800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

A tutta estate

di Maria Pia Fanciulli 4 mesi fa


A tutta estate

Utili consigli per l´orto e il giardino

Con l’arrivo del caldo il frinire delle cicale scandisce il tempo lento della bella stagione. Eppure da fare c’è! Il cestino dell’orto abbonda di tutto, è il momento delle raccolte anche in vista di confetture, sottoli e sottaceti. Poi ci sono le piante.

Come noi, hanno bisogno di acqua per non “appassire” sotto il sole cocente. Insomma, non si sta con le mani in mano. Nonostante il richiamo delle vacanze e la pausa di Ferragosto, anche chi non avrà “occhi” che per giardino e orto, non potrà, dopo il calar del sole, non attardarsi a seguire il volo delle lucciole e ricordare una poetica leggenda.

Che narra di come queste fiabesche creature si rechino nei campi per illuminarli e aiutare il grano a maturare nelle più buie ore della notte. Da un antico Almanacco: Barbanera nel 1800 “Alla nuova luna una pioggerella lenirà le giornate soffocanti di caldo. Continuano ad essere affollati di bagnanti gli stabilimenti balneari”.

TRA IL DIRE E IL FARE

Ferragosto: cuore caldo dell’estate Il calendario ci ricorda che ad Agosto siamo nel momento più cocente dell’estate: il 15 è Ferragosto! Quando invece nel 18 a.C. le feriae Augusti – le feste di Augusto – furono istituite, la data coincideva con le Calende, primo giorno del mese. Ma tutto il periodo era animato da festeggiamenti in onore di divinità varie fra cui Diana, celebrata il 13 e legata ai boschi e alla maternità. E la scampagnata? Rimanda alle feriae Augusti, onorate anche allora con allegrie, libagioni e giochi.

Il fiore: regale ortensia Con l’esplosione di profumi e colori che la bella stagione porta con sé, un posto di rilievo spetta al più classico dei fiori, l’ortensia o idrangea. Regina di balconi e giardini, un tempo invece, come ben indica il suo nome, era fiore che prediligeva gli orti.

Ortensia deriva infatti dal latino e significa “colei che cura, o che sta nell’orto”. Una curiosità. Se coltivata in terreni con pH acido la pianta donerà fiori azzurri, in terreni più alcalini si avranno tendenti al rosa.

SOSTENIBILI SI DIVENTA

Suoni d’intorno

Può esser la bella stagione il momento migliore per entrare in sintonia con la natura, coglierne i tempi, i luoghi, le buone energie. Si può cominciare sedendosi in giardino, nel parco, su un prato, con la schiena dritta.

Poi chiudendo dolcemente gli occhi portare l’attenzione ai suoni che giungono dall’ambiente: il canto degli uccelli, lo stormire delle foglie, un’auto che passa. Bisogna aprirsi completamente ai suoni, sentire come arrivano e poi scompaiono, sperimentare quanto è vasto e imprevedibile l’universo sonoro. Se poi ci attraversa la mente un pensiero, ascoltiamolo, ma poi riportiamo l’attenzione ai suoni. È un esercizio che aumenta la creatività e riposa la mente.

L’AGENDA DELLE BUONE PRATICHE CON LA LUNA

Nell’orto, nel giardino, sul balcone

L’estate è il momento della raccolta. Gli ortaggi abbondano e c’è una regola da non dimenticare, in questa stagione più che mai: si raccolgono in Luna crescente frutti e ortaggi per il consumo fresco, in calante invece se si vogliono trasformare in conserve e confetture. Ma oltre all’orto, pure giardini e balconi sono in festa. Attenzione però alle annaffiature, che dovranno essere costanti e abbondanti, di sera o al mattino presto. Nell’orto, poi, se non è già stato fatto, seminare in Luna calante scarola, lattuga e indivia riccia.

Trapiantare il porro, legare i cespi di indivia per l’imbianchimento, rincalzarli a intervalli di tre settimane. Si rincalzano anche il cardo, il cavolo di Bruxelles, il fagiolo, il finocchio, la melanzana, il peperone, il pisello e il pomodoro. A fine estate fare talee di salvia e rosmarino da mettere a dimora a fine inverno. Seminare prezzemolo, carote e cipolle. In giardino pulire le piante dai fiori esauriti, regolare le siepi, annaffiare almeno una volta alla settimana il tappeto erboso. In calante raccogliere i fiori di salvia e lavanda da essiccare e conservare. Seminare il garofano dei poeti, le viole e le violacciocche. A settembre potare le siepi perché rigermoglino più in fretta. Con la Luna crescente è tempo di raccogliere cetrioli, fagioli e fagiolini, insalate, meloni, patate, peperoni, pomodori e zucchini.

Nel frutteto sono pronte albicocche, amarene, ciliegie, mirtilli, lamponi, pere, pesche e susine. Tra giugno e luglio trapiantare il cavolo broccolo e cappuccio, porro, indivia, sedano, separare i cespi delle fragole e piantare il nuovo fragoleto.

Terminare a settembre la raccolta dei pomodori da destinare alla preparazione di conserve prima che l’autunno porti le sue piogge.

Nel cestino dell’estate Ortaggi: aglio, bietole, carote, cetrioli, cicoria, cipolle, fagioli, fagiolini, indivie, lattughe, melanzane, patate, piselli, peperoni, pomodori, porri, rape, ravanelli, sedano, spinaci, valerianella, zucchine, zucche. Frutta: albicocche, amarene, angurie, lamponi, mele, meloni, mirtilli, pere, pesche, ribes, susine, uva spina.

Aromi: basilico, cedronella, erba cipollina, maggiorana, menta, origano, peperoncino, prezzemolo, santoreggia e timo.

NELLA DISPENSA

Confettura di fichi Delizia dell’estate, i fichi sono ottimi anche in confettura. Togliere il picciolo a 1 kg di fichi e tagliarli in quarti. Far bollire per qualche minuto 2 bicchieri d’acqua e 500 g di zucchero e aggiungervi i fichi e la scorza di un limone biologico grattugiata.

Lasciar bollire per circa mezz’ora fino a che i fichi appariranno traslucidi, quasi canditi.

Toglierli allora dal fuoco, versarvi 1 bicchierino di rum o cognac e invasare. Si mangiano con il brie e con formaggi freschissimi e molli. Ottimi anche con parmigiano stagionato.

Almanacco Barbanera 2018

Un anno di felicità - Dal 1762 l'almanacco più celebre d'Italia

Elegante versione strenna con doratura e lucidatura in copertina. Dal 1762 Barbanera è sinonimo dell'Almanacco più celebre d'Italia, saggio fautore di uno stile di vita in armonia con i ritmi del tempo naturale. Mese per...

€ 9,00 € 7,65 -15,00%

Fuori Catalogo

Vai alla scheda


Maria Pia Fanciulli

Giornalista, è coordinatrice dell’Almanacco Barbanera.Responsabile di redazione delle rubricha firma Barbanera, segue oltre alla collaborazione con testate di varia periodicità della carta stampata anche appuntamenti radiofonici e televisivi, tra cui una finestra settimanale...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su A tutta estate

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste