800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

I pilastri - Estratto dal libro "Positive Nutrition"

di Barry Sears 3 mesi fa


I pilastri - Estratto dal libro "Positive Nutrition"

Leggi in anteprima l'introduzione al libro di Barry Sears e scopri tutti i vantaggi di questo tipo di alimentazione per allungare la vita delle tue cellule

Oggi viviamo di più, ma non necessariamente meglio. E aggiungere anni alla vita non significa godere appieno di un'esistenza sana e vibrante, anzi, non di rado accade il contrario. Perché una cosa è la longevità, altro è la durata della vita in buona salute o healthspan, come la definiamo negli USA, ovvero la longevità al netto degli anni di malattia.

Indice dei contenuti:

L'infiammazione silente

Massimizzare la durata della vita in salute è l'obiettivo della Positive Nutrition, un traguardo che può essere raggiunto solo grazie a una profonda comprensione del complesso interagire tra dieta e stile di vita da una parte e ormoni e geni che regolano il processo infiammatorio dall'altra.

Già, l'infiammazione, un'arma a doppio taglio, che possiamo tenere sotto controllo. Sia chiaro, in una certa misura serve, eccome. Basti pensare a quando il nostro organismo deve respingere le aggressioni microbiche o consentire a una ferita di guarire. Non possiamo però dimenticare che un eccesso di infiammazione spinge l'organismo ad attaccare se stesso.

Mi riferisco al fenomeno dell'«infiammazione cellulare» che, essendo silente, è al di sotto della percezione del dolore. E qui sta il problema: l'assenza di dolore ci impedisce di riconoscere la sua presenza e, quindi, di contrastarla. Il risultato? Rimaniamo inerti, fino a quando il danno d'organo non sfocia in una vera e propria malattia cronica.

L'infiammazione silente, d'altronde, riduce la nostra aspettativa di vita in salute, favorisce l'aumento di grasso corporeo, contribuisce allo sviluppo di varie malattie croniche, accelera il processo di invecchiamento. Noi, però, abbiamo il potere di controllarla. Possiamo davvero pensare di vivere a lungo e in salute, tenendola idealmente a bada per tutta la vita.

Per riuscirci è importante mettere in pratica ogni giorno le regole - tutte scientifiche - che scoprirete qui, pagina dopo pagina, e che stanno alla base della Positive Nutrition.

Il segreto della longevità

Ma che cosa si intende per Positive Nutrition? Diciamo subito che è un concetto derivato dalla psicologia, dove il «pensare positivo» è un approccio culturale che aiuta a raggiungere una maggiore felicità.

Un aspetto molto caro ai ricercatori che operano nel campo della biologia, i quali si sono resi conto che la medicina del futuro potrebbe trarre vantaggio dal concentrarsi sul mantenimento della salute a lungo termine, così da prevenire le malattie croniche, piuttosto che attendere l'insorgere della patologia e poi curarla.

In altre parole, capire che cosa dovremmo mangiare potrebbe rivelarsi più utile rispetto al concentrarsi su come curare una malattia cronica originata da un aumento dell'infiammazione silente.

Visto così, il cibo diventa una fonte di sostanze benefiche per la salute, veri e propri «farmaci», con azioni ben precise sull'organismo e sul funzionamento di ogni sua singola cellula. La scienza della Positive Nutrition, d'altronde, si fonda sullo studio delle popolazioni più longeve al mondo, in particolare quelle con le percentuali più elevate di ultracentenari.

Uomini e donne che sono riusciti a mantenersi in salute nell'arco della loro vita, evitando le malattie croniche tipiche dell'invecchiamento. Lo scopo di questa attività di ricerca è di far emergere, nell'alimentazione e nello stile di vita, quegli aspetti positivi trasferibili al resto della popolazione. Una prospettiva radicalmente diversa, che spalanca le porte a una nuova comprensione del segreto della longevità.

I nostri alleati per contrastare le patologie croniche legate all'invecchiamento

Garantirsi una vita lunga e in salute è un'impresa che necessita di preziosi alleati. Il primo, il più importante, è la dieta. Non un regime alimentare qualunque, bensì una strategia nutrizionale antinfiammatoria che tenga a bada l'infiammazione silente.

Bene, un programma nutrizionale di questo tipo è la dieta Zona, messa a punto proprio per controllare questa insidiosa infiammazione, mantenendola entro una zona di valori né troppo alti né troppo bassi. Infatti, livelli eccessivi innescano un più rapido processo di invecchiamento.

Grazie a questo libro capirete esattamente come funziona e come metterla in pratica. Non solo, verrete a capo di un apparente paradosso: la Zona riduce l'apporto calorico (una mossa vincente per preservare il benessere!), senza provocare quella spiacevole sensazione di sentirsi stanchi o affamati.

Come ho scritto nei miei libri precedenti, la Zona non è solamente una dieta, piuttosto, un modo differente di pensare al cibo, una sorta di potente «farmaco». Seguirla significa raggiungere e conservare un'efficiente condizione psicofisica, la lucidità mentale e il vigore fisico. Non a caso, gli atleti professionisti sono stati il suo primo banco di prova. Così come la dieta Zona ha potenziato le loro prestazioni, allo stesso modo migliorerà le vostre.

La dieta Zona non è altro che un percorso nutrizionale che vi aiuterà a raggiungere la Zona. Dove per Zona, ve lo ripeto, si intende uno stato fisiologico in cui gli ormoni sono controllati dalla dieta e restano entro i valori ottimali. L'importante è mantenere, a ogni pasto, un rapporto equilibrato tra i macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi), con il minor numero possibile di calorie.

Sebbene la Zona sia una dieta molto efficace, può essere rafforzata dall'uso costante di integratori antinfiammatori altamente concentrati e purificati (gli acidi grassi omega-3 e i polifenoli), derivati dai cosiddetti «Superfood», quali il pesce, le alghe, le verdure, le spezie. Ed ecco così svelato il secondo prezioso alleato, l'integrazione, che, insieme alla dieta Zona, forma i due veri, grandi pilastri, che stanno alla base del nostro obiettivo: vivere più a lungo, soprattutto in salute.

A sostenerli nel loro fondamentale compito, altri due alleati: l'attività fisica, che deve essere quotidiana e rispettare precise modalità di esecuzione, e le tecniche antistress, quali lo yoga, la meditazione e la corretta respirazione. Tutti loro, lavorando in perfetta sinergia, saranno in grado di respingere la costante aggressione dell'infiammazione silente, consentendo alle cellule di vivere meglio e più a lungo.

Verso una nuova era

La pratica costante alla Positive Nutrition può davvero inaugurare una nuova era della medicina, incentrata sul riuscire a mantenere il più a lungo possibile lo stato di benessere e migliorare così l'aspettativa di vita in buona salute ed evitare interventi, disperati e costosi, dopo che le patologie croniche si sono ormai instaurate.

Certo, anche l'atteggiamento della persona ha un ruolo determinante ai fini della Positive Nutrition che, per dare i suoi frutti, richiede disciplina, senza mai rinunciare al piacere del cibo e della convivialità. Infatti la parola dieta deriva dal greco e significa «modo di vivere».

E così la Positive Nutrition eleverà qualitativamente l'esperienza culinaria, perché la dieta si fonderà su un uso consapevole della scienza nutrizionale contemporanea, associata a cibi e metodi di preparazione, che sono parte della tradizione e che ora sappiamo avere un impatto positivo sulla longevità. Il risultato finale sarà la possibilità di vivere un'esistenza ricca di straordinarie esperienze alimentari, che esaltano il gusto mentre accrescono la speranza di una vita sana e longeva.

Questa è la mia promessa, suffragata dalle più recenti acquisizioni scientifiche condotte nell'ambito.

Senza contare che la decisione di adottare la Positive Nutrition avrà un impatto non solo sul benessere individuale, a breve e lungo termine, ma anche sul futuro della società, nel senso più ampio del termine.

Gli altri autori che hanno fornito un apporto fondamentale a questo libro, grazie alle loro approfondite conoscenze, condividono il mio impegno a favore della longevità in salute. È solo grazie al loro contributo che questo libro può diventare uno straordinario manifesto per il futuro del benessere.

Questi autorevoli esperti sono: Giovanni Scapagnini, professore associato di biochimica clinica, dipartimento di Medicina e scienza per la salute dell'Università degli Studi del Molise, Campobasso; Benvenuto Cestaro, docente di chimica biologica e biochimica della nutrizione presso la facoltà di Medicina dell'Università degli Studi di Milano, che ci condurrà, passo dopo passo, alla scoperta dei processi biochimici che stanno alla base dell'invecchiamento; Elena Casiraghi, dell'Equipe Enervit®, triatleta di livello internazionale, PhD, specialista in nutrizione e integrazione dello sport, che ci parlerà dell'importanza dell'attività fisica, e Silvia Brambilla, master in neuroscienze e applicazioni di mindfulness in ambito clinico, filosofa, insegnante di yoga, che ci mostrerà come tenere a bada lo stress e guadagnare in salute. A tutti loro un grande grazie, per aver dato a questo libro un'impronta olistica.

I miei più sentiti ringraziamenti vanno poi a Valeria Airoldi per la cura e l'attenzione con le quali ha preparato le sedici pagine del libro dedicate alle delizie culinarie, tutte rigorosamente in Zona.

II nostro grande viaggio verso la healthspan sta per iniziare. A fare da apripista è il professor Giovanni Scapagnini, che ci svelerà gli straordinari studi sui centenari. A seguire il professor Cestaro, con un capitolo ricco, a tratti complesso, che racchiude, però, il segreto del potente mitocondrio.

Buon viaggio! E che per tutti quanti la meta sia una vita migliore. E più longeva.

Positive Nutrition

I pilastri della longevità: come allenare le cellule a vivere meglio e più a lungo

Barry Sears

Quali sono i segreti di una vita lunga e sana? Il concetto di Positive Nutrition è rivoluzionario e unisce le ricerche più all'avanguardia. È il manifesto per il benessere e l'alimentazione dei prossimi anni. Nutrire bene...

€ 18,00 € 15,30 -15,00%

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Barry Sears, laureato in biochimica, ex ricercatore del Boston University School of Medicine e del Massachusetts Institute of Technology (MIT), è specializzato nella terapia del tumore e nel controllo dietetico delle risposte ormonali. In particolare ha studiato gli eicosanoidi una delle...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su I pilastri - Estratto dal libro "Positive Nutrition"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste