Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Gli animali nel Tempo dell'Uno

di Alessandra Tondi 1 anno fa



Siamo esseri dalle mille sfaccettature, tante quanti sono i piani dell’universo. E in questa moltitudine di elementi e sistemi, ognuno concorre alla vita dell’intero mondo.

Gli animali, la Natura, gli esseri umani e infine l’universo stesso, sono composti dei medesimi elementi. Ciò che ci differenzia è la comprensione o meglio il grado di conoscenza che possiamo percepire e raggiungere in questa vita.

Chiudiamo gli occhi e immaginiamo noi stessi come un cristallo dalle mille sfaccettature che brillano. Ognuna di esse riflette un diverso tipo luminosità e convergendo al centro, concorre alla realizzazione di un unico punto da cui emana quello che possiamo chiamare il fascio di luce divina che tutto comprende.

I raggi del nostro mutevole cristallo riflettono e assorbono luci di differente grado e intensità poiché è insita, nella loro natura, la possibilità di essere al tempo stesso nucleo e raggio. E ogni sfumatura di colore, ogni singola vibrazione è associata anche a un suono e a una forma. Possiamo così ascoltare il canto dei cristalli e osservarne i raggi, insieme alle molteplici forme colorate in continuo movimento.

E quando diventiamo consapevoli dell’esistenza di queste vibrazioni come parti di noi stessi, possiamo utilizzarle per manifestazione la nostra presenza, quale nucleo luminoso del cristallo che ci rappresenta. Più le integriamo e ci avviciniamo all'unità, più ci permettiamo di esistere. Ed esistere significa Essere.

Il senso della nostra evoluzione spirituale è proprio questo: volgere il nostro cammino all'interno, verso il nucleo luminoso ove risiede ogni parte dell’universo, composto di tutti i tipi di energie, colori, suoni, forme esistenti o non esistenti di questo mondo.

Ecco perché ci stiamo avvicinando sempre più alla semplicità e alla Natura, esse ci aiutano e sostengono in questo ritorno a casa, verso la verità profonda che proviene dalla nostra anima.

In questo cammino non è più possibile discostarsi da se stessi e da quello che profondamente sentiamo; il velo dell’illusione, o velo di Maya, si sta alzando e nel contatto con altri universi, ritroviamo che dall'altra parte c'è semplicemente la nostra vera essenza.

Questo grande cambiamento, per noi così difficile da accogliere, è per gli animali molto più semplice.
Nella comprensione di questa variazione di vibrazione, essi possono esserci maestri e aiutanti.

Ogni specie possiede caratteristiche, che possiamo imparare a chiamare “poteri”, che altro non sono, che un singolo raggio dell’unità. Ogni raggio si articola con altri formando un sistema, che si coordina con altri sistemi creando mondi e i mondi mutano in universi; e così attraverso gli innumerevoli piani dell’esistenza, si giunge all'unità.

Per meglio comprendere questo concetto, possiamo pensare a un semplice esempio: immaginiamo la tela di un ragno, dove ogni singolo filamento intrecciandosi con gli altri, rappresenta un elemento indispensabile per l’intero sistema della tela. O al potere della tigre, che si può articolare con quello del leone appartenente al sistema dei felini. I diversi sistemi possono poi comporsi tra loro sino a formare l’intero regno animale e a sua volta il regno animale si può coordinare al regno minerale e al regno vegetale e così via, sino a congiungersi in un unico universo.

Il mondo degli animali è composto dall'energia di ogni specie che comprende caratteristiche conosciute e definite o sconosciute, vibrazioni, difficilmente visibili agli occhi fisici.

Gli animali sono il dono, l’amore incondizionato che si manifesta. Un tempo vivevamo in simbiosi, ricordando in ogni momento che queste due grandi famiglie in realtà ne componevano una sola.

Tutti noi possediamo i poteri degli animali: la forza, l’istinto, la grazia, la determinazione, la resistenza, fino ad arrivare alla capacità di amare incondizionatamente. Ma lo abbiamo dimenticato. Tuttavia in alcuni momenti possiamo ricordare: quando osserviamo un cucciolo e la tenerezza ci invade, o quando guardiamo un animale e ci riconosciamo nei suoi occhi.

Come possiamo risvegliare le nostre capacità profonde, ogni singolo raggio, suono, forma del sistema a cui apparteniamo, per incamminarci verso l’unità?

Grazie alla meditazione attraverso i viaggi tra i piani dell’esistenza, al contatto, alla comprensione profonda, alla vibrazione che agisce per risonanza portando informazioni, possiamo attivare le energie per ricordare in noi l’Antico Mondo dove tutto era uno.

Ogni cristallo, animale, pianta o pianeta, ogni elemento a cui abbiamo dato un nome, è parte di tutto questo.

Il nostro compito è di trovare una strada, quel percorso luminoso che attraverso le sue tappe ci permetta di attivare ogni capacità e ogni talento che risiede nel nostro cuore, indistintamente.
La vita ci consegna ogni giorno sfide che ci permettono di comprendere ciò di cui abbiamo bisogno e soprattutto dove volgere lo sguardo per ricongiungerci al centro, nella nostra parte divina.

Abbiamo così la possibilità di attivare quelle energie che ci occorrono in ogni particolare momento della nostra esistenza.

Che sia il raggio di un minerale, un animale, una pianta o di un pianeta, come gli sciamani scelgono “l'alleato” più indicato per evocarne la presenza e il potere, così possiamo fare noi. Ma possiamo fare ancora di più: divenirne l'essenza stessa, ampliare il nostro campo di energia a tale punto da inglobare l'intero sistema. Diventiamo quindi tigri, lupi, delfini, colibrì o semplici formiche, con la coscienza ampliata di tutti gli altri elementi e sistemi che già possediamo.

Siamo esseri composti di acqua e l’acqua può trasmettere le vibrazioni. Può altresì essere informata, come dimostrato dallo scienziato giapponese Masaru Emoto. I suoi cristalli si trasformano in forme meravigliose a ricordarci il mutevole cristallo dalle molteplici sfaccettature.

Assumendo l'acqua che contiene lo spirito dell'alleato prescelto, quel particolare raggio luminoso di cui abbiamo bisogno, avviene un miracolo: si risveglia la consapevolezza e inizia a brillare il ricordo che nel nostro mondo interiore quel sistema esiste già.

E quando questo accade… ci sentiremo ancora come quando negli occhi di un animale ci siamo riconosciuti come parte della stessa anima.

Un altro passo verso L'Unità.

Ti consigliamo...


Laureata in Architettura al Politecnico di Milano, ha insegnato presso l’Istituto Universitario di Architettura Ca’ Tron Venezia nell’ambito del corso in Bioarchitettura ANAB-IBN (Associazione Italiana Architettura Bieoecologica-Institut fur Baubiologie Oekologie di Neubeuren-Germania). Si...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Gli animali nel Tempo dell'Uno

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste