800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Introduzione - Manuale di Make Up Professionale - Libro di Rossano De Cesaris

di Rossano De Cesaris 12 mesi fa


Introduzione - Manuale di Make Up Professionale - Libro di Rossano De Cesaris

Leggi un estratto dal libro di Rossano De Cesaris "Manuale di Make Up Professionale"

Il trucco rappresenta la perfetta fusione fra arte e tecnica, congiunte al fine di rendere qualsiasi volto più armonioso e gradevole di quanto già sia in realtà.

Per "trucco" si intende ogni artificio che abbia il fine di esaltare la bellezza del viso, non rivelandosi mai palesemente come tale, altrimenti perderebbe la sua ragion d'essere. In una visione più allargata però, "trucco" può anche voler significare eccesso, eccentricità e fantasia estrema.

Il make-up è pertanto una questione di creatività, di senso dell'accostamento cromatico e di sensibilità artistica, ma anche di molta capacità logica e intuitiva.

Alla base vi è una profonda interazione fra conoscenze di varie discipline, come chimica, ottica, fisiologia cutanea, sociologia, antropologia, psicologia, storia e marketing. Essere truccatori coinvolge ambiti diversi come l'anatomia, il disegno, la storia del costume, dell'arte e del teatro.

Le regole accademiche basilari vanno apprese con zelo e mai ignorate, ma ognuno nel suo piccolo dovrebbe sforzarsi di trascenderle e superarle, evolvendosi per creare un proprio stile, frutto di una ricerca personale e di tanta esperienza vissuta sul campo.

La tecnica è fondamentale per la realizzazione di un buon trucco, così come lo è oltrepassarla, per non invecchiare mai professionalmente, proponendo nuove tendenze. Se cosi non fosse, non vi sarebbero state evoluzioni nel modo di truccarsi durante i secoli passati.

Talvolta il senso artistico individuale può entrare in conflitto con le regole accademiche ma, comesi suol dire, non tutto il male viene per nuocere: ne può scaturire un superamento delle barriere, una costruttiva evoluzione del gusto e della tecnica di una disciplina che è in continuo divenire.

Molto probabilmente il giusto equilibrio consiste in un sapiente mix tra progettazione e improvvisazione.

Al di là di ogni regola scritta o studiata, col proprio senso estetico si riesce ad intuire, ad esempio, se un colore è in armonia con un altro oppure no.

Mediante il mio testo ho intenzione di trasmettere ai lettori tutti i segreti e le tecniche necessari per eseguire un sapiente trucco che ciascuno, in base alla propria predisposizione personale, potrà realizzare al meglio.

Questo trattato è in grado di fornire una conoscenza generale, ma al tempo stesso approfondita, per potersi destreggiare nei vari contesti lavorativi possibili ad un truccatore. Grande attenzione viene dedicata alla ricerca delle tecniche e degli strumenti adatti, alle tipologie fisiche e alla cromatologia. L'ultima parte è incentrata su di un'analisi approfondita delle epoche storiche, passando in rassegna le evoluzioni della millenaria arte del trucco, dagli albori fino ai tempi odierni. Potrebbe apparire scontato, ma se non si conoscesse il passato, non si potrebbe capire il presente, né immaginare il futuro.

Molto spesso, la creazione degli stili moderni verte proprio sul ripescaggio e sul riadattamento di elementi appartenenti a epoche (o culture) diverse, combinati fra loro in perfetta chiave postmoderna. La conoscenza di tutto ciò che i grandi image makers hanno creato in passato, è frequentemente fonte d'ispirazione per il lavoro contemporaneo.

Nei tempi attuali regna la tendenza del "mix & match", dove la rottura col passato non è più un imperativo categorico: si possono mescolare gii stili, tutto può riapparire ed essere recuperato.

Il trucco d'epoca può essere affrontato con due approcci differenti: quello della ricostruzione storica e quello della rivisitazione.

Per il primo, è necessaria una conoscenza puntuale e approfondita di tutti i tratti distintivi del makeup caratteristico di un determinato periodo storico (è il caso del set cinematografico). Per il secondo, invece, ampio margine è lasciato alla fantasia del truccatore, che prende spunto dalle caratteristiche fondamentali del trucco in questione, rivisitandolo a proprio piacimento (è spesso il caso delle sfilate e dei servizi fotografici di moda).

La ricerca svolta nella parte finale del testo è focalizzata proprio sull'analisi dettagliata dei tratti distintivi e caratteristici di ogni singola epoca, soffermandosi approfonditamente, oltre che sugli aspetti stilistici, anche sul contesto socio-culturale che ha caratterizzato ciascun lasso temporale.

Tratto dal libro:

Manuale di Make Up Professionale

Rossano De Cesaris

Un libro semplice da consultare, che spiega passo per passo tutto ciò che c'è da sapere sul trucco.

Il fondotinta, il correttore, i colori che esaltano un tipo di carnagione piuttosto che un'altro. Il trucco creativo e quello cinematografico, tanti spunti per personalizzare la propria immagine.

Un manuale per professionisti e per amanti del make up.

Vai alla scheda

Rossano De Cesaris

Rossano De Cesaris make up artist. A 19 anni si iscrive alla facoltà di Sociologia (in cui è laureato) e quasi contemporaneamente inizia ad affrontare il mondo dello spettacolo, con una formazione prevalentemente autodidatta, basata sull'esperienza diretta, supportata da studi su testi...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Introduzione - Manuale di Make Up Professionale - Libro di Rossano De Cesaris

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste