Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Dodici modi di farti influenzare dal tuo inconscio

di Garth Sundem 3 mesi fa


Dodici modi di farti influenzare dal tuo inconscio

Leggi un estratto dal libro di Garth Sundem "Best Brain"

Dal momento in cui apri gli occhi fino a quello in cui li chiudi, il tuo cervello è sollecitato senza sosta da una serie di stimoli che agiscono secondo un meccanismo che gli psicologi chiamano «priming», in cui uno stimolo influenza il successivo. Quindi sarà meglio che tu impari a memoria di prima mattina questi consigli e trucchetti per mantenere alta la guardia anche nel resto della giornata, quando il tuo inconscio potrà spingerti a cadere nelle trappole di azioni e decisioni illogiche.

È giunta l'ora di dare un'occhiata a ciò che influenza a livello inconscio tutto ciò che pensi e fai, - e cioè le modalità secondo cui dettagli trascurabili e apparentemente privi di conseguenze cambiano profondamente la tua esperienza del mondo.

Ecco una raccolta di scoperte che provengono proprio dagli studi sul priming. Usale come meglio credi.

Ciò che leggi o ascolti la mattina mentre vai al lavoro influenza il modo in cui ti comporterai durante la giornata. Per esempio, dopo che alcuni studenti universitari americani avevano letto frasi che includevano le parole «grigio», «Florida» e «bingo», che li inducevano a pensare alla vecchiaia, tendevano a camminare per i corridoi con un passo nettamente più lento.

Numeri grandi ti portano a pensare a numeri grandi. Per esempio, se ti viene fornita una stima elevata della popolazione di un Paese, del prezzo di uno smartphone (grazie, Steve Jobs!) o dell'età di qualcuno, probabilmente la tua personale stima di questi elementi sarà ancora più elevata.

Se al lavoro ti senti frustrato, immagina di parlarne con la tua dolce metà. Gli studi sul priming hanno dimostrato che elaborare nella mente una conversazione di questo tipo ti aiuterà a trovare una soluzione più saggia ai tuoi problemi.

Quando il barista ti porge una tazza di caffè, fai attenzione alla temperatura. Gli studi hanno appurato che le persone che tengono in mano una bevanda calda valutano gli sconosciuti più positivamente di quanto facciano quelle con una bevanda fredda.

Qualcuno intorno a te è ammalato? Quando vedi una persona starnutire, sei subito portato a preoccuparti della mortalità, o anche di un rischio per la salute non direttamente connesso, come un attacco di cuore o un crimine. E studi su campioni di sangue hanno provato che guardare immagini di ammalati può causare l'attivazione della risposta immunitaria, affinché combatta le malattie.

Qualche volta capita di aver bisogno di sprigionare felicità, o un pizzico di follia. In tal caso, cerca di riportare alla mente i momenti in cui ti sei sentito proprio così. Mantenere uno «schedario di priming emotivo», che ti permetta di avere tutti i tuoi ricordi a portata di mano, potrebbe aiutarti a provare l'emozione di cui hai bisogno in un determinato momento.

Non dimenticare l'influsso degli stereotipi che incarni. Per esempio quando le donne americane di origine asiatica venivano indotte a identificarsi con lo stereotipo asiatico, ottenevano migliori risultati nei test di matematica, mentre quando lo stereotipo di riferimento era il semplice essere donne se la cavavano peggio. Analogamente, le studentesse di materie umanistiche peggioravano le loro prestazioni nei test di abilità spaziale se con un breve questionario le si induceva a ricordare gli stereotipi di genere. Ci vuole lavoro e consapevolezza per evitare di finire ingabbiati nei propri stereotipi.

Hai bisogno di creare un'intesa con qualcuno? Puoi innescarla con il linguaggio del corpo: riprodurre un gesto del nostro interlocutore - se lui si gratta un orecchio te lo gratti anche tu, se fa spallucce rispondi con lo stesso gesto - si è rivelato utile per migliorare la connessione tra due individui. (Ovviamente, sempre che non ci si faccia beccare.)

Il grande fratello ti tiene d'occhio. Se sul tuo posto di lavoro si condivide qualcosa sulla fiducia - potrebbe essere un mini-frigorifero o un armadietto con gli snack - prova a metterci sopra una fotografia di un paio di occhi. Uno studio ha scoperto che quando sopra la scatola in cui la gente versava il suo contributo per gli snack veniva posta un'immagine di questo tipo, la somma raccolta triplicava. Se invece c'era una fotografia con dei fiori, la gente sgraffignava. Forse perché il fogliame occulta le prove?

L'ambiente che ti circonda influisce sul tuo subconscio. Per esempio, quando i soggetti di un esperimento erano chiamati prima a leggere alcune parole che comparivano sullo schermo di un computer e subito dopo la descrizione di un personaggio dall'atteggiamento neutro, chi aveva letto parole dal significato ostile, come «odio» e «pugno», era più propenso ad attribuire al personaggio una valenza negativa rispetto a chi aveva letto parole non connotate negativamente.

Sorridi! L'uso che fai del tuo corpo influenza la tua mente. In un famoso esperimento è stato chiesto ai soggetti di tenere una matita in bocca mentre ascoltavano un discorso. Essendo costretti ad abbozzare un sorriso, alla fine erano più divertiti. Se hai bisogno di sentirti sorridente, sforzati finché non ti viene naturale: ti farà stare meglio.

Fai esperimenti nella sala relax della tua azienda. In uno studio i soggetti che annusavano un detergente e poi mangiavano biscotti friabili erano più propensi a pulire le briciole al termine della pausa.

Tratto dal libro:

Best Brain

Fai la cosa giusta nel momento migliore per il tuo cervello

Garth Sundem

Il nostro cervello, come il resto dell'organismo, funziona secondo ritmi naturali, che ci permettono di svolgere determinati compiti al meglio solo in una particolare fase della giornata.

Bastano pochi accorgimenti, suggeriti dalla nuova scienza della cronobiologia, per ottenere ottimi risultati senza sforzo. In questo libro scopriremo, per esempio, a che ora svegliarsi per avere una mente reattiva e una memoria capace, quando fare brainstorming e cosa mangiare per essere sempre lucidi. 

Vai alla scheda

Garth Sundem è un giornalista e scrittore che si occupa di logica, matematica e salute del cervello. Cura un blog su GeekDad e PsychologyToday.com, e pubblica su Sdentile American, Huffxngton Post Science, The New York Times.
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Dodici modi di farti influenzare dal tuo inconscio

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste