800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Che cosa vedi adesso? - Estratto da "Sull'Origine della Luce è Buio Pesto"

di Roberto Mercadini 10 mesi fa


Che cosa vedi adesso? - Estratto da "Sull'Origine della Luce è Buio Pesto"

Leggi in anteprima l'introduzione del libro di Roberto Mercadini

Ho la fortuna sfacciata di essere disastrosamente miope. Da sempre.

Il mondo ad occhio nudo mi appare come una foresta di nubi colorate.

Molte ore dell'infanzia le ho trascorse seduto sulla poltrona dell'oftalmologo. Di fronte a me, su un pannello bianco, stavano misteriose file di batuffoli neri.

Un mago in camice, gentile e assorto, metteva e toglieva lenti graduate davanti ai miei occhi.

Chiedeva ogni volta: «Che cosa vedi adesso? E adesso? E adesso?».

Le lenti, scatto dopo scatto, tramutavano i batuffoli in una sequenza di lettere. Una sequenza senza alcun senso.

Veniva quasi spontaneo attendere un'ultima, prodigiosa correzione; capace di trasformare la delirante litania di caratteri in un messaggio intelligente.

E per questo che sono diventato uno scrittore.

Chi scrive libri, per me, somiglia ad un oculista. Un oculista-stregone, se esistessero oculisti-stregoni. Stando di fianco al lettore, continua a mettergli davanti agli occhi le lenti delle pagine. Una dopo l'altra, con cura meticolosa. Ad ogni cambio, ad ogni finale di poesia o di racconto, gli chiede: «Che cosa vedi adesso? E adesso? E adesso?».

Ma le lenti-pagine dello scrittore non servono tanto a correggere la miopia, la presbiopia e l'astigmatismo. Non vogliono solo ricondurre la vista alla normalità. Vogliono anche (e soprattutto) fare tutt'altro.

Somigliano ora a telescopi, ora a microscopi, a caleidoscopi, a visori radiografici e termografici, a lanterne magiche, sfere di cristallo, specchi deformanti.

Qual è lo scopo di tutte queste visioni insolite? Avvicinarsi al vero a forza di sommare sguardi, luci, punti di vista diversi. Mostrare che la realtà è più profonda, più vasta, più ricca, più splendente e oscura, più sacra e oscena, più comica e struggente di come appaia a occhio nudo. Di come appare, cioè, attraverso il distratto, disordinato, ordinario sguardo che l'occhio della mente le dedica di solito.

Ecco, dunque, un piccolo astuccio di lenti. Ha tre tasche, tre diverse sezioni.

La prima, Canti ottici, contiene poesie. Spesso raccontano di qualcuno che sperimenta un'improvvisa, possente trasformazione della propria visuale. L'augurio è che, di riflesso, accada lo stesso anche al lettore.

La seconda, Riflessioni difformi, è una collezione un po' caotica di pensieri. Qui qualcosa di estremamente comune e triviale (i proverbi, i modi di dire, la pubblicità, gli oroscopi) viene distorto fino alla più surreale parodia.

Infine, Storie stereoscopiche raccoglie narrazioni in cui - come nella stereoscopia, appunto - l'accostamento fra due elementi diversi fa percepire una profondità. Sono storie doppie e sono storie di storie.

Credo fermamente che la lettura somigli ad una alterazione ottica. Perciò sono molto felice che la casa editrice di questo libro si chiami come si chiama: Miraggi.

E perfetto. E può apparire una coincidenza sorprendente. Dal mio punto di vista, tuttavia, è assai più sorprendente (e quasi inspiegabile) che anche tutte le altre case editrici non si chiamino cosi.

Tratto dal libro:

Sull'Origine della Luce è Buio Pesto

Roberto Mercadini

Una collezione caotica di pensieri che diventano parodia, un'originale e divertente lettura che si fa commedia. Tra teatro e comicità, Mercadini rapisce cuore e intelletto in una girandola di testi funambolici e sapienti

Vai alla scheda

Roberto Mercadini

Roberto Mercadini è nato a Cesena nel 1978.Poeta, monologhista, narratore, ha scritto e interpretato diversi spettacoli di narrazione, fra cui: Fuoco nero su fuoco bianco. Un viaggio nella Bibbia Ebraica con traduzione dall'ebraico antico dell'autore; Dobbiamo un gallo ad Asclepio, monologo...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Che cosa vedi adesso? - Estratto da "Sull'Origine della Luce è Buio Pesto"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste