+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-18, Sab 08-12

Introduzione - Profiler - Libro di Massimo Picozzi

di Massimo Picozzi 3 anni fa


Introduzione - Profiler - Libro di Massimo Picozzi

Leggi un estratto dal libro di Massimo Picozzi "Profiler"

Il profiler è un professionista speciale. Non ce ne sono molti, e quando entra in gioco significa che c'è un grosso problema, un caso dove non si capisce cosa sia successo e quale sia il movente.

Occorre lasciargli tempo, raccontargli tutto, consegnargli ogni informazione: il profiler comincerà analizzando i più piccoli dettagli alla ricerca di un indizio, una traccia che colleghi il fatto a chi l'ha commesso. Poi vorrà sapere della vittima, perché le coincidenze non esistono: c'è sempre una fragilità, una debolezza che un predatore sa riconoscere e sfruttare. Infine prenderà ogni elemento e lo incastrerà uno accanto all'altro, come le tessere di un mosaico in una cornice modellata dall'esperienza di tanti casi simili; perché i comportamenti umani, anche i più tristi e infelici, tendono sempre a ripetersi.

Una volta risolto il problema, al profiler resterà un ultimo compito: verificare la correttezza delle proprie ipotesi; potrà farlo seguendo i dibattimenti e i processi, oppure, a distanza di tempo, cercando un contatto diretto con il predatore. Solo così avrà la certezza di aver decifrato ogni passaggio e di aver trovato una ragione logica per ciascun comportamento.

Il profiler è un professionista speciale; sarà lui, con i suoi strumenti e la sua esperienza, a insegnarvi come vivere sicuri in un'epoca di grande incertezza.

Scoprirete cos'è la paura, la nostra emozione più potente e necessaria alla sopravvivenza; da qui entrerete nel dominio delle decisioni, imparando a capire quando affidarvi all'intuito e come addestrare la consapevolezza del rischio.

Riconoscerete in un istante i segnali di pericolo e sarete capaci di scegliere il comportamento più adatto a prevenire e disinnescare qualunque aggressione. Non ci saranno più predatori pronti ad approfittare della vostra ingenuità, perché saprete identificare le loro strategie di manipolazione e persuasione, ancora prima che decidano di usarle contro di voi.

È inutile negarlo: viviamo in momento di profondo smarrimento, siamo preoccupati e convinti che la situazione stia peggiorando di giorno in giorno. Il fatto è che i nostri timori sono giustificati solo in parte, perché i dati sulla criminalità non sono così drammatici; un conto però sono le statistiche, un altro è ciò che i media quotidianamente ci propongono.

Negli ultimi anni la cronaca nera ha conquistato uno spazio sempre maggiore, e accanto alle trasmissioni dedicate a delitti e delinquenti non c'è contenitore di attualità, in qualunque fascia oraria, che non riservi una sostanziosa parte al «fatto criminale». Anche i telegiornali destinano a investigazioni e processi più spazio di quello riservato alla crisi economica e alle sue conseguenze.

Tutto contribuisce a creare una diffusa percezione di paura e incertezza, che paradossalmente non incide sulle pratiche di sicurezza; anzi, più si parla di delitti e di vittime, di raptus o premeditazione, minori sono le accortezze messe in campo per vivere sicuri.

La spiegazione del paradosso arriva dalla psicologia: un modo per attirare l'attenzione della gente è quello di spaventarla, ma l'unico beneficio lo porta ai dati d'ascolto. Finora siete stati seduti davanti al televisore, a casa vostra, bombardati da notizie allarmanti; adesso è il caso di cominciare a gestire direttamente la vostra sicurezza per capire cosa fare.

Per rendervi il compito più facile, nella seconda parte di Profiler entreremo nel dettaglio di situazioni e soluzioni. Analizzeremo insieme come vivere sicuri a casa, sul posto di lavoro, in viaggio. Parleremo di come tenere i nostri cari lontani dal pericolo, di come difenderci dai predatori digitali, dai criminali sessuali, dai terroristi.

L'etimologia del termine «sicuro» deriva dal latino sine cura, che significa «senza preoccupazioni». È questo lo scopo di Profiler, portarvi a vivere sereni, attenti, senza che la paura vi condizioni. Ma per raggiungere l'obiettivo, come ha detto Margaret Atwood, «la cosa più importante è rifiutarsi di essere una vittima».

Prometto che vi insegnerò a farlo.

Profiler: hai capito chi sono?

Profiler: hai capito chi sono

Vi capita di chiedervi se potete fidarvi di una certa persona? Quando siete da soli a casa o per strada vi sentite al sicuro? Avete il dubbio che vostro figlio possa essere vittima di bullismo?

Massimo Picozzi, criminologo ed esperto di profiling, ci insegna a «leggere» con chiarezza e rapidità persone e situazioni, a individuare i rischi potenziali della vita di tutti i giorni, a capire quando seguire l'istinto se qualcosa ci allarma e a prendere le decisioni giuste per tenere noi e i nostri cari lontani dal pericolo.

Acquista ora

Desidero ricevere Novità, Offerte, Sconti e Punti. Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito un premio di 50 punti.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati per l'uso dei servizi di Macrolibrarsi.it (Privacy Policy)

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Non ci sono ancora commenti su Introduzione - Profiler - Libro di Massimo Picozzi

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.