800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Pane e Bugie

I pregiudizi, gli interessi, i miti, le paure

Dario Bressanini



(4 recensioni4 recensioni)


Prezzo: € 15,00


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 3 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 22 ore 23 minuti.
    Consegna stimata: Mercoledì 27 Settembre
  • Guadagna punti +30

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

La cucina che cura

Ricette e rimedi pratici per la salute fisica e non solo con Roberto Marrocchesi e Dealma Franceschetti. Un evento dedicato alla salute in relazione al cibo.

Sabato 11 Novembre 2017 c/o Macrolibrarsi Store Cesena (FC).

Biglietti qui!

Descrizione


“Il pesto è cancerogeno. Lo zucchero bianco: per carità! Meglio quello di canna. Il glutammato fa malissimo… E gli spaghetti radioattivi? Ah no, io compro solo pane biologico, prodotti locali e di stagione” inizia così la quarta di copertina di Pane e Bugie scritto da Dario Bressanini, in libreria dal 15 aprile (Chiarelettere).

Non si tratta di un libro che affronta solo il discorso sull'alimentazione, ma racconta di quel che sembra essere ancora più nocivo di alcuni alimenti: i pregiudizi, gli interessi e i miti che li circondano.

Questo libro è una sorta di ‘vaccino’ contro i pericoli della cattiva informazione.

Si tratta insomma di andare oltre i luoghi comuni per rispondere all’interrogativo:

Mi stanno raccontando la verità?

 

Porsi la domanda è un primo passo molto importante”.

Inizia così questo libro di trecento pagine, Dario Bressanini, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze chimiche e ambientali dell’Università dell’Insubria a Como. Bressanini non è solo esperto di alimentazione, si è occupato anche di informazione. Oltre al libro OGM tra leggende e realtà ha scritto una sessantina di lavori scientifici su giornali e riviste come “Le Scienze”, in cui cura una sua rubrica.

Pane e bugie descrive il complesso intreccio tra alimentazione e informazione attraverso numerosi capitoli a tema. Alcuni di questi raccontano di vari alimenti e della loro storia: dalle banane clonate al latte crudo, dallo zucchero raffinato a quello grezzo. Racconta di “genitori magari convinti che le merendine artigianali di kamut con zucchero di canna biologico e miele siano da preferire a quelli industriali […]. [Ma] nessuno sembra prendere in considerazione l’idea che una mela sarebbe l’alternativa più sana alla merendina zuccherata” (p. 266).

Altri capitoli, invece, non si interessano di cibi, ma di concetti che l’autore ridefinisce rompendo innumerevoli luoghi comuni. Il sottocapitolo “Pesticidi sulla buccia” parla, ad esempio, dell’eterno dilemma ‘sbucciare o non sbucciare’ un alimento e quindi dei danni causati dagli antiparassitari.

Chiacchierando di agricoltura biologica, Bressanini arriva a parlare degli OGM che - sempre riferendosi alla cattiva informazione - definisce “organismi giornalisticamente modificati”. “Qui però, badate bene, non si sta discutendo se gli OGM convengano o meno, se facciano male o meno […] se sia giusto o meno brevettare dei geni. Stiamo parlando di raccontare la verità, tutta la verità e nient’altro che la verità!” annuncia l’autore (p. 76). Egli dunque non giudica, spiega soltanto, e lascia che sia il lettore a trarre le sue conclusioni.

In altri capitoli Bressanini chiarisce la complessità di concetti quali “naturale”, “artificiale”, “cancerogeno” e “biodiversità”. In seguito si pone anche domande cruciali quali riuscirebbe meglio l’agricoltura biologica o quella convenzionale a sfamare il mondo?

Dalle conclusioni di Bressanini risulta che non è sempre così chiaro quale sia la scelta ‘giusta’ da fare, poiché “la nutrizione è un campo terribilmente complicato”. Riguardo allo zucchero bianco infatti lo scienziato scrive: “le ricerche si sono susseguite fino ai giorni nostri con conclusioni spesso contraddittorie, il che è normale quando si studiano fenomeni complessi, in cui non si riescono a tenere sotto controllo tutti i fattori […]”

Non è sempre così chiaro quale sia la scelta ‘giusta’ da fare, poiché “la nutrizione è un campo terribilmente complicato”

Nonostante gli argomenti siano difficili e l’autore usi un linguaggio puramente razionale, il libro intrattiene grazie a uno stile scorrevole e umoristico. A volte è anche un po’ provocatorio: “se vi dicessi che nella tazza di caffè che sorseggiate ogni mattina ci sono delle molecole che risultano cancerogene per i ratti, continuereste a berla?” (p. 110sg.).

Il campo dell’alimentazione offrirebbe una quantità di temi pressoché infinita, i cui approfondimenti fanno sorgere sempre nuove domande. Bressanini è però costretto a concludere e chiude il saggio con un brevissimo epilogo: “avrei potuto continuare a scrivere altre trecento pagine, parlando delle patate al selenio, dell’aspartame […] o dei probiotici nello yogurt. Ma non è necessario.

Ora avete qualche mezzo in più per giudicare l’informazione che vi bombarda ogni giorno, dai giornali agli scaffali dei supermercati”.

EditoreChiarelettere
Data pubblicazioneAprile 2010
FormatoLibro - Pag 328 - 13x19,5
Ultima ristampaMarzo 2013
ISBN8861904348
EAN9788861904347
Lo trovi in#Alimentazione e Salute #Saggi e racconti
MCR-NR 9788861904347
Dario Bressanini

Dario Bressanini è ricercatore universitario nel Dipartimento di Scienze Chimiche e Ambientali della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Como. Per diletto pubblica su Le Scienze articoli dedicati al cibo e la scienza ed è anche autore di un bel weblog, Scienza in cucina.... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Prodotti correlati



voto medio su 4 recensioni

2
0
0
0
2

Recensione in evidenza


Riccardo

Breesanini

Sto leggendo questo libro e lo trovo una critica molto completa, con diversi punti di vista. Il capitolo sul km0 è esaustivo e trattato in maniera diversa da come farebbero altri autori, con ricerche interessanti, spiegate con chiarezza e in breve. Nulla di troppo impegnativo, una lettura molto scorrevole e piacevole.

Le 4 recensioni più recenti


icona

Riccardo

Breesanini

Sto leggendo questo libro e lo trovo una critica molto completa, con diversi punti di vista. Il capitolo sul km0 è esaustivo e trattato in maniera diversa da come farebbero altri autori, con ricerche interessanti, spiegate con chiarezza e in breve. Nulla di troppo impegnativo, una lettura molto scorrevole e piacevole.

(0 )

icona

Roberto

Ogni tanto escono questi libri

Ogni tanto escono libri di questo tipo.Cercano in qualche modo di contrastare il fenomeno sempre piu' crescente di libri che escono sulle cure naturali e sul privilegiare un alimentazione basata su alimenti vivi evitando i cibi confezionati e da supermercato.Questo sostanzialmente dice l'autore, con non si capisce bene quali prove scientifiche basate su cosa.Il cibo da supermercato e' uguale a quello dei negozi bio, il sale raffinato e' uguale a quello integrale, l'alimentazione non ha nulla a che fare con la salute,l'omeopatia e' tutta acqua fresca e non cura nulla, le cure naturali sono tutte una bufala ecc ecc ecc..Un libro che puo' piacere e piacerà sicuramente a un medico di ospedale, la cui preparazione massima sulla alimentazione si racchiude in questa frase "Mangia di tutto un po" quando un paziente gli chiede consigli alimentari.

(1 )

icona

Marco

Il libro di Bressanini

Il libro di Bressanini, veramente ben scritto e scorrevole alla lettura, non è ne contro ne a favore degli OGM. Semplicemente smonta in maniera egregia chi usa la disinformazione per sostenere le proprie tesi. Alcune pagine sono dedicate anche ai trucchi usati dalle società pro-OGM. L'ho trovato interessante, istruttivo e, lo confesso, pur ritenendomi una persona abbastanza informata, mi ha insegnato molte cose :-)

(0 )

icona

Luciano

L'autore è lo stesso che dice...

L'autore è lo stesso che dice che gli OGM non sono pericolosi. Oppure dice che i pomodori OGM sono stati "CREATI" per combattere il cancro. GLI OGM LO FANNO VENIRE IL CANCRO NON LO COMBATTONO! Io codesto libro lo sconsiglio fortemente. Se vuoi capire il mondo dell'alimentazione leggiti "The China Study" e i libri di Arnold Ehret. Ancora una volta vorrei fare notare che l'unica vera differenza fra l'epoca in cui Arnold Ehret ha scritto "il sistema di guarigione della dieta senza muco" ed oggi è l'introduzione della chimica in agricoltura (e non solo). Se intendiamo ripulire il nostro organismo con prodotti ricoperti di chimica (la chimica non si ferma alla buccia provate a cercare su internet cos'è la concia del seme e poi prova ad immaginare che rischi si corrono ) qualunque dieta non solo è destinata a fallire ma ci farà anche molto male.

(0 )


Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste