+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-19, Sab 08-12

Monte Verità — Libro

1900. Il primo sogno di una vita alternativa

Stefan Bollmann




Prezzo di listino: € 22,00
Prezzo: € 18,70
Risparmi: € 3,30 (15%)
Prezzo: € 18,70
Risparmi: € 3,30 (15%)

Acquistati insieme


Descrizione

La storia della prima comunità di utopisti e anticonformisti del Novecento. Un luogo di follia e ispirazione da cui si irradieranno molte delle ideologie e delle correnti più rivoluzionarie del secolo, in politica come nell’arte e nel costume.

Il Novecento era appena nato quando un gruppo di giovani anticonformisti si stabilì nei pressi di Ascona, sul versante svizzero del Lago Maggiore. Erano artisti, studenti fuori corso, anarchici, utopisti e personaggi fuori dalle righe che sognavano una vita in armonia con la natura, lontano dalle tensioni e dalle convenzioni sociali.

Si lasciavano crescere i capelli, praticavano la dieta vegana, lo yoga, i bagni di sole, il nudismo e una forma di libera danza fortemente innovativa. Sognavano un’unione profonda con la natura primordiale e l’amore libero.

Diedero all’altura su cui si stabilirono il nome di Monte Verità, e crearono una sorta di comune il cui stile di vita e la cui violenta carica innovativa e utopistica avrebbe attratto negli anni un numero considerevole di scrittori, artisti, scienziati, filosofi, occultisti e teosofi, architetti esoterici e pensatori vegetariani, fra cui Hermann Hesse, Mary Wigman, Isadora Duncan, Max Weber, Erich Maria Remarque, Carl Gustav Jung, Eric Mühsam, Filippo Franzoni e moltissimi altri.

Da quel laboratorio nacquero molte di quelle idee rivoluzionarie che fermenteranno sotterraneamente nel corso del Novecento, fino a risalire in superficie, più di mezzo secolo dopo, con l’esplosione del movimento hippie e della controcultura.

La danza, l’architettura, la didattica musicale, la filosofia e la psicanalisi furono fortemente influenzate dalla libertà intellettuale e dalla profonda revisione dei valori sociali che si diffusero dal Monte Verità, e le conseguenze sono rintracciabili in molte, insospettate realtà odierne, dalla musica jazz al marchio industriale Apple.

Il Monte, inteso come sanatorio e comunità, non esiste più, ma la sua memoria continua con una fondazione e un albergo ricostruito in stile Bauhaus dove si tengono esposizioni e convegni. Le idee che da quel luogo straordinario si propagarono sono oggi, invece, più vive che mai.

Il giornalista e scrittore tedesco Stefan Bollmann, autore di bestseller come Le donne che leggono sono pericolose (mezzo milione di copie vendute nel mondo), ci consegna il primo libro completo sulla storia del Monte Verità, alla luce di nuove fonti storiche accertate e indagando le varie leggende esistenti: un panorama completo e avvincente della prima controcultura del secolo scorso, in una ricerca piena di energia vitale e potenza narrativa.

"Vivranno in mezzo alla natura e in armonia con essa. Non soltanto il loro spirito, ma anche il loro corpo diverrà più leggero, arioso, etereo. Lì erigeranno il loro tempio della verità, un luogo di salute e di liberazione quale il mondo non ha mai visto prima. La collina, poc'anzi ancora un bambino, si trasforma d'un tratto in una nave spaziale che si libra tra cielo e acqua. Una nave spaziale fatta di terra, di vegetazione e di loro stessi, gli esseri umani nuovi."

Editore E.D.T.
Data pubblicazione Marzo 2019
Formato Libro - Pag 267 - 14,5x21 cm
Illustrazioni con inserto di fotografie in bianco e nero
ISBN 8859248035
EAN 9788859248033
Lo trovi in Libri: #Storia contemporanea
MCR-NR 167457

STEFAN BOLLMANN ha studiato germanistica, storia e filosofia, con una tesi di dottorato su Thomas Mann. Autore di numerose pubblicazioni, insegna all'Università di Monaco. Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Spesso acquistati insieme



nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Articoli più venduti


Macrolibrarsi, di Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente, 1705 47522 Cesena (FC) - P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409 - Reg. Impr. di Forlì-Cesena n.293305 - Capitale Sociale € 12.000 I.V. - Licenza SIAE 4207/I/3993 — SDI NSIIURR