di Swami Saradananda 2 mesi fa


In che modo possono esserti utili - Estratto dal libro "Mudra"

Leggi alcune pagine del libro di Swami Saradananda e scopri come utilizzare queste posizioni delle mani per raggiungere uno stato di benessere fisico e mentale

A parte il tuo viso, nessuna altra parte del tuo corpo è così espressiva come le tue mani. Dotate della flessibilità che permette loro di dare vita ad un'ampia gamma di gesti e movimenti delicati, le tue mani sono in grado di comunicare pensieri complessi ed emozioni profonde, favorendo la comunicazione e la connessione fra le persone.

Indice dei contenuti:

I benefici dei mudra

Recenti ricerche scientifiche hanno stabilito che, il movimento delle diverse parti delle nostre mani, attiva differenti aree del nostro cervello. Sin dall'antichità, la filosofia Induista insegna che il modo in cui le dita si muovono e si toccano l'un l'altra influenza il fluire del prana, l'energia vitale all'interno del nostro corpo (vedi pagine 12-13), e gli yogi hanno utilizzato precise posizioni delle mani e delle dita, i Mudra, incanalando così il prana per la guarigione fisica e mentale e l'illuminazione spirituale.

Questo libro si basa su questa scienza induista, e riporta più di 70 Mudra adatti alla vita attuale. Puoi trovare Mudra che stimolano l'acutezza mentale e che ti rilassano; Mudra che permettono di sfogare la rabbia e che ti connettono alle altre persone; Mudra che energlzzano o che rilassano; e Mudra per alleviare i sintomi dei disturbi più comuni. Sono tutti efficaci, facili da praticare, sicuri e semplici da integrare nella tua routine quotidiana

La pratica regolare dei Mudra può alutare a:

  • garantire che il prana (l'energia sottile) scorra liberamente. In modo da mantenere il corpo e la mente in equilibrio e sani,
  • aumentare la flessibilità e la mobilità delle mani, dei polsi, delle braccia e delle spalle,
  • migliorare le prestazioni di chi suona uno strumento musicale o pratica uno sport che prevede un uso Intensivo delle mani,
  • stimolare l'acutezza mentale e la concentrazione,
  • alleviare i sintomi dei disturbi comuni,
  • superare difficoltà emozionali, quali rabbia o dolore,
  • purificare il subconscio dalla negatività,
  • sviluppare una regolare pratica di meditazione,
  • incoraggiare la pace interiore e un senso di unione con l'universo.

Come utilizzare questo libro

Sia che tu sia un principiante alle prime armi, sia che tu segua già una pratica regolare di yoga o meditazione, troverai i Mudra contenuti in questo libro facili da praticare. 

Il capitolo 1 presenta esercizi di flessibilità per le dita e i polsi, per le braccia e le spalle, utili per sviluppare forza e agilità oppure come riscaldamento prima di praticare i Mudra. Questi esercizi sono veramente un toccasana se lavori al computer o se le tue mani sono un po' rigide. I sei capitoli (Capitoli 2-7), che costituiscono il cuore del libro, si concentrano sui Mudra associati ad ognuna delle cinque dita e al palmo.

Ogni dito è collegato all'energia di uno dei cinque elementi della filosofìa Induista (vedi pagine 16-17), mentre II palmo è connesso alla mente, per cui i capitoli si occupano rispettivamente dei Mudra del Fuoco, dell'Aria, dell'Etere, della Terra, dell'Acqua e della Mente.

Ciascun gruppo di Mudra espleta uno specifico beneficio vitale, da una maggiore autostima e sollievo dallo stress, allo sviluppo di creatività, stabilità, buona salute e concentrazione. La descrizione di ogni Mudra contiene un'introduzione per aiutarti a capire perché e quando praticare, unita a semplici Istruzioni sulle posizioni delle dita e note sugli effetti del gesto e di come questo funziona.

Ogni Mudra è accompagnato da un'opzione extra da poter Inserire nella pratica: si tratta della possibilità di Integrare il Mudra allo yoga, alla meditazione o agli esercizi di respirazione, ad esemplo, oppure ad un canto o visualizzazione che ne potenzi gli effetti.

Inizia con qualsiasi Mudra possa piacerti o che ti faccia sentire a tuo agio. Può darsi che tu sia attratto da un Mudra per i suoi benefìci al corpo e alla mente, o perché è collegato ad una certa ora del giorno o ad una posizione consigliata. A pagina 151-4 puoi trovare un programma giornaliero base di sette Mudra, unito ad una serie di sequenze Ideali per alleviare i sintomi delle malattie più comuni, dalle allergie al mal di testa.

Come per qualsiasi altra cosa, se vuoi 'mietere un gran raccolto', devi praticare regolarmente (meglio se quotidianamente). Alcuni Mudra danno immediati benefìci, ad esemplo II Bhalrava Mudra (a pagina 136) calma Istantaneamente la mente, mentre la maggior parte richiede un certo periodo di tempo.

Accedere alla propria energia

Il termine sanscrito prana viene spesso tradotto con 'forza vitale', 'energia vitale' o 'aria vitale'. La filosofia yogica insegna che questa energia sottile dà vita e si muove all'Interno del nostro pranayama kosha o aura, un 'doppio eterico' del nostro corpo fisico. Il prana non è un'energia fìsica, ed è piuttosto diversa dalla corrente elettrica che circola nel sistema nervoso. Questa forma di energia vitale è molto, molto più sottile.

Il prana fluisce all'interno del pranayama kosha o campo energetico vitale attraverso canali sottili, noti con il nome di nadi. Gli agopuntori ed operatori shiatsu li chiamano 'meridiani'. In Sanscrito, la parola nadi indica l'alveo del fiume dove scorre l'acqua o II canale attraverso il quale scorre un fiume. I testi yoga sostengono che il sistema di cablaggio sottile nel nostro pranayama kosha consista di ben 72.000 nadi. Attraverso queste nadi il prana raggiunge tutte le parti del nostro corpo: questa è la forza che garantisce al nostro corpo di rimanere in equilibrio e in salute.

Probabilmente, è più semplice per noi afferrare il concetto di nadi e di prana se immaginiamo le nadi come le corsie di un'autostrada che consentono al traffico di scorrere. Quando il prana fluisce liberamente, il corpo si trova in uno stato di salute vibrante. Però, a volte, le nadi si bloccano e il corso del prana viene interrotto. Un'intera regione del nostro corpo può venire isolata a causa di un blocco. Di conseguenza, quella parte del corpo si indebolisce e può ammalarsi, o addirittura atrofizzarsi o paralizzarsi.

Per riportare il nostro corpo di nuovo in perfetta salute, è fondamentale sciogliere questi 'ingorghi' e stimolare il prana a fluire liberamente attraverso i nadi, convogliando così energia naturale di guarigione In ogni area del corpo. È possibile ottenere questo risultato praticando lo yoga, gli esercizi di respirazione e I Mudra.

Per quale motivo i Mudra sono così efficaci per sciogliere i blocchi energetici? La maggior parte delle nadi partono e terminano nelle mani o nei piedi. Per questo, lavorare con le mani è un modo particolarmente efficace per purificare I canali sottili, rimuovendo le ostruzioni e dirigendo II prana In modo da ristabilire lo stato di salute.

Quando mettiamo le dita in determinate posizioni, andiamo ad influenzare il corso del prana, ridirigendo la sua forza guaritrice dove è necessaria per ristabilire equilibrio, e alleviare di conseguenza i sintomi; tutto ciò avviene poiché lavoriamo con i chakra e gli elementi collegati ad ogni dito (vedi pagine 14-19).

Può darsi che il traffico debba venir temporaneamente deviato sull'autostrada pranica per poter permettere al sistema delle nadi di autoripararsi. Anche in questo caso i Mudra vengono in aiuto, funzionando come dei pulsanti, che possono accendere e spegnere il fluire del prana verso le varie parti del nostro corpo; posizionando le cfcta in determinati modi, possiamo escludere certe nadi e contemporaneamente convogliare il prana verso aree deboli, rafforzandole e stimolandole. Al contrario, potresti dover interrompere il flusso di energia verso quelle regioni del corpo dove è in eccesso.

Una delle traduzioni del termine sanscrito Mudra è 'posizione'. Le istruzioni per praticare i Mudra individuali, contenute nei capitoli 2-7, spiegano come eseguire questi passi e come funzionano. Soprattutto, però, praticando i Mudra di questo libro, consentirai a te stesso di diventare un canale puro, dove il prana scorre liberamente, favorendo il benessere e apportando pace alla mente.

Mudra e Chakra

Se paragoniamo le nadi del nostro corpo energetico alle strade di un sistema stradale, riusciamo ad immaginare cosa possa accadere nei pressi di un incrocio, dove due o più strade si incontrano. Un incrocio si congestiona, o si blocca, molto più facilmente di un tratto di autostrada dritto e privo di interruzioni.

Maggiore è il numero delle strade che si incrociano, maggiore è la probabilità che si formi un ingorgo stradale. E più larghe sono le strade, più intenso sarà l'Ingorgo nelle ore di punta. Si formano sette importanti punti di incrocio nel corpo energetico, laddove le nadi maggiori si incontrano.

Questi grandi centri di energia vengono chiamati chakra nella tradizione indiana, tradotto dal sanscrito con 'ruota'. Questi vibranti centri energetici funzionano come antenne, che ricevono, immagazzinano, trasformano e trasmettono prana.

Ogni chakra governa l'energia dell'area del nostro corpo in cui si trova; i chakra sono, inoltre, fortemente legati ai sensi, e regolano la modalità con cui facciamo entrare le informazioni dal mondo e con cui le elaboriamo, così come la modalità con cui facciamo uscire l'energia e la sua qualità.

I sette chakra principali sono localizzati nella regione della spina dorsale, partendo dalla base del corpo, e spostandosi poi su verso la parte Inferiore dell'addome, al plesso solare, al cuore, alla gola, alla fronte fino alla corona sulla sommità della nostra testa. O sono poi incroci meno affollati, dove si incontrano strade minori, noti con il nome di 'punti marma' nella tradizione Indiana, e punti di digitopressione e di agopuntura nella Medicina Tradizionale Cinese.

E poi, c'è un numero svariato di chakra minori, tra cui quelli dei palmi delle mani. Sebbene vengano considerati minori, i chakra delle mani sono antenne energetiche fondamentali. Collegati al chakra del cuore, trasmettono un flusso di energia di guarigione direttamente da questo chakra. Senza i chakra delle mani, avremmo difficoltà a ricevere informazioni dal mondo e ad inviare energia all'esterno, ad esempio, per espandere la compassione o comunicarla ad altri. Stimolando questi chakra (vedi pagine 132-3), possiamo percepire meglio la connessione fra le nostre mani e il cuore e diventare più sensibili all'energia di guarigione del chakra del cuore.

Come avviene in ogni incrocio stradale, il traffico scorre molto più liberamente e facilmente quando non ci sono ingorghi o interruzioni. Lo stesso vale per i chakra; quando sono aperti, puliti e ben funzionanti, la salute fisica e il benessere mentale sono garantiti nelle varie aree del corpo, e I sensi vengono governati dai chakra addetti.

Esistono diversi modi per mantenere i chakra puliti, in equilibrio e perfettamente funzionanti, tra cui lo yoga e la pratica meditativa. Ma, uno dei più semplici ed efficaci per liberarsi dei blocchi energetici e per assicurarsi che il prana fluisca senza ostruzioni, è praticare i Mudra. Grazie a questa pratica puoi risvegliare e dirigere l'energia di guarigione nelle tue mani.

Mudra

Stimolano la salute, potenziano la pratica yoga e affinano le tecniche di meditazione

Swami Saradananda

Trasforma la tua vita con il potere dei Mudra, semplici ma altamente efficaci posizioni delle mani, di tradizione Induista che favoriscono la buona salute e il benessere. Grazie alle istruzioni facili da seguire, alle...

€ 21,00 € 17,85 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Swami Saradananda, ha diretto centri yoga Sivananda a New York, Londra e Delhi. Ha fatto numerosi viaggi in India in cui ha approfondito le sue conoscenze. Attualmente vive a Londra, dove continua a insegnare.
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su In che modo possono esserti utili - Estratto dal libro "Mudra"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste