800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Introduzione di "Ginnastica Posturale" Libro di Daniele Santagà e Leda Foffano

di Daniele Santagà 3 anni fa


Introduzione di "Ginnastica Posturale" Libro di Daniele Santagà e Leda Foffano

Leggi in anteprima le pagine iniziali del libro "Ginnastica Posturale"

L'idea di scrivere questo manuale viene dall'esigenza di fornire al lettore una serie di esercizi pratici, che ognuno può fare a casa propria con un minimo di conoscenze essenziali.

In questo manuale vengono messi in evidenza i muscoli responsabili degli errori posturali più comuni e come correggerli.

La cause dei disequilibri posturali sono molteplici, ma riassumibili in tre grandi categorie di eventi:

1) Difetti genetici: una vera gamba lunga o corta provoca una scoliosi compensativa che determina l'ipertono dei muscoli nella zona concava e un allungamento dei muscoli nella zona convessa.
Una lassità legamentosa, tipica dei soggetti definiti, in omeopatia, ectodermi o fluorici, può provocare una serie di anomalie posturali come il valgismo o varismo delle ginocchia, oppure un piede piatto o un piede cavo, alterando, così, la base d'appoggio e creando una serie di alterazioni posturali compensative.

2) Posizioni errate mantenute a lungo: gli esperti americani di posturologia dicono che viviamo in una società flex addicted, ossia in una società in flessione o piegata in avanti. L'uso di sedie, automobili, divani, e dormire con le ginocchia rannicchiate provoca l'accorciamento di alcuni muscoli posturali fondamentali come i muscoli ileopsoas (vedi più avanti nel capitolo dedicato a questi muscoli), i quali, se accorciati, provocano una serie di anomalie posturali, in primis un eccesso di lordosi nella zona lombare, seguita da compensi in altre zone della colonna; in particolar modo si verifica una cifosi dorsale e una lordosi cervicale accentuate. Se l'ipertono è maggiore in uno dei due muscoli avremo delle torsioni, con accorciamento di una gamba rispetto all'altra (falsa gamba corta), definito, in osteopatia, come pseudo rotazione del bacino, con problematiche simili a quelle relative ad una vera gamba corta o lunga: scoliosi compensativa, anteposizione di una delle due spalle ecc.
Oltre a queste posizioni, bisogna considerare quelle dovute ad attività lavorative, come l'uso del mouse per chi usa il computer o quelle specifiche di alcune attività lavorative ripetitive, come quelle degli operai in catena di montaggio, delle cassiere del supermercato ecc.
Le attività sportive, specialmente agonistiche, ma anche quelle apparentemente più banali come giocare a bocce o il biliardo, possono nel lungo periodo creare una serie di scompensi posturali. Nello stesso modo sono dannosi sport asimmetrici come golf o tennis. Tutto questo è fonte di errate posture e di esagerata stimolazione di alcuni muscoli rispetto ad altri e, a meno che l'atleta non esegua una corretta preparazione atletica, gli scompensi sono inevitabili.
Tra le posture errate bisogna indicare anche quelle secondarie a traumi: ad esempio, il classico "colpo di frusta" cervicale in seguito ad incidente automobilistico, la rottura dei legamenti crociati del ginocchio, una distorsione della caviglia mal guarita ecc, oppure difetti negli organi di senso come disturbi della visione, dell'udito, dell'apparato masticatore: tutti questi sono un'importante fonte di difetti posturali.

3) La somatizzazione dello stress o di atteggiamenti caratteriali, che si traducono, ad esempio, in posture di "chiusura", tipiche dei soggetti timidi con le spalle ricurve e la colonna dorsale in cifosi ossia piegata in avanti, il blocco del diaframma delle persone ansiose con conseguente ipertono dei muscoli scaleni e degli sternocleidomastoidei e le loro ripercussioni nell'elevazione della prima costa o nell'accentuazione della lordosi cervicale.
Spesso questi muscoli contratti creano delle vere e proprie sintomatologie conosciute come sindrome del dotto toracico con parestesie e formicolii alle mani, a volte scambiate erroneamente per sindrome del tunnel carpale o per problemi di circolazione agli arti superiori, che accadono, invece, per compressione del plesso nervoso brachiale o per compressione dell'arteria brachiale.

Tutte queste cause possono portare ad errori posturali i quali, nel lungo periodo, sono una delle cause maggiori di dolori, infiammazioni ed in ultima analisi di degenerazioni cartilaginee e quindi dell'artrosi.

L'artrosi è un processo degenerativo patologico a carico delle cartilagini che è fisiologico in una determinata misura soprattutto con l'avanzare dell'età, ma sicuramente accelerato da tensioni muscolari aggiuntive, come quelle necessarie a compensare errori posturali.

Questo libro propone sette esercizi di ginnastica posturale, che coinvolgono i maggiori muscoli responsabili della corretta postura nel corpo, che sono importanti nella prevenzione di errori posturali, che nel medio e lungo periodo possono provocare dolori cronici ed usura di cartilagini, tendini e legamenti.

Questi esercizi sono pensati per un soggetto sano che vuole fare prevenzione.
Chi soffre già di una patologia a carico dell'apparato locomotore dovrà consultare prima il proprio medico o fisioterapista, che potrà dare delle indicazioni più mirate nella specificità del caso. Questi esercizi non rimuovono cause genetiche (vera gamba lunga, difetti di vista ecc), che possono essere all'origine di asimmetrie muscolari che determinano difetti posturali né risolvono problematiche a carico dell'apparato dentario.

Alcuni difetti della masticazione o di mal posizionamento mandibolare, come un prognatismo (mandibola in avanti) o retrognatismo (mandibola indietro), possono essere responsabili di squilibri posturali. In questi casi il dentista, il posturologo, il fisioterapista ha il compito di cercar di rimuovere la causa e gli esercizi proposti possono mantenere l'equilibrio ottimale raggiunto. Se la causa non è rimuovibile, allora la pratica costante di questi esercizi ridurrà almeno gli effetti di una tensione eccessiva, evitando il cronicizzarsi di situazioni posturali anomale.

Questo libro non sostituisce in nessun modo le indicazioni del medico né cura in nessun modo patologie specifiche, ma vuole semplicemente essere un manuale pratico e di facile consultazione, frutto della nostra lunga esperienza nel campo della salute dell'apparato locomotore.

Questi sono gli esercizi che noi consigliamo sia come prevenzione, sia come mantenimento dei risultati ottenuti dai trattamenti di fisioterapia ed osteopatia eseguiti sui nostri pazienti. La nostra pratica quotidiana in questo settore ci ha portato alla ginnastica posturale come strumento eccellente di risoluzione di dolori cronici nel medio-lungo periodo.

Senza una correzione dei difetti posturali qualsiasi trattamento osteopatico, fasciale, massofisioterapico, sarà destinato a durare poco, se non vengono corrette le cause di disequilibrio muscolo scheletrico, che ne hanno determinato la comparsa.

Ti consigliamo...


Daniele Santagà, è Naturopata-Heilpraktiker, diplomato in Italia, Germania e Francia. Osteopata diplomato presso il Richard’s Osteopatich Research Institute di Lione. Massaggiatore Massofisioterapista. Diplomato in Agopuntura e Massaggio Cinese presso la Scuola Italiana di Agopuntura del...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Introduzione di "Ginnastica Posturale" Libro di Daniele Santagà e Leda Foffano

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste