800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Estratto dal libro “Il potere di guarigione della paura”

di Lissa Rankin 7 mesi fa


Estratto dal libro “Il potere di guarigione della paura”

E se la paura si celasse dietro allo stress?

Le maschere che indossa la paura 

Finché la paura vive nell’ombra – nascosta dalla vergogna, evitata per ignoranza e trascurata dalla Luce Pilota Interio­re – ti avvelena. Forse non ti accorgi nemmeno di quanto la paura guidi la tua vita. Questo avviene, in parte, perché nella nostra cultura la paura tende a mascherarsi dietro altre emozioni. Forse perché la parola “stress” indica più una reazione fisica che un’emozione, sembra che siamo più propensi a ritenerci vittime dello stress, piuttosto che della preoccupazione, dell’ansia o della paura. La verità è che, per molti, essere stressati è motivo di vanto. Sfoggiamo lo stress come prova del nostro essere impegnati, della nostra produttività, del fatto che siamo gente capace di lasciare un segno nel mondo. Invece, per molte persone lo stress è solo un messaggio in codice dietro cui si cela una grande paura. Quando siamo stressati sul lavoro, forse che in realtà non abbiamo paura? Paura di fare errori, di deludere il capo, di fare del male a una persona che invece dovremmo aiu­tare, di venire etichettati come dilettanti, di dire quella che riteniamo la verità, di uccidere il paziente/perdere la causa/sbagliare l’offerta/lasciarci sfuggire l’affare? Forse che non abbiamo paura che qualcuno ci passi davanti per la promo­zione, di venire retrocessi, di sentirci demotivati, di essere licenziati e di non potere più sostenere la famiglia? Forse che non esitiamo a chiedere un orario più corto, permessi per assistere alla recita e alle partite scolastiche, a dire che la cura di sé è importante tanto quanto il lavoro? Non temia­mo di dire che ci sentiamo esausti e abbiamo bisogno di un anno sabbatico, oppure di mettere dei limiti chiudendo l’e­mail durante i weekend e spegnendo i cellulari per qualche ora? Non ci terrorizza forse il fatto che gli altri ci scoprano vulnerabili e imperfetti, quando investiamo tanta energia nel cercare di dimostrare di essere supereroi del lavoro?

Molti di noi ostentano lo stress da lavoro come motivo di vanto, ma poi ammettono che anche le relazioni sono stressanti. I genitori sono stressati dai bambini. I partner si stressano l’un l’altra. Il pensiero di sposarci, fare figli o separarci ci stressa. D’altra parte, siamo stressati quando amiamo disperatamente qualcuno che non ci riama.

Ma cosa intendiamo davvero quando diciamo che le re­lazioni sono stressanti? Non intendiamo forse che abbiamo paura di perdere il partner se quest’ultimo scoprisse chi sia­mo veramente? Non abbiamo in realtà paura del tradimen­to, del rifiuto, dell’infedeltà, del divorzio, della delusione d’amore, della separazione, della solitudine? Non temiamo forse di ammettere che desideriamo più affetto, più connes­sione, più aiuto con i bambini, meno critiche, meno giudizi, più tempo, più sesso, più spazio, più libertà? Non ci spaven­ta forse essere totalmente vulnerabili e con il cuore aperto, oppure la solitudine nel caso opposto?

Ci stressano anche i soldi, ma questi sono solo un pezzo di carta conservato in qualche banca. Non temiamo forse la per­dita del potere, degli agi e delle sicurezze che riteniamo connes­si ai soldi? Non abbiamo forse paura di non riuscire a pagare l’affitto, il cibo, la macchina, l’assicurazione sulla salute? Non ci spaventa forse non riuscire a risparmiare abbastanza per l’educazione dei figli o per la nostra pensione? Non abbiamo forse paura di non avere abbastanza soldi per le emergenze, nel caso la vita ci sorprendesse con una mazzata sulla testa?

Persino la vergogna può essere una maschera della pau­ra. Quando proviamo vergogna – per i nostri errori, il nostro corpo, la nostra sessualità, le nostre dipendenze, i nostri difetti di genitori, il nostro aspetto al lavoro – ciò che stia­mo davvero avvertendo è la paura: paura di essere esclusi in quanto imperfetti, di venire rifiutati, di non meritare l’a­more e l’amicizia che desideriamo ardentemente. Così come nascondiamo la paura sotto il velo dello “stress”, celiamo il sentimento di vergogna sotto il velo dell’arroganza, del giu­dizio e del disprezzo. Ma sotto le nostre maschere di adulti, abbiamo tutti un bambino piccolo che ha paura di non ve­nire accettato per quello che è. La paura può essere subdola e camuffarsi in modo tale da non farci accorgere che sta dominando la nostra vita. Molta gente prova disagio anche solo ad ammettere che la paura è un problema. La vediamo come una debolezza, qualcosa che dovremmo nascondere agli altri e superare per conto nostro. Ma questo non può essere più lontano dalla verità. La paura vera è un naturale meccanismo di sopravvivenza, concepito per proteggerci, mentre la paura falsa è un importante mezzo di insegnamento, concepito per illuminarci. La paura riguarda tutti noi. Non è una cosa da nascondere. Al contrario, va esaminata a fondo, affinché possa insegnarci a vivere meglio, mettendoci in sintonia con il nostro coraggio naturale e sostenendo la nostra salute ottimale.

Tratto dal libro:

Il potere di guarigione della paura

6 passi per sviluppare il coraggio come medicina per il corpo, la mente e l'anima

Lissa Rankin

La paura, se non viene affrontata, può aumentare il rischio di patologie come il cancro, il diabete e le malattie cardiache. Usando esercizi tratti da una vasta gamma di pratiche del corpo/mente e di tradizioni spirituali, la dottoressa Rankin ci insegna come cominciare il nostro viaggio alla scoperta del coraggio e scrivere una Prescrizione del coraggio personalizzata per vivere in modo più autentico.

Vai alla scheda

Ti consigliamo...


Lissa Rankin, è medico, insegnante di guaritori e sognatori, scrittrice, conferenziere, artista, blogger e fondatrice delle comunità online sulla salute e il benessere OwningPink.com e LissaRankin.com. Lissa aiuta la gente a guarire, riconnettersi con se stessa e stare bene, non solo...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Estratto dal libro “Il potere di guarigione della paura”

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste