Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Gli allergeni nella cosmesi sono pericolosi?

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 1 anno fa



Scopri quali sono le sostanze allergizzanti nell'INCI dei cosmetici, qual è la loro funzione nel prodotto e perché non sono pericolose per tutti

Spesso nei cosmetici possono trovarsi alcune sostanze allergizzanti che possono irritare e provocare alcuni disturbi.

Ma sono davvero così pericolose?

Scopriamo insieme quali sono questi ingredienti e qual è la loro funzione all'interno dei cosmetici.

 

Indice dei contenuti:

Gli allergeni non sono pericolosi per tutti

La maggior parte delle sostanze classificate come allergeni dalle leggi europee al momento sono 26, anche se col tempo ne sono state rilevate altre potenzialmente irritanti ed è quindi molto probabile che in futuro questa lista sia destinata ad ampliarsi.

Devono essere indicate nell'etichetta di un cosmetico o di un profumo se contenute in una percentuale superiore a 0.001% (per i prodotti che restano sulla pelle) o a 0,01% (per i prodotti che si risciacquano).

La maggior parte dei cosmetici ecobio contiene almeno uno di questi ingredienti. Perché questo avviene se gli allergeni sono pericolosi per la salute?

Si tratta molto spesso in realtà di sostanze che si trovano naturalmente nell'ambiente, estratte da fiori, piante e frutta, utilizzate per diversi scopi, tra cui quello di dare una gradevole profumazione al prodotto.

La maggior parte delle persone, inoltre, non ha alcun tipo di reazione a questi componenti, per lo stesso principio per cui solo alcune persone sono allergiche a determinati tipi di alimenti. Chi non ha problemi con essi, può farne uso senza alcun pericolo.

> Se vuoi approfondire l'argomento, leggi lo speciale Gli allergeni nelle creme e nei cosmetici di Alessio Musti di Verdesativa

Allergeni naturali o parfum?

Una voce dell'INCI che invece risulta piuttosto ambigua è il termine "parfum", utilizzato su alcuni cosmetici per indicare la profumazione del prodotto.

In questo caso non è indicato l'elenco delle sostanze utilizzate per realizzare una determinata fragranza e il rischio di avere una reazione allergica aumenta notevolmente, soprattutto perché spesso queste profumazioni sono composte da tanti ingredienti, alcuni di sintesi e altri naturali, che però non vengono indicati.

È quindi impossibile essere del tutto consapevoli di tutti i componenti presenti in quel determinato di prodotto.

Elenco delle sostanze allergizzanti

Ecco l'elenco dei 26 allergeni ad oggi stabiliti con una piccola descrizione che indica per ognuno di cosa si tratta, qual è la sua funzione nel cosmetico e dove si può trovare.

Un consiglio: queste sostanze di solito sono di origine naturale (estratte dalle piante attraverso corrente di vapore, estrazione con solventi oppure spremitura meccanica), ma potrebbero anche essere riprodotti attraverso processi di sintesi. Accertatevi sempre che, accanto ai loro nomi nell'INCI, siano presenti le voci "da agricoltura biologica" oppure "da oli essenziali naturali".

Amyl Cinnamal Condizionatore ed emolliente per la pelle, non untuoso, ideale per pelli secche e disidratate. Applicazione e massaggio circolare sulle parti da trattare.
Amyl Cinnamyl Alcohol È utilizzato soprattutto come fragranza e ha l'odore del gelsomino.
Benzyl Alcohol Si trova all'interno di gelsomino, violetta, neroli e ylang-ylang. È utilizzato non solo come profumo, ma anche per le sue capacità antimicrobiche e come solvente.
Benzyl salicylate Deriva dall'acido salicilico ed è inodore e incolore. Di solito viene utilizzato per esaltare gli altri profumi presenti nei prodotti oppure come solvente.
Cinnamyl alcohol Si ottiene come estere da alcuni balsami vegetali e dalla corteccia bollita dell'albero storace. Ha proprietà deodoranti e antisettiche e ha il profumo dei fiori di giacinto.
Cinnamal È un componente naturale di alcuni oli essenziali di piante come la cannella. Viene uilizzato soprattutto come profumo.
Citral È un'aldeide che si può trovare in piante come la verbena e il limone. Ha un profumo speziato ed è utilizzata soprattutto come fragranza.
Coumarin si può trovare in piante come cassia, erba di vaniglia ed è utilizzato per le sue proprietà deodoranti. Ha il classico profumo dell'erba appena tagliata.
Eugenol si estrae di solito dall'olio essenziale di cannella ma soprattutto di garofano, del quale ha anche il profumo. Ha un buon potere disinfettante e aromatico.
Geraniol È un terpene (un idrocarburo presente in oli essenziali e resine) che di solito si estrae da arancia, geranio, citronella, ylang-ylang e lavanda. Rilascia un piacevole profumo di rosa e per questo è molto utilizzato in cosmesi.
Hydroxycitronellal È un'aldeide contenuta in piante come ylang-ylang e lavanda. Ha un profumo dolce ed è utilizzata come fragranza.
Hydroxymethylpentyl-cyclohexenecarboxaldehyde È un composto chimico utilizzato come profumo specialmente nei deodoranti
Isoeugenol È contenuto soprattutto nella noce moscata e nell'ylang-ylang. Ha un intenso profumo di garofano ed è utilizzato soprattutto come fragranza.
Anisyl alcohol Si estrae dalla pianta del cumino (Pimpinella anisum), di cui mantiene il profumo, e ha proprietà deodoranti.
Benzyl benzoate Ha ottime proprietà antiparassitarie e insetticide ed è anche usato come solvente. Si può trovare in piante come giacinto, gelsomino, cannella, narciso, ylang-ylang
Benzyl cinnamate Come già il Cinnamyl alcohol, si trova nello storace e in alcuni balsami vegetali e ha un dolce profumo.
Citronellol È un terpene presente naturalmente nella citronella, nella rosa e nel geranio. La sua fragranza floreale lo rende molto utilizzato come profumo. Ha anche capacità repellenti per gli insetti e aiuta a combattere gli acari.
Farnesol È un terpene presente in molte piante, come citronella, rosa, muschio, ciclamino. Come il citronellol, ha un fresco profumo floreale ed è anche anti-batterico.
Hexyl cinnamaldehyde / Hexyl cinnamal Si ricava dall'olio essenziale di camomilla e viene utilizzato come profumo.
Lilial / Butylphenyl methylpropional È un'aldeide utilizzato soprattutto come fragranza. Ha un forte profumo di mughetto.
d-Limonene È un terpene presente soprattutto nelle foglie degli agrumi (arancio e limone) ed è il composto che dà loro il caratteristico profumo.
Linalool È un terpene dal profumo floreale che si trova principalmente nella lavanda, nel bergamotto, nelle foglie di gelsomino e nei fiori d'arancio. Oltre che per la sua fragranza, è utilizzato anche come antiparassita e per allontanare gli insetti.
Methyl heptine carbonate / Methyl 2-Octynoate È una sostanza chimica utilizzata come profumazione in molti cosmetici.
3-Methyl-4-(2,6,6-trimethyl-2-cyclohexen-1-yl)-3-buten-2-one / Alpha-isomethyl ionone È un profumo che ricorda un bouquet di fiori con note di legno e cipria.
Oakmoss extract / Evernia prunastri extract È estratto da un lichene che si trova sui rami delle querce, ed è utilizzato come profumo nella cosmesi. Ha un sentore di muschio.
Treemoss extract / Evernia furfuracea extract Come anche Oakmoss Extract, anche questa sostanza si trova in alcuni licheni che crescono però sui rami di alcuni pini, ed ha un caratteristico profumo di bosco.

Ti consigliamo...


Non ci sono ancora commenti su Gli allergeni nella cosmesi sono pericolosi?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste