+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

EDTA nei cosmetici: fa male?

di La Redazione di Macrolibrarsi 3 anni fa


EDTA nei cosmetici: fa male?

Scopriamo insieme cos'è questa sostanza, a cosa serve, perché viene sempre più utilizzata nella cosmesi e per quali motivi il suo uso andrebbe invece limitato

L'EDTA è un composto molto utilizzato nell'alimentazione, nella medicina e nei cosmetici per neutralizzare gli effetti dannosi dei metalli pesanti sulla salute.

Perché allora viene evitato nella cosmesi eco-bio?

Scopriamolo insieme.

Indice dei contenuti:

Un agente chelante molto efficace

Parlando di chimica, la sigla EDTA significa Acido etilendiamminotetraacetico; si tratta di un agente chelante che trattiene le molecole di molti metalli pesanti. I metalli vengono "circondati" e intrappolati dagli atomi dell'EDTA creando dei complessi che sono molto meno tossici e pericolosi delle singole molecole dei metalli pesanti.

Viene utilizzato da oltre 50 anni in moltissimi campi per bonificare ambienti e prodotti dall'inquinamento dei metalli pesanti e anche come conservante. Si può trovare nelle creme, dei detergenti, negli alimenti, nel sapone e viene anche impiegato nella bonifica delle acque e dei suoli intossicati.

Anche in medicina viene utilizzato come antidoto per l'uomo contro le intossicazioni da piombo, da arsenico, da cadmio e da altri metalli pesanti. Inoltre è anche usato come anticoagulante nelle provette contenenti sangue prelevato per le analisi.

È spesso utilizzato sotto forma di sale (i più noti sono il Disodium EDTA e il Tetrasodium EDTA).

I danni: poco biodegradabile e troppo utilizzato

I benefici dell'EDTA sono molti e documentati, ma il suo utilizzo ha anche diverse controindicazioni, soprattutto se utilizzato in prodotti come detersivi e detergenti.

In primo luogo è un composto lentamente biodegradabile. Inoltre, essendo un ingrediente che non ha effetti tossici sull'uomo e molto stabile, ne viene utilizzato sempre di più in tantissimi campi. Per parlare in termini concreti, ne produciamo molto più di quanto la natura riesce ad eliminarne naturalmente e questo lo rende un elemento molto inquinante.

Inoltre, proprio per la sua grande capacità chelante, diversi studi hanno evidenziato che potrebbe andare a smuovere i sedimenti di metalli pesanti che si depositano sul fondo di fiumi e mari, rendendoli così biodisponibili per i pesci e gli altri animali acquatici che potrebbero ingerirli.

Questo creerebbe un problema di tipo ambientale e anche di salute per l'uomo stesso, che si nutre dei pesci e che assorbirebbe lui stesso queste sostanze.

Per questo motivo molte associazioni ambientaliste ne hanno chiesto la riduzione o l'eliminazione almeno dalla formula di detersivi, bagnoschiuma, e altri prodotti che vengono risciacquati.

INCI: esistono delle alternative?

Ecco qui un piccolo elenco per aiutarti a riconoscere l'EDTA e i suoi sali all'interno dell'INCI di un prodotto cosmetico (per saperne di più su come leggere l'etichetta di un cosmetico, clicca qui):

  • EDTA
  • HEDTA
  • TEA-EDTA
  • Disodium EDTA
  • Tetrasodium EDTA
  • Calcium Disodium EDTA
  • Diammonium EDTA
  • Dipotassium EDTA
  • Tripotassium EDTA
  • Trisodium EDTA
  • Trisodium HEDTA

Esistono anche delle sostanze chelanti alternative, più facilmente biodegradabili e quindi con un migliore impatto ambientale, come ad esempio l'Acido Citrico.

> Scopri i nostri prodotti SENZA EDTA


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

La Redazione di Macrolibrarsi

Tanti sono gli autori che scrivono per Macrolibrarsi e tutti sono uniti dalla curiosità e il desiderio di conoscere il più possibile di questo nostro bellissimo mondo. Avidi lettori, attraverso gli articoli che scrivono per Macrolibrarsi, condividono ciò che scoprono nelle...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su EDTA nei cosmetici: fa male?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.