800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

L’olio su volto ci fa belli e scaccia i pensieri

di Elsa Nityama Masetti 1 anno fa


L’olio su volto ci fa belli e scaccia i pensieri

Nella mia vita, ritrovo fin da giovanissima, l’uso carezzevole e fluido degli oli sul corpo. Era ed è un modo per esplorare, accompagnare e amare il mio corpo nelle sue mutazioni.

In fasi diverse, li ho abbandonati e sempre ritrovati; a uso cosmetico nella bellezza, nella cura, nel piacere, e a uso medicinale nella pena e nel dolore. Sono stati, nel loro impiego ayurvedico - per via esterna e interna - gli impagabili collaboratori di una guarigione, da un’ernia al disco dolorosissima.

Le unzioni, in molte tradizioni rituali accompagnano i momenti di passaggio. C’è unzione nel battesimo, nella cresima e l’ultima – per questo estrema – alla soglia della morte.

In realtà, se si guarda bene, queste unzioni segnano diversi punti soglia, di transizione. Il senso è perso. Tuttavia marcano un passaggio al nuovo, un’iniziazione.

Fin dalla preistoria ci sono tracce dell’uso degli oli, in particolare gli oli essenziali e gli unguenti, che poi diventano protagonisti in alcune narrazioni storiche e mitologiche, come l’olio di nardo nelle mani delle due Marie – di Magdala e di Betania (o forse era solo una) che ungono i piedi e la testa del Cristo.

Lo stesso olio, ancora ci porge i suoi effluvi corposi e inebrianti dalle pagine del Cantico di Re Salomone.

Come non nominare il modesto, vivace olio d’iperico? Di essenza color rubino, è legato al mito di Prometeo e, insieme alla lavanda, è pianta della notte di San Giovanni. Un vero e proprio rigenerante cutaneo e, uno scaccia pensieri. Generoso nutriente cosmetico della pelle, in casi di scottature e secchezza, è più che appropriato alla bellezza diurna del viso. Da usare in assolo, su rughe, macchie e zone di aridità del volto.

Fa parte, spesso, della miscela di oli che preparo, per il massaggio olistico viso, BeautyLift©: il mio Kobido.

In questo trattamento naturalmente lifting e riflessoterapico, l’olio ha soprattutto la funzione di far correre bene le dita sulla preziosa “tastiera” del volto.

Sulla zona spalle, collo e decolté, trattate in anteprima, l’olio di arnica resta un validissimo protagonista. Questa zona chiede calore e le tensioni cervicali, i nodi occipitali, ringraziano.

Una delle ricette che preparo per il “mio Kobido”

Una base di sesamo e mandorla, in prevalenza dell’uno o dell’altro, a seconda della stagione.

Il restante è germe di grano (10-15%), jojoba, iperico, argan, cocco (estivo), l’umile ricino (piccole quantità, ottimo per pelli vata).

Il tutto è impreziosito, di volta in volta, da un mix o da alcuni di questi oli essenziali: salvia, sandalo, neroli, lavanda, geranio, nardo, incenso (talvolta di palo santo). Quest’ultimo è uno dei re nello smussare le rughe.

In alternativa, è meravigliosamente saggia la miscela degli oli di Rosa Moscheta e di Melograno (weleda).

BeautyLift@ è un marchio del “Il Corpo Risvegliato”: elsamasetti.it

Ti consigliamo...


Elsa Nityama Masetti

Ricercatrice ad ampio spettro, ama definirsi un educatore CorpoMenteSpirito. LS in scienze dell’educazione (educazione-formazione degli adulti) è poi professionista iscritta a Sicool n°18 come counselor/operatore olistico: professione esercitata ai sensi della legge 4/2013. Esperta in...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su L’olio su volto ci fa belli e scaccia i pensieri

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste