Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Perché è possibile guarire con i suoni

di Riccardo Lautizi 11 mesi fa



Il suono ha un enorme potere in grado di modificare il nostro stato di salute, il nostro umore ed anche indurre delle esperienze spirituali. Tutto questo è stato dimenticato nella nostra cultura moderna, ma basta guardare indietro per scoprire il ruolo che ha avuto la musica nella nostra evoluzione.

I re avevano al loro seguito musicisti, suonatori di arpa, cantanti che venivamo chiamati a sollevare il loro stato d’animo dopo eventi negativi, prima delle battaglie o quando era necessario. In ogni religione il canto e l’uso di strumenti musicali hanno fatto parte integrante del percorso spirituale: dai famosi canti gregoriani del cristianesimo fino ai mantra orientali.

Nelle culture “primitive” il suono veniva usato anche direttamente sui malati per guarire, oppure veniva usato per radunare gli animali, per dare comandi e per celebrare ogni rito che sia di guarigione, di buon auspicio e in generale per legare la comunità.

Joshua Leeds, autore di The Power of Sound (“Il Potere del Suono”) afferma “Che tu lo senta o meno, ogni cosa ha un suono, una sua propria vibrazione”. La scienza ha infatti scoperto che tutta la materia è fatta di particelle che vibrano tutto il tempo, dall’atomo all’elica di DNA, tutto sembra avere a che fare con il suono.

Lo stesso Vangelo di San Giovanni inizia dicendo “In principio era il Verbo”, e nella religione induista viene detto che il mondo ha origine dalla vibrazione primordiale dell’OM.

Pitagora, famoso per l’omonimo teorema, era un maestro esoterico di cui si sa pochissimo, tranne che aveva studiato a fondo la musica e trovato il nesso con la geometria e la struttura della realtà: ogni cosa nella realtà risponde a dei principi armonici che possiamo riprodurre con la musica e quindi ri-connetterci tramite essa con il principio innescando guarigioni e rivelazioni profonde.

Lo stesso maestro spirituale del secolo scorso, Georges I. Gurdjieff affermava che la legge dell’ottava musicale poteva spiegare la struttura del cosmo e anche l’andamento delle azioni umane. Nelle sue lezioni infatti la musica ha un ruolo centrale nell’indurre un cambiamento di coscienza nei partecipanti.

Gurdjieff non si riferisce alla musica che viene ascoltata comunemente oggi, che oltre a non avere un effetto curativo, è altamente disarmonica e distruttiva. Egli la chiama “musica oggettiva” ed è quell’insieme di armonie e melodie che rispettano i principi amonici universali tramandati segretamente da ogni scuola iniziatica di ogni tempo, prima fra tutte quella pitagorica che ha origine dalla scienza egizia.

Si dice che i monaci tibetani avessero usato la voce per spostare i massi per costruire i loro monasteri, che le mura di Gerico fossero state abbattute con la musica, e possiamo trovare tanti aneddoti nella storia di ogni cultura che parlano dei poteri misteriosi del suono.

Oggi possiamo trovare numerose testimonianze di guarigione da malattie più o meno gravi, dal cancro fino a dolori articolari, dai disturbi della personalità allo stress, la musica “curativa” sembra essere ritornata alla luce.

Edgar Cayce, famoso sensitivo americano, e Rudolf Steiner, famoso genio tedesco, hanno affermato entrambi che i “toni puri” sono in grado di innescare la guarigione fisica e mentale e previdero che sarebbero stati usati usati nuovamente nel XXI secolo.

Jonathan Goldman, sound healer (guaritore col suono) di fama internazionale, nei suoi incontri sparsi per il mondo ha testimoniato le più incredibili guarigioni avvenute senza alcuna spiegazione per la scienza medica moderna, come ad esempio il riallineamento della spina dorsale che costringeva una donna alla sedia a rotelle. Goldman usa i suoni armonici, ovvero da un tono puro emesso con la voce si riesce ad innescare tutta una serie di armoniche superiori dall’elevato potere curativo, usate anche dai monaci tibebetani, sciamani nativi americani, pastori mongoli e sardi.

Gregg Braden, ricercatore che viaggia il mondo svelando le spiegazioni scientifiche alla base del potere delle antiche culture, in una sua conferenza avvenuta in Italia qualche anno fa ha mostrato un video di come un tumore alla vescica sia scomparso in 3 minuti in diretta mentre alcuni terapeuti emettavano dei suoni attorno al paziente il cui cancro era monitorato in tempo reale da uno scanner.

Oggi sono disponibili diversi strumenti che permettono di curare con il suono accordati su “toni puri”, come ad esempio il diapason (accordato a 432Hz), le campane tibetane, le campane di cristallo (trasparente e quarzo), il gong e molti altri meno conosciuti. Anche strumenti diffusi come il Didjeridoo, pianoforte, arpa possono essere usati a scopo terapeutico. Non bisogna dimenticare che la voce è lo strumento musicale più potente che ci sia ed è quindi importante allenarla ed esplorarla in un proprio percorso di crescita personale.

Il Potere di Guarigione dei Suoni Diapason Frequenza del Cuore 432 Hz Campana Tibetana Tara Campana di Cristallo Quarzo Bianco Campana di Cristallo Trasparente

Il Potere di Guarigione dei Suoni

Jonathan Goldman

Acquista ora

Diapason Frequenza del Cuore 432 Hz

Bio Luce

Acquista ora

Campana Tibetana Tara

Bio Luce

Acquista ora

Campana di Cristallo Quarzo Bianco

Ananda Inner Life

Acquista ora

Campana di Cristallo Trasparente

Ananda Inner Life

Acquista ora

Ti consigliamo...


Riccardo Lautizi, laureato in ingegneria elettronica è un ricercatore e naturopata dedito a tutto quello che riguarda il benessere dell’uomo e alla riscoperta della conoscenza della natura e dell’universo persa in quello che viene chiamato “progresso”. Fin dall’adolescenza indaga tutti...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Perché è possibile guarire con i suoni

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste