800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Il viaggio dell'uomo - Estratto dal libro "Le Risposte dello Spirito"

di Gordon Smith 8 mesi fa


Il viaggio dell'uomo - Estratto dal libro "Le Risposte dello Spirito"

Leggi in anteprima l'inizio del primo capitolo del libro di Gordon Smith, uno dei medium più famosi, e scopri quali sono le sue risposte ai grandi interrogativi

La mia professione mi ha portato in giro per il mondo e durante i miei numerosi viaggi mi sono state rivolte centinaia, se non migliaia, di domande; molti desideravano risposte sulla loro esistenza, o volevano sapere, ad esempio, perché certe cose accadessero a loro e non ad altri.

Ho sempre pensato che ognuno avesse della vita una visione personale e unica, e le mie risposte riflettono ciò che mi pare utile per quella specifica persona in quel momento; essendo un medium, dalla domanda che fa, o dal modo di formularla, capisco di che cosa ha bisogno.

Indice dei contenuti:

Le domande sull'esistenza

Immaginiamo che due persone mi chiedano se, per chi si è comportato male in vita, esista una punizione nell'aldilà. Una potrebbe domandarmelo perché ha subito torti da qualcuno che è morto e spera in una forma di giustizia; l'altra, invece, potrebbe avere perduto una persona cara che in vita non si è comportata bene, e spera che nel mondo degli spiriti verrà perdonata.

Spesso in queste situazioni è difficile restare diplomatici, perché se non capisci davvero lo stato emotivo di chi ti rivolge la domanda la risposta che dai può offenderlo.

Per questo mi sono utili le risposte che mi arrivano da Maestro Chi, o da altre entità, quando entro in trance durante una seduta. Di solito la mia guida spirituale riesce a raggiungere i punti più reconditi del cuore di chi gli rivolge la domanda, e sa esattamente cosa gli gioverà, ma la risposta arriva anche a tutti gli altri e ciascuno la interpreta nel modo più utile per sé.

Maestro Chi è uno spirito che incontrai per la prima volta verso i venticinque anni. Accade spesso che i medium colgano la presenza di una guida durante il loro percorso di crescita; se preferite, potete considerarle come gli insegnanti e i custodi invisibili che accompagnano il medium e lo aiutano nel suo lavoro.

Maestro Chi mi apparve per la prima volta durante una meditazione con le sembianze di un uomo asiatico dall'aria dimessa; l'ho sempre immaginato come un essere solitario amante della natura, perché molti dei suoi insegnamenti mi suggerivano che durante l'esistenza terrena avesse imparato molto dal mondo naturale. Anche se non ho mai trovato documenti sulla sua vita terrena, mi ha fornito diverse indicazioni geografiche e temporali relative alla sua esistenza corporea, e tutto quadra.

Per me la guida rappresenta un'intelligenza superiore, una mente spirituale molto più evoluta della mia, ma che può usare il mio corpo e la mia mente per comunicare fatti e informazioni importanti a chi mi sta intorno. La considero come una voce del mondo degli spiriti, una passerella tra mente superiore e inferiore, e un faro prezioso.

Le domande seguenti sono emerse durante diverse sedute con la mia guida, e si riferiscono al viaggio della vita.

Qual è il vero scopo di ogni esistenza?

Lo scopo dell'esistenza umana è semplicemente crescere e imparare dalle esperienze che fate nel corso della vostra vita.

Se riflettete per un momento su tutti i progressi compiuti, in termini di conoscenze e di comportamento, da quando l'uomo è apparso sulla Terra, vi farete un'idea dei cambiamenti e dei miglioramenti durante questo arco di tempo.

Se poi guardate il mondo degli uomini oggi, e vi soffermate su tutti i difetti che potrebbero essere eliminati per dar vita a un'esistenza più spirituale, più serena, capirete quanta strada resta ancora da fare.

Perché certe persone hanno vite più difficili di altre?

La ragione va cercata all'inizio della vita umana in questo mondo. Qualcuno è riuscito a fare subito tesoro delle lezioni che sono state poste sul suo cammino, qualcun altro ha fatto più fatica; ciò ha prodotto uno squilibrio, per via della legge di causa ed effetto che governa le azioni umane, e dalle azioni buone e cattive, giuste e sbagliate, sono emerse lezioni differenti.

In ogni nuova epoca dell'uomo nel mondo vi sono illuminazioni che producono chiarezza, e in questo momento preciso siete sull'orlo di una nuova intuizione, che procurerà grande equilibrio.

Non crediate di poter fare molto per l'umanità durante una sola vita. Consideratevi invece fortunati quando vedete qualcuno che deve affrontare difficoltà anche maggiori delle vostre. E sforzatevi di arrivare ai livelli di chi, secondo voi, è nato con la camicia.

Ricordate: da soli non saprete riportare in equilibrio i problemi del mondo, ma potete ristabilire l'equilibrio nell'unica vita della quale siete padroni.

La sofferenza fa crescere spiritualmente? Se sì, perché?

Nessuno cresce attraverso la sofferenza se non riesce a vederla da una prospettiva superiore.

Ma quando vi rendete conto che i momenti difficili sono quelli che vi permettono di fermarvi e di prendere coscienza del flusso della vita, spesso automatico, del mondo umano, quelli che vi spingono ad analizzare la vostra esistenza e a porvi delle domande, capite che la sofferenza è una lezione più che una punizione.

Questa forma di crescita espande la mente conscia e vi permette di vedere in modo diverso le esperienze vissute. Se lottate e resistete al cambiamento per ignoranza, cambierà ben poco nella vostra esistenza.

C'è un equilibrio karmico nel nostro viaggio terreno? Ad esempio, se ci succede qualcosa di bello, dobbiamo aspettarci poi un evento brutto che ristabilisca l'equilibrio?

Vi sono volte in cui, come dite voi, un'esperienza positiva è seguita da una negativa, ma non si tratta di una legge naturale. Certe volte una buona azione può cambiare definitivamente una vita in meglio, proprio come un'altra azione può causare una successione di eventi disastrosi che possono perfino condurre alla morte.

Dovete però cercare di capire che il tentativo di bilanciare il buono con il cattivo non produce sempre un equilibrio perfetto nella vita, perché ci sono altri fattori e altri aspetti dell'esistenza umana da considerare, con polarità diverse.

Io vi consiglierei, quindi, di cercare di raggiungere una forma di appagamento compatibilmente con tutti gli eventi, gradevoli ma anche spiacevoli. Ricordate: una mente serena ha maggiori probabilità di trovare equilibrio di quella che procede tra alti e bassi continui.

C'è una differenza nel mondo degli spiriti tra le persone che hanno vissuto bene e chi ha scelto di comportarsi male?

Direi che una delle differenze principali riguarda la coscienza. Se un uomo ha scelto di compiere buone azioni per sfuggire a esperienze difficili che lo avrebbero fatto crescere spiritualmente, la sua coscienza di ritorno nel mondo spirituale potrebbe risultare appesantita.

L'autore di cattive azioni che avranno effetti deleteri su di lui e sugli altri avvertirà ugualmente un peso sulla coscienza, che ne limiterà la crescita spirituale.

Ma se non è consapevole delle proprie azioni, di ciò che ha fatto precedentemente a se stesso e agli altri, non sarà in grado di conseguire nessun progresso spirituale nel mondo ultraterreno e si manifesterà soltanto nella sua forma più bassa.

Esistono paradiso e inferno?

Se scegliete di crearli, esistono. Ogni aspetto della vita è visto attraverso il prisma degli atteggiamenti mentali; ciò che chiamate paradiso è una ricompensa per chi si è comportato bene, mentre l'inferno a cui pensate è un luogo dove verrete puniti, no?

Ricompense e punizioni sono vissute come tali nella mente, dove esistono per ricordarvi il bene e il male.

Come quasi tutti gli elementi presenti nella mente umana, comportano degli opposti e una scarsa comprensione di ciò che sta in mezzo. Se scegliete di crearne uno, l'altro comincerà a esistere come suo opposto, che lo vogliate oppure no.

E molto meglio adottare una posizione più moderata e tollerante dei vostri alti e bassi, perché solo ponendovi al centro riuscirete a favorire l'equilibrio.

 

Prodotto consigliato

Le Risposte dello Spirito

Il Medium più famoso del mondo risponde alle domande sulla vita e sulla morte

Gordon Smith

In questo libro Gordon Smith risponde alle domande più profonde che riguardano lo spirito e che trascendono ogni storia personale e privata per interessare l'umanità tutta: sono le grandi domande sulla vita e sulla morte.

Vai alla scheda

Gordon Smith è considerato a ragione il medium più importante e affidabile, ogni mese viene invitato per partecipare a incontri affollatissimi dove dà prova delle sue straordinarie capacità. L'assoluta attendibilità del suo lavoro ha attirato l'attenzione di scienziati, studiosi, giornalisti...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Il viaggio dell'uomo - Estratto dal libro "Le Risposte dello Spirito"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste