800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Quali sono i fattori da considerare quando si cerca l’origine di una malattia?

di Michel Henrard 5 mesi fa


Quali sono i fattori da considerare quando si cerca l’origine di una malattia?

Estratto dal libro “Comprendi la tua Malattia con le Scoperte del Dottor Hamer”

Interrogarsi sull'origine della propria malattia differisce molto da una persona all'altra e dipende dalle credenze di ognuno e dal disagio creato dall'affezione.

Pur ponendosi in genere poche domande, la maggior parte delle persone si chiede se la propria malattia è grave.

Se avete un raffreddore, i semplici preconcetti, che sono altrettanti cliché veicolati senza essere rimessi in discussione, possono bastare ampiamente. Potete domandarvi da chi l'avete preso o pensare a una qualche occasione di raffreddamento in cui eravate vestiti troppo poco, ad esempio nel corso della passeggiata di ieri, o attribuirlo al conducente dell'automobile che non ha voluto tenere il finestrino chiuso.

Due domande inoffensive quanto il malanno possono essere: perché tutte le persone venute in contatto con il responsabile raffreddato non sono state contagiate? Non avete mai preso freddo in maniera più consistente senza per questo buscarvi nulla?

Per spiegare un eczema, si sarà spesso ricorsi alla nozione di allergia, che è classicamente un disordine del nostro sistema immunitario, preposto a difenderci contro le sostanze estranee e tossiche per il nostro organismo, e soprattutto contro i microbi.

Così, per un eczema alle mani si potrebbe accusare un detersivo, ma se non abbiamo utilizzato alcun nuovo prodotto? E se inoltre l'eczema è localizzato solo in una mano? Prendiamo il caso di un'allergia al pelo degli animali in una persona che vede riapparire l'eczema quando accarezza troppo il suo gatto, e ciò anche se possiede l'animale da ben prima della comparsa dell'allergia.

In realtà, il cambiamento è avvenuto nella persona stessa e la domanda da porsi è perché l'allergia sia sopravvenuta in quel periodo preciso.

L'anello mancante della medicina

Di fronte alla portata delle domande accennate più sopra, è giocoforza constatare che la medicina non può fornirvi delle risposte. E vista la posta in gioco di tutte queste domande, perlopiù assopite in noi quando la malattia non è grave, ma che diventano pressanti se la sofferenza è seria, vale la pena fermarsi un momento sulle ragioni di questa lacuna.

Secondo il dizionario, la medicina è la scienza che ha per oggetto la conservazione e il ristabilimento della salute. Una definizione ancora più completa è: insieme di conoscenze scientifiche e di mezzi messi in atto per prevenire, guarire e alleviare malattie, ferite o infermità. Nel concreto, si esercita seguendo le due fasi della diagnosi e della terapia. Due aspetti correlati tra loro poiché, quali che siano i metodi impiegati, si cura una malattia in base alla concezione che se ne ha.

È nell'esercizio della diagnostica che si troverà l'origine di questo anello mancante.

Fare una diagnosi consiste nel mettere un'etichetta su un insieme di manifestazioni giudicate anormali. Queste manifestazioni che si chiamano sintomi sono di natura oggettiva (infiammazione, proliferazione cellulare, ulcerazione, paralisi, diminuzione funzionale di un organo ecc.) o soggettiva (dolori, varie sensazioni sgradevoli ecc.). L'etichetta diventa il nome di una malattia che sarà annoverata in quel grande catalogo che è la classificazione di tutte le patologie descritte. Ma i sintomi presi in considerazione per definire in generale una malattia sono essenzialmente di ordine fisico, organico.

La diagnosi non tiene conto di quell'altro aspetto del soggetto sofferente che è il suo lato sensibile, emozionale, mentale e che si può riassumere in una parola: il suo psichismo. Non si interessa che al suo corpo, unico elemento che si può studiare obiettivamente e misurare.

Organo malato e vissuto emozionale rimangono due ambiti ben dissociati.

Se solo alcune affezioni sono psicosomatiche, ciò significa che tutte le altre non lo sono e non hanno nulla a che vedere con lo psichismo, sono puramente fisiche e dipendono da una medicina organica che si ritrova quindi rafforzata. Spingendo oltre l'analisi, questo concetto è del pari incoerente.

Prendiamo per esempio il caso della colite con i suoi sintomi di dolore e diarrea.

Perché un tumore del colon non ha alcuna relazione con uno stress molto più forte? Le cellule avrebbero trovato il modo di premunirsi improvvisamente contro stress troppo rilevanti, per non lasciarsi turbare che nel ristretto quadro di quelle cosiddette affezioni psicosomatiche e dunque in modo non troppo grave e per stress limitati?

Arriviamo così alla domanda fondamentale del legame tra vissuto e malattia. O non esiste, o interviene in tutte le malattie, naturalmente tranne quelle che sono dovute a fattori esterni evidenti come incidenti, intossicazioni, irradiazioni, carenze nutrizionali e vitaminiche, affezioni genetiche. È cercando e constatando questo legame permanente che si può colmare la grande lacuna della medicina cosiddetta scientifica.

L'opera del dottor Hamer consiste nello studio sempre più approfondito di questa relazione, includendovi anche il ruolo del cervello.

Tratto dal libro:

Comprendi la tua Malattia con le Scoperte del Dottor Hamer

Perchè ti ammali, perchè proprio ora, perchè questi sintomi, quanto è importante per te, come si evolve

Michel Henrard

Dopo un’introduzione generale che riassume gli eventi che hanno portato alla sua scoperta, nella prima parte dell’opera vengono illustrate Le cinque leggi biologiche scoperte da Hamer:

  1. conflitto e relazione psiche cervello organi;
  2. soluzione dei conflitti;
  3. i sintomi delle fasi di malattia e guarigione;
  4. il ruolo dei microbi;
  5. la quintessenza.

Per la prima volta un testo di medicina germanica organizzato e strutturato in maniera organica e lineare, facile da consultare e in cui si trovano subito le informazioni che si cercano.

Vai alla scheda

Il Dottor Michel Henrard incontra il Dottor Hamer nel febbraio 1989. Durante i primi quindici anni da medico, Henrard studia le medicine alternative, con particolare attenzione alle problematiche del cancro. Dopo aver a lungo verificato la validità della nuova medicina germanica nell’approccio...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Quali sono i fattori da considerare quando si cerca l’origine di una malattia?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste