800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

I grandi principi dell'omeopatia

di Albert-Claude Quemoun 1 anno fa


I grandi principi dell'omeopatia

Leggi un estratto dal libro di Albert-Claude Quemoun "La Mia Bibbia dell'Omeopatia"

Sono tre: la similitudine, l'infinitesimalità e una particolare concezione della malattia e del paziente che può essere definita globale.

Indice dei contenuti:

La similitudine

È il principio di base dell'omeopatia, già affermato nell'antichità da Ippocrate e reintrodotto nel diciottesimo secolo da Hahnemann.

Curiamo i malati con la stessa medicina che, sperimentalmente e su un individuo sano, provoca gli stessi sintomi di cui il paziente soffre. I simili vengono guariti da simili, a differenza dell'allopatia (dal greco allos che significa «altro» o «diverso»), che utilizza un farmaco per combattere contro un sintomo (legge degli opposti).

Quindi, se un individuo sano è punto da un'ape, sentirà un forte dolore, seguito da gonfiore e sensazione di bruciore che può alleviare con l'applicazione di un impacco freddo. Per analogia, nel caso di un paziente sofferente di brucianti dolori articolari uniti a edema e che posso essere calmati da impacchi freddi, l'omeopata prescriverà, per alleviare il dolore, Apis mellifica (rimedio preparato a partire da una diluizione di ape).

L'infinitesimalità

Hahnemann si rende ben presto conto che molte sostanze sono troppo tossiche per essere somministrate secondo una dose ponderale. Decide quindi di prescrivere delle dosi minime, dopo averle diluite e dinamizzate in più fasi, in base al principio Primum non nocere (primo non nuocere). Cattura così l'energia del rimedio, evitando gli effetti indesiderati.

Questo è il motivo per cui l'omeopatia è una medicina senza effetti collaterali che può essere prescritta a tutti, dai neonati agli anziani, donne in gravidanza comprese.

La globalità

A differenza della medicina allopatica che si concentra sui sintomi, l'omeopatia è interessata maggiormente al paziente nella sua globalità. Al di là dei sintomi, si tiene conto soprattutto di come questi si esprimono nel paziente.

Non cura una malattia ma il malato. Si interessa al comportamento e alle peculiarità psicologiche del paziente.

In questo senso, l'omeopata non cura il dolore prescrivendo a tutti lo stesso analgesico, ma curerà il paziente che ha un modo specifico di manifestare la propria sofferenza.

Prendiamo l'esempio di un dolore causato da un trauma o una contrattura muscolare:

  • Se il dolore è di origine influenzale o sportiva, con un paziente che soffre al minimo movimento, che ha dolori muscolari e non sopporta più il proprio letto giudicato troppo duro, si prescriverà Arnica montana.
  • Se il dolore si affievolisce durante il riposo o quando si esercita una pressione sulla zona dolorante o quando il paziente si sdraia spontaneamente sul lato dolorante, si sceglierà Bryonia alba.
  • Se, al contrario, il dolore si affievolisce grazie al movimento, si darà Rhus toxicodendron.
  • Se si lamenta per il dolore, cerca conforto e l'aria fresca gli fa bene, daremo Pulsatilla.

Tratto dal libro:

La Mia Bibbia dell'Omeopatia

La guida più completa all’omeopatia

Albert-Claude Quemoun

Scritta in modo chiaro, grazie alle numerose schede, tabelle, illustrazioni e i consigli su misura, permette di:

  • Conoscere la storia e i principi dell’omeopatia: come funziona e quali sono i principali profili. In quale forma (granulati, creme e gel, gocce...) e con quali precauzioni assumerla.
  • Consultare l’ABC completo di 190 rimedi omeopatici, dalla A di Aconitum alla Z di Zinco.
  • Individuare i sintomi di oltre 240 disturbi e malattie in ordine alfabetico: affaticamento, colesterolo, menopausa, panico, ritenzione idrica, vertigini... Con rimedi omeopatici più efficaci, i dosaggi e l’indicazione dell’ora più adatta (cronoterapia) per l’assunzione in base al proprio profilo. Per una soluzione omeopatica personalizzata.
  • Avere sempre a disposizione i pratici kit pensati per la mamma, il bebè, lo studente, l’anziano, lo sportivo, chi viaggia e per i pet.
Vai alla scheda

Albert-Claude Quemoun

Albert Claude Quemoun è farmacista e ricercatore. Presidente dell’Institut homéopatique scientifi que, ex vice presidente della Société française d’homéopathie, già docente presso la facoltà di Medicina dell’Université Paris-Nord, svolge attività di ricerca in collaborazione con...
Leggi di più...

Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su I grandi principi dell'omeopatia

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste