+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Minerali Vulcanici Bioattivi — Libro

Mauro Fanelli


Nuova edizione


Prezzo: € 10,00


Aggiungi ai preferiti

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

assistenza clienti
Descrizione

Sull' importanza delle pietre (rocce di metamorfosi vulcanica) ho redatto una serie di valutazioni razionali, filosofiche e spirituali nel mio ultimo scritto Geo-Terapia ed. Geomedicai 2018, alludendo allo straordinario significato che l’Ho-mo, molto tempo prima di diventare sapiens e forse ancor più sapiens di quello attuale, ha sempre attribuito particolare significato alle pietre.

L’indispensabile espressione materiale viene scientificamente bollata come “priva di vita” per la saccenza di “illuminate” menti portavoce infallibili di una scienza monopolizzata e strumentalizzata. Ricercatori lautamente rimunerati con i soldi dell’intera collettività perché impongano il loro distorto pensiero iperrazionale agli sprovveduti utenti, favorendo l’arricchimento di chi propone la “materia chimica” nonostante sia veramente “morta”, perché ottenuta con procedure industriali che ne enfatizzano l’abuso nonostante l’inaccettabile non appartenenza alla natura integrale (scienza= natura).

Trasferendo la centralità architettonica e strutturale all’esistenza meccanicista del nostro organismo, è lecito supporre un’eguaglianza tra le due entità; come esiste il ruolo centrale delle pietre nella costruzione delle case, così nelle funzioni svolte dal sistema nervoso assistiamo a fasi di sviluppo dell’ectoderma predestinate a contribuire alla formazione di specifiche parti del sistema nervoso centrale (SNC) e periferico (SNP).

L’analogia si fonda sul susseguirsi procedurale che presuppone la sinergia delle diverse fasi di sviluppo della costruzione delle case, così come avviene il collegamento tra i neuroni similmente alla sovrapposizione della pietra su pietra, delle vie afferenti con le efferenti, terminando, intuitivamente, con le procedure tamponanti organico-funzionali di analogo impiego architettonico (struttura portante).

Il parallelismo e la centralità oggettiva mi hanno sempre emotivamente stregato e spiritualmente coinvolto; certo che se un buon costruttore pianifica la deposizione della “pietra d’angolo” per poter edificare ed assembrare l’Insieme strutturale, il “divino architetto” ha realizzato in primis lo sviluppo del SNC e del SNP per rendere “viva” la materia organica, partendo dalla disposizione fonda-mentale dei recettori neuronali ubiquitariamente quanto opportunamente dislocati negli organismi.

L’accostamento tra la pietra “angolare” e quella “sensoriale” ci permette di cogliere l’opportunità di stabilire il significato dell’Insieme per dare efficienza e adeguata conformazione a quanto diversamente espresso, pur rispettando le singole prerogative d’appartenenza al regno di riferimento.

Cogliendo la centralità di un similare percorso attitudinale e di ineluttabile attinenza ontogenetica e filogenetica, è possibile approdare al regno animale ed all’uomo come manifestazioni massime dell’intervento divino, ma non esclusivo, in quanto tutto ciò è configurabile nell’indispensabile biodiversità della natura nella sua infinita variabilità espressiva e di contenuti, senza discriminazioni, riferimenti pregiudizievoli e altisonanti, quanto esclusivi meccanismi d’azione.

In ogni piccola espressione naturale, pur se umile e trascurata, c’è l’indelebile firma della “mente eccelsa”, della “pietra angolare”, dell’Insieme inscindibile ed imprescindibile, della quintessenza, ovvero della peculiare essenzialità di una realtà imprescindibile ed inconfutabile. Anzi proprio nelle piccole espressioni materiali si evince l’impronta indelebile della divina presenza e provvidenza; proprio a loro dobbiamo rifarci per ricongiungerci al formulatore, all’iniziatore dell’intera esistenza, al compendio naturale creato per supportarci nella vita, all’Insieme che stabilisce l’intento finalistico e ne comprova ogni manifestazione materiale ed immateriale.

EditoreGeomedical - Geomedical
Nuova EdizioneLuglio 2019
Data 1a pubblicazioneAprile 2018
FormatoLibro - Pag 51 - 17x25 cm
ISBN8894125823
EAN9788894125825
Lo trovi inLibri: #Biologia, Fisica e Matematica
MCR-NR 174197
Mauro Fanelli

Mauro Fanelli è biologo, chimico analista e farmacologo, da oltre 30 anni si dedica allo studio dei minerali e delle acque sorgive prelevate dalle adiacenze del lago di Bolsena, il più grande bacino vulcanico d’Europa. Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI C3UCNRB
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.