800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Migliora i risultati

Filtro recensioni

Filtro disponibilità

Filtro pubblicazione

Henri Laborit

Henri Laborit

Henri Laborit (Hanoi, 21 novembre 1914 – Parigi, 18 maggio 1995) è stato un biologo, filosofo ed etologo francese. 1991 Laborit ha diretto la Revue d’agressologie dal 1958 al 1983. Per tutta la vita ha dimostrato uno spirito curioso e anticonformista senza mai lasciarsi facilmente etichettare come parte di qualsiasi movimento. Si deve a Laborit l’introduzione della clorpromazina che nel 1952 fu il primo farmaco neurolettico usato per il trattamento della schizofrenia.

Prima ancora, nel 1951, egli si era dedicato allo studio dell’ibernazione. Negli anni ’60 i suoi studi definirono l’effettiva importanza delle cellule della glia o gliali e del ruolo giocato nell’organismo dai radicali liberi. All’inizio degli anni ’60 è il primo a sintetizzare il gamma-idrossibutirrato o GHB.

Nel 1969 gli studenti di urbanistica dell’università di Paris VIII che era appena stata creata, lo invitarono ad animare un gruppo di ricerca congiunta in campo urbanistico e biologico che continuò fino al 1974. Con il suo libro La nouvelle grille (1974) rese note al grande pubblico le sue idee sulla biologia comportamentale trovando buona accoglienza nel contesto favorevole del post-68. Il suo lavoro sul condizionamento è alla base del film Mon oncle d’Amérique diretto da Alain Resnais nel 1980. Attraverso una serie di esperimenti con i ratti, Laborit aveva sviluppato una teoria basata sul concetto dell’inibizione dell’azione, dimostrando che in condizioni di estremo stress i ratti isolati producono somatizzazioni, per esempio sotto forma di ulcere.

Nella sua carriera Laborit ha vinto il premio Albert Lasker per la ricerca medica nel 1957, la medaglia dell'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1972 e il premio Anokhin nel 1981 ed è stato candidato per il premio Nobel.

Gli è stato dedicato un ospedale nella città di Poitiers. Sua nipote è l'attrice francese Emmanuelle Laborit. Ha scritto il testo "Elogio della Fuga" in cui descrive le possibilità comportamentali nella società umana e le conseguenze delle inibizioni sugli esseri umani e sulle patologie che lo colpiscono

Totale articoli: 1

Elogio della Fuga

(1)

Autore: Henri Laborit
Editore: Oscar Mondadori
Libro - Pag 190 - Marzo 1982
Nuova ristampa

Solo 1 disponibile: affrettati!

€ 13,00

Carrello

Disponibilità: Immediata

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste