800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Sulle Tracce dei Vigilanti - Libro

Un mistero biblico millenario finalmente svelato

Filippo Bardotti



(1 recensioni1 recensioni)


Prezzo di listino: € 21,00
Prezzo: € 17,85
Risparmi: € 3,15 (15 %)


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 4 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 21 ore 57 minuti.
    Consegna stimata: Martedì 26 Settembre
  • Guadagna punti +36

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


Un bellissimo libro per tutti gli Appassionati di storia alternativa, antichi misteri e culti esoterici.

Recenti scoperte archeologiche costringeranno a riscrivere le pagine più antiche della Storia.

Un gruppo di iniziati possedeva conoscenze molto avanzate, ma chi erano davvero i «Vigilanti»?

Disegni e sculture provenienti da siti prediluviani e neolitici in Anatolia attestano l’esistenza di un simbolismo ancestrale, risalente a un’epoca nella quale l’uomo – per la storia ufficiale – non doveva ancora essere in grado di produrre niente del genere.

In questa piccola area della Mezzaluna Fertile, culla della civiltà, erano disponibili conoscenze molto avanzate, che hanno permesso opere tecnologiche incredibili per il tempo.

Un linguaggio che lega siti e complessi megalitici troppo lontani nello spazio e nel tempo rivela l’esistenza di un gruppo di iniziati capaci di comprenderlo e di trasmetterlo.

Per svelare il mistero dei Vigilanti, custodi di un’antica conoscenza, e di una nobile civiltà perduta, retta da Religione, Scienza e Simbolismo, l’autore ha fatto ricorso a tutte le fonti disponibili, dalla storia all’antropologia fino alle antiche leggende.

Introduzione

La Terra Promessa

  • Un mosaico naturale
  • Un'epoca oscura
  • I primi passi verso la civiltà
  • Una scoperta rivoluzionaria

Il tempo degli dèi

  • Un antico santuario
  • Strani culti
  • La città degli dèi
  • Il primo tempio
  • Urfa: la patria di Abramo
  • Karahan Tepe e Nemrut Dogi: santuari preistorici?
  • Segni e immagini: un linguaggio segreto?

Culti misterici

  • Una religione dimenticata
  • Il cosmo
  • «Come in cielo così in terra...»
  • Un simbolismo ancestrale
  • I primi dèi

La scienza perduta

  • I primi astronomi
  • Antiche mappe celesti
  • Il Toro e il Cacciatore
  • Il Cigno
  • La Via delle Anime

L'Eden e i Vigilanti

  • La Bibbia: tra mito e storia
  • Il Giardino dell'Eden
  • I Custodi della Conoscenza

Bibliografia

EditoreEtà dell'Acquario Edizioni
Data pubblicazioneGennaio 2017
FormatoLibro - Pag 241 - 14 x 21 cm
ISBN8871368423
EAN9788871368429
Lo trovi in#Nuove verità sull'archeologia #Storia antica
MCR-NR 9788871368429

Introduzione

Le molteplici testimonianze artistiche e archeologiche provenienti da numerosi siti, non ultimi il complesso prediluviano di Gòbekli Tepe e quello neolitico di Catalhòyuk, individuati nello spicchio settentrionale della Mezzaluna fertile, attestano l'esistenza di un simbolismo ancestrale che affonda le sue radici in un'epoca remota e ormai dimenticata.

L'insieme di questa complessa simbologia costituiva un linguaggio segreto, o per meglio dire esoterico, che non soltanto univa indissolubilmente come un filo invisibile siti e complessi megalitici tra loro molto distanti nel tempo e nello spazio ma altresì era comprensibile esclusivamente a un gruppo molto ristretto di iniziati anche noti come Irin o Vigilanti, i Custodi e Guardiani di un'arcana e perduta Conoscenza.

Ma chi erano in realtà questi misteriosi iniziati? Qual era la natura della Conoscenza in loro possesso? E perché era così importante?

Per rispondere a queste e ad altre domande dovremo ricorrere all'analisi delle più disparate fonti archeologiche, antropologiche e artistiche e all'interpretazione dei testi sacri di matrice mesopotamica ed ebraico-cristiana poiché, come avremo modo di constatare, nelle pieghe della Storia sono celate informazioni che spalancheranno dinnanzi ai nostri occhi le porte di un mondo completamente sconosciuto nel quale antiche Società Segrete, Mistero, Spiritualità e Scienza si fondevano insieme occupando un ruolo di primo piano all'interno delle antiche comunità umane stanziate in questi territori sin dalla notte dei tempi.

Filippo Bardotti

Filippo Bardotti

FILIPPO BARDOTTI è archeologo laureato prima all'università di Vercelli, poi all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Oltre a contributi di carattere scientifico propri del suo campo di ricerca accademica, ha pubblicato articoli divulgativi riguardanti i misteri sull'origine della... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


voto medio su 1 recensioni

1
0
0
0
0

Recensione in evidenza


Federico

Finalmente una mente aperta!

Era ora! Prima di leggere questo testo ero nauseato dalle classiche credenze in materia, secondo le quali popoli antichi sarebbero stati in grado di estrarre e scolpire blocchi di granito o diorite utilizzando utensili in bronzo, trasportarli e movimentarli per centinaia di chilometri senza neppure conoscere la ruota, erigendo strutture che al giorno d'oggi, con le attuali tecnologie, avremmo difficoltà a realizzare anche con budget illimitati... Insomma, qualsiasi individuo dotato di un minimo di senno e di un briciolo di intuito non tarderà a capire come la storia relativa alle prime civiltà conosciute sia per l'appunto, una storia. Fortunatamente questo libro mette in luce molte incongruenze e consente di apprezzare come la realtà sia ben diversa da quella che ci è sempre stata proposta. Non resta che aspettare il seguito dato che dalla lettura emergono innumerevoli spunti per ulteriori e interessanti approfondimenti.

Le 1 recensioni più recenti


icona

Federico

Finalmente una mente aperta!

Era ora! Prima di leggere questo testo ero nauseato dalle classiche credenze in materia, secondo le quali popoli antichi sarebbero stati in grado di estrarre e scolpire blocchi di granito o diorite utilizzando utensili in bronzo, trasportarli e movimentarli per centinaia di chilometri senza neppure conoscere la ruota, erigendo strutture che al giorno d'oggi, con le attuali tecnologie, avremmo difficoltà a realizzare anche con budget illimitati... Insomma, qualsiasi individuo dotato di un minimo di senno e di un briciolo di intuito non tarderà a capire come la storia relativa alle prime civiltà conosciute sia per l'appunto, una storia. Fortunatamente questo libro mette in luce molte incongruenze e consente di apprezzare come la realtà sia ben diversa da quella che ci è sempre stata proposta. Non resta che aspettare il seguito dato che dalla lettura emergono innumerevoli spunti per ulteriori e interessanti approfondimenti.

(0 )


Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste