Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Marie Bonaparte

La principessa della psicoanalisi

Francesca Graziano



Prezzo: € 12,00

3 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

18 Novembre 2016 - Questo testo, intitolato Marie Bonaparte, composto da Francesca Graziano, appare nella categoria Psicologia e in particolare tratta di Psicologia al femminile. Redatto da Fenice Edizioni in data Ottobre 2005 , attualmente è in "Fuori Catalogo". Il prezzo attuale è di Euro 12,00.

3 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

La futura psicoanalista nasce a St. Cloud il 2 luglio 1882 e muore a St.Tropez il 21 settembre 1962.  Figlia del principe Roland Bonaparte e di Marie-Felix Blanc ,  rimasta orfana ad appena un mese dalla nascita, alla bambina, cresciuta fra balie, cameriere ed istitutrici, mancherà per sempre lo sguardo materno; di tale  mancanza   ne risentirà per tutta la vita.  
Principessa di Grecia e di Danimarca, imparentata con tutte le case reali d’Europa, (sposa il principe Giorgio, figlio di Giorgio I, re di Grecia), inquieta,  ricchissima, (il nonno materno Francois Blanc fu il fondatore del Casinò di Montecarlo),  Marie Bonaparte affascina come un’eroina da romanzo. 
A partire dal 1925, anno del suo incontro con  Sigmund Freud, la Principessa abbandona i salotti dell'intellighenzia parigina per entrare con l’impeto di un uragano nella storia della psicoanalisi francese.    Infaticabile,  di grandi capacità organizzative, scrittrice e biografa di sé stessa, con il suo entusiasmo, la sua generosità,  la devozione incondizionata a Freud, che salvò dalla persecuzione nazista anticipando una fortissima cauzione, rese possibile la creazione in tempi brevi della SPP  (Società psicoanalitica di Parigi), la Fondazione della Rivista di psicoanalisi e dell’Istituto  per la  formazione dei futuri analisti.   Volitiva, dotata di profonda intelligenza e di grande cultura, (la Principessa avrebbe voluto diventare medico, ma  la sua condizione di privilegio sociale fu allora   il principale impedimento alla realizzazione del suo desiderio), pronta a lottare e mettersi in gioco per ogni causa ritenesse giusta, fu contro la pena di morte, collaborò alla ricerca sul cancro, si interessò di biologia, di antropologia, di problemi femminili.  
   Il libro di Francesca Graziano “ Marie Bonaparte la Principessa della psicoanalisi”( ed Fenice Trieste pp.160), esplora del personaggio i fatti che più hanno avuto a che fare con la sua avventura psicoanalitica.  Viene preso in esame e rivisitato   il periodo della maturità, quando Marie Bonaparte  entra nel nuovo universo che le si apre davanti “dopo aver largamente esplorato il  mondo del pensiero, della letteratura, della  filosofia e della scienza” (A. Freud). 
Non fu tanto  nella vita  infatti, sia pure molto privilegiata,  che la Principessa  si realizzò, quanto piuttosto nel mondo  alternativo dell’allora nascente psicoanalisi.  Analizzata dal Maestro viennese, divenne in breve tempo  l’allieva e l’amica più fedele di Freud, con cui fu in intimo rapporto sia sul piano scientifico che su quello delle relazioni personali.   Ipotesi, riflessioni, aperture verso il futuro, un pensiero mai banale percorrono la sua vasta opera.
Gli scritti di psicoanalisi applicata a criminologia ed  antropologia, le opere letterarie, (è  famoso il suo Studio su Edgar Allan  Poe, dove esplora in senso psicobiografico la natura e l’opera dello scrittore americano), romanzo metaforico, mito, sviluppo dell’identità psico-sessuale, rimangono un documento fondamentale per comprendere le idee e la storia dei tempi eroici della psicoanalisi.   
Il libro sottolinea l’importanza di Marie Bonaparte sia in relazione ai tempi in cui visse ed operò, sia  per quanto  di valido rimane oggi delle sue teorie; vuole dare  un ritratto umano della psicoanalista, senza  mai dimenticare il ricorso diretto alle opere di Marie Bonaparte,  tenendo sempre  presenti i contributi critici più importanti. 
EditoreFenice Edizioni
Data pubblicazioneOttobre 2005
FormatoLibro - Pag 156 - 14x21
Lo trovi in#Psicologia al femminile

Francesca Graziano è giornalista culturale. Laureata in lettere classiche e in Psicologia ad indirizzo clinico, è accredita presso la Sala stampa vaticana. Si interessa in particolare di... Leggi di più...


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste