+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

L'energia orgonica oggi: i campi di utilizzo

di Riccardo Lautizi 1 anno fa


L'energia orgonica oggi: i campi di utilizzo

Un convegno di orgonomia: l'eredità di Wilhelm Reich

Discepolo di Freud e dallo stesso esiliato, sorvegliato speciale dell’FBI e attaccato duramente dalla FDA americana (che fece emanare dalla Corte Federale il divieto di avere o divulgare ogni libro che facesse anche solo accenno alle sue scoperte), Wilhelm Reich non smise mai di credere nelle proprie idee. Osteggiato e deriso, profondamente convinto di portare a noi tutti un beneficio, ha continuato la sua speciale missione convinto di aver scoperto, e poi utilizzato, un’energia infinita indistruttibile che plasma ogni aspetto dell’universo in cui viviamo.

Indice dei contenuti:

Chi è Wilhelm Reich

Wilhelm già a 22 anni lavorava con Freud, del quale divenne discepolo. Ben presto arrivò a formulare nuove teorie partendo dai concetti freudiani sostenendo che la miseria umana era in parte il risultato delle condizioni sociali, che dovevano essere cambiate per prevenire le malattie mentali, ma anche legate intimamente all’evoluzione sessuale del paziente e più specificatamente all’orgasmo.

Il suo metodo, a dispetto della classica terapia freudiana, consisteva anche nell’utilizzo di tecniche di respirazione e di massaggio per portare la persona a liberarsi completamente del trauma sepolto. Per Reich i disagi relativi all’orgasmo e l’incapacità dei pazienti di sentirsi liberi sessualmente, li spingeva a scegliere modelli o stili di vita sconsiderati, come ad esempio il fascismo e l’autoritarismo.

Che cos'è l'energia orgonica

Osservando e studiando i pazienti che si sottoponevano alla sua psicoanalisi, Reich iniziò a chiedersi come e quando l’organismo acquisiva energia emotiva e quale fosse la sua esatta natura. Capì che il piacere incrementava la carica bioelettrica periferica del corpo e, inoltre, tentò di misurarla attraverso un oscilloscopio. Le persone risultavano contratte o rilassate sia emotivamente che fisicamente.

Per Wilhelm, dunque, la vita si muoveva naturalmente verso il piacere ma si ritirava e si contraeva per via del dolore. Sperimentando sugli animali, in particolare con le amebe, constatò che anch’esse avevano dei moti fisici di contrazione o dilatazione a seconda dello stato emotivo. Questi composti sia organici che inorganici studiati in soluzioni sterili, presentavano sottili vescicole blu-verdi a cui diede il nome di Bioni. Dopo ulteriori verifiche scoprì che in nessun modo era possibile eliminare questi Bioni dalla culture, né bollendo né sterilizzando le soluzioni.

Una speciale preparazione di Bioni scaldata fino ad incandescenza ed immersa in un brodo nutriente sterile, era in grado di produrre un potente fenomeno energetico radiante. Egli chiamò questa energia “Orgone” e sviluppò metodi per amplificarne gli effetti costruendo un accumulatore di Bioni principalmente con strati di materiale metallico e organico.

Nel mondo l’energia orgonica funziona alla base dei principali processi vitali come la pulsazione, l’ondeggiamento e determinano movimento, azione e comportamento del protoplasma e dei tessuti, come pure la forza dei fenomeni bioelettrici che Reich osservava nei suoi pazienti.

L’energia orgonica non solo riempie e anima il mondo naturale, ne siamo profondamente ed esternamente travolti come pesci nell’oceano. Questa forza vitale primordiale è il mezzo attraverso il quale siamo connessi al cosmo e determina le nostre esperienze emozionali mentali e fisiche.

Cancro e salute. Quali benefici potrebbero portarci le scoperte di Wilhelm Reich?

Gli studi del dott. Reich proseguirono grazie all’attenta analisi sui pazienti. Constatò che quei pazienti affetti da cancro erano bloccati in rapporti sessuali malsani, senza amore o repressivi, questo implicava meccanismi di contrazione sia fisici che mentali e un abbassamento dell’energia Orgonica. Reich associava la terapia psicoanalitica, atta a sbloccare le nevrosi che tenevano sotto scacco la persona malata, alla cura con l’accumulatore orgonico di sua invenzione. Un congegno in grado di aumentare la radiazione orgonica a qualsiasi livello, dalla persona alle nuvole del cielo.

Negli anni successivi alla morte di Wilhelm, alcuni ospedali tedeschi effettuarono esperimenti clinici sull’uomo e la prescrizione dell’accumulatore divenne per molti medici tedeschi una procedura standard. Essi descrissero i vari effetti dell’accumulatore sul cancro in tre punti:

  1. Il dolore veniva alleviato, stimolato l’appetito, i pazienti diventavano più attenti ed attivi e spesso lasciavano l’ospedale per riprendere la loro vita quotidiana.
  2. Il quadro del sangue veniva pulito, con i globuli rossi che mostravano una carica energetica più forte e meno bacilli T.
  3. I tumori smettevano di crescere e in qualche caso vi era una diminuzione della dimensione.

Reich metteva in guardia le persone a non utilizzare l’accumulatore in presenza di ipertensione, malattie del cuore, tumori al cervello, arteriosclerosi, glaucoma, epilessia, grave obesità, infiammazioni alla pelle, apoplessia, congiuntiviti, o comunque avvertiva di utilizzarlo con grande cautela e per brevi periodi a causa del pericolo di un sovraccarico energetico. Non tutte le persone soffrono di una mancanza di energia o di bassa energia. Le persone piuttosto spesso soffrono di una limitazione oppure trattengono l’energia emotiva che già possiedono.

L'energia orgonica può modificare il clima

I risvolti sulla salute sarebbero a oggi un miracoloso potenziale, in un mondo sempre più malato e distante dall’idea di un vivere sano ed equilibrato. Wilhelm di certo lo sapeva e non smise mai di portare avanti i suoi studi. Arrivò a mettere a punto un diverso accumulatore di orgone, a cui aggiunse lunghi tubi di rame, e lo puntò verso il cielo per aiutare l’orgone atmosferico a bilanciarsi e creare condizioni climatiche favorevoli. Chiamò questo dispositivo cloudbuster.

Tale era il suo impiego che nel 1954 riuscì a far cadere pioggia nel deserto intorno a Tucson, in Arizona. Il cloudbusting si basa principalmente su una legge che regola il comportamento dell’energia orgonica, sull’assunto che tutta l’atmosfera e lo spazio sono riempiti da essa e che va sempre dal potenziale più basso a quello più elevato.

Dal 1952 Reich ha applicato il cloudbusting in oltre 100 esperimenti, sempre con esito positivo, riuscendo a far piovere e a rinverdire anche zone desertiche come quelle dell’Arizona.

James DeMeo, che dirige un Istituto di ricerca privato nell’Oregon (USA) ha effettuato, con l’aiuto di fidati collaboratori, esperimenti nelle zone più aride e desertiche del pianeta, come il deserto dell’Arizona, Namibia, Eritrea ed Israele. In tutti questi casi ha prodotto abbondanti quantità̀ di pioggia.

“Testimoniammo lo sbocciare di fiori e la formazione di nuovi laghi in quelle aride distese di terra che in precedenza erano polverose e secche e dove solo qualche misera goccia di pioggia era caduta in precedenza. Fatti che nessuno poteva pensare fosse possibile si realizzassero.” (James Demeo)

Trasformare la vita sulla Terra grazie all’energia orgonica

Di Reich si è scritto e discusso a lungo, oggi abbiamo evidenze di altri scienziati che hanno sperimentato e avvalorato le sue scoperte e che trovano il modo di utilizzarle per porre fine ai flagelli che inficiano il nostro benessere e quello ambientale. Come Tesla, Einstein e altri valorosi pensatori del passato, Reich ci dimostra che la vita tutta è plasmata da una sostanza indistruttibile che può essere utilizzata. Utilizzarla per cambiare il nostro destino, che è legato indissolubilmente con quello del pianeta.

Con questi speciali dispositivi di accumulazione orgonica potremmo essere in grado di neutralizzare l’inquinamento atmosferico dovuto ai mezzi di locomozione o alle scie chimiche rilasciate dagli aerei. Potremmo operare sul fronte fisico ed emotivo con i pazienti affetti da disturbi psicologici e metabolici, forse con la definitiva sconfitta del cancro.

“L’Universo è abbondanza infinita, viviamo in un’illusione di precarietà e di limitatezza.” - Wilhelm Reich

Spiacente... gli articoli consigliati non sono più disponibili su Macrolibrarsi.it, per individuare delle valide alternative effettua una ricerca in cima al sito

Disclaimer

Le informazioni fornite su Macrolibrarsi.it di Golden Books Srl sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun modo il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, e così via).

Le nozioni e le eventuali informazioni su procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti d'uso presenti nei testi proposti e negli articoli pubblicati hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono di acquisire in manualità e l'esperienza indispensabili per il loro uso o pratica.


Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su L'energia orgonica oggi: i campi di utilizzo

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.