800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Medicine Letali e Crimine Organizzato - Libro

Come le grandi aziende farmaceutiche hanno corrotto il sistema sanitario

Peter C. Gotzsche


Nuova ristampa


Prezzo di listino: € 28,00
Prezzo: € 23,80
Risparmi: € 4,20 (15 %)


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 4 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 58 ore 33 minuti.
    Consegna stimata: Martedì 21 Novembre
  • Guadagna punti +48

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


Le medicine sono strumenti che ci salvano la vita e ci mantengono in salute. Questo è il pensiero comune più diffuso. Ma siamo sicuri che sia veramente così?

Le grandi malattie epidemiche da agenti batterici e parassiti, che uccidevano moltissime persone in passato, sono ormai sotto pieno controllo, nella maggioranza dei Paesi. Abbiamo imparato a prevenire e a curare l'AIDS, il colera, la malaria, il morbillo, la peste, la tubercolosi e il vaiolo è totalmente scomparso.

Il numero di coloro che muoiono di AIDS e di malaria è ancora molto alto, ma ciò non è più dovuto alla nostra ignoranza su come affrontarli. Le ragioni per cui questo accade sono da cercare nelle disuguaglianze economiche e nel costo eccessivo dei farmaci salva-vita per molti Paesi del Terzo Mondo.

Purtroppo, al giorno d'oggi le due principali epidemie che colpiscono l'umanità sono prodotte dall'uomo: il tabacco e i farmaci; entrambe hanno un tasso di letalità elevato. Negli Stati Uniti e in Europa, i farmaci sono la terza più importante causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e il cancro.

Cercherò di spiegare in questo libro perché ci troviamo in questa situazione e come possiamo affrontarla. Se le morti da farmaci fossero riconducibili a una patologia infettiva o cardiovascolare, oppure a un cancro causato da cause ambientali, ci sarebbero decine di associazioni di cittadini e pazienti impegnate a raccogliere fondi e a promuovere iniziative politiche per combatterle.

Faccio davvero fatica a capire per quale motivo l'opinione pubblica non faccia nulla, di fronte alle morti da farmaci.

(Dall'introduzione dell'autore)

Indice

Prefazione, Richard Smith

Prefazione - L’indignazione basata sulle prove, Drummond Rennie 

1. Introduzione 

2. Le rivelazioni di un infiltrato

  • Le morti nei soggetti asmatici erano provocate dagli spray nasali 
  • La pubblicità ingannevole e la ricerca

3. Il modello aziendale di riferimento nel campo dei farmaci: le organizzazioni criminali 

  • Hoffman-La Roche, il più potente spacciatore di droga 
  • Le peggiori infamie delle grandi multinazionali del farmaco 
  • Questi reati vengono commessi in modo ripetuto
  • Questo non è altro che crimine organizzato 

4. Sono molto pochi i pazienti che traggono reale beneficio dai farmaci che assumono 

5. Gli studi clinici randomizzati e controllati: la violazione di un contratto con i pazienti 

6. I conflitti di interesse delle riviste medico-scientifiche

7. Il potere corruttivo del guadagno facile

8. Cosa ci fanno migliaia di medici sul libro paga delle aziende farmaceutiche? 

  • Gli studi clinici “di semina” 
  • Pagare un esperto di fama come consulente 
  • Pagare un esperto di fama per “fare formazione” 

9. Strategie commerciali aggressive 

  • Gli studi clinici randomizzati sono operazioni commerciali sotto mentite spoglie 
  • Gli autori invisibili (ghostwriters) 
  • La macchina del marketing
  • Vendere (fino al) la nausea 
  • Farmaci terribilmente costosi
  • Gli eccessi nel caso dell'ipertensione
  • Le organizzazioni dei pazienti 
  • Il Novoseven per i soldati feriti 

10. L’impotenza delle agenzie del farmaco 

  • I conflitti di interesse all’interno delle agenzie del farmaco 
  • La corruzione all'interno delle agenzie del farmaco
  • L’insostenibile leggerezza del politico 
  • La regolamentazione dei farmaci si fonda sulla fiducia 
  • La valutazione inadeguata dei nuovi farmaci 
  • Troppi farmaci e troppe avvertenze 

11. L’accessibilità dei dati in possesso delle agenzie del farmaco 

  • La nostra incursione all’EMA, nel 2010 
  • L'accessibilità dei dati presso altre agenzie del farmaco
  • Pillole dimagranti, ma letali 

12. Il Neurontin, un farmaco antiepilettico trasformato in una panacea 

13. Merck: con noi i pazienti muoiono prima 

14. La truffa dello studio clinico sul celecoxib e altre menzogne 

  • La promozione dei farmaci è nociva

15. Far transitare i pazienti da un farmaco economico a uno più costoso

  • La Novo Nordisk fa passare i pazienti a un’insulina più costosa 
  • L’AstraZeneca fa passare i pazienti a una nuova versione dell’omeprazolo, più costosa 

16. La glicemia andava bene, ma il paziente è morto

  • La Novo Nordisk tenta di impedire la pubblicazione di un articolo

17. La psichiatria è il paradiso, per le aziende farmaceutiche

  • Siamo tutti pazzi?
  • Gli psichiatri che diventano spacciatori 
  • La bufala dello squilibrio chimico
  • Gli screening per verificare la presenza di un disturbo psichiatrico 
  • Le pillole dell’infelicità
  • Il Prozac, un farmaco terribile della Eli Lilly, trasformato in un campione d’incassi
  • L’attività fisica è un trattamento efficace
  • Ulteriori bugie sulle pillole della felicità 

18. Le pillole della felicità che spingono i ragazzi al suicidio 

  • Lo studio Glaxo 329 
  • Come si nascondono i suicidi e i tentati suicidi negli studi clinici controllati 
  • L’obiettivo della Lundbeck: il citalopram è per sempre 
  • I farmaci antipsicotici
  • Lo Zyprexa, un altro farmaco terribile della Eli Lilly che è diventato un campione di incassi 
  • Tiriamo le somme sugli psicofarmaci

19. Le intimidazioni, le minacce e le violenze per proteggere i profitti

  • Il caso del talidomide 
  • Altre situazioni simili

20. Le favole che le aziende ci raccontano

  • I farmaci sono cari perché i costi per la loro scoperta e il loro sviluppo sono molto alti 
  • Se non usassimo i farmaci più cari, le capacità di innovazione ne uscirebbero indebolite 
  • I risparmi superano i costi, nel caso dei farmaci molto cari
  • I farmaci fortemente innovativi nascono dalle ricerche svolte dalle aziende 
  • Le aziende farmaceutiche competono in un libero mercato 
  • La collaborazione pubblico-privato garantisce grandi benefici per i pazienti 
  • Chi studi clinici controllati vengono realizzati per migliorare il trattamento dei pazienti 
  • C’è bisogno di molti farmaci simili, perché i pazienti rispondono in modo diverso 
  • Non usate i generici, perché la loro potenza non è costante 
  • Le aziende finanziano la formazione e l’aggiornamento dei medici perché il sistema sanitario nazionale non ha i soldi per farlo 

21. La crisi strutturale dei sistemi sanitari impone scelte rivoluzionarie

  • I nostri farmaci ci uccidono 
  • Di quanti farmaci abbiamo davvero bisogno e a quali costi? 
  • Il modello centrato sui profitti è sbagliato 
  • Gli studi clinici controllati 
  • Le agenzie del farmaco 
  • Commissioni terapeutiche e comitati per la preparazione di linee guida 
  • La promozione pubblicitaria dei farmaci 
  • I medici e le loro organizzazioni
  • I pazienti e le loro organizzazioni
  • Le riviste mediche
  • I giornalisti scientifici

22. Proviamo a seppellire le aziende farmaceutiche sotto una risata

  • Il denaro non puzza
  • La creazione di nuove malattie

Post fazione, Giuseppe Tibaldi

Indice analitico

EditoreFioriti Editore
Data pubblicazioneSettembre 2016
FormatoLibro - Pag 431 - 16 x 24 cm
Nuova RistampaOttobre 2017
ISBN8899318013
EAN9788899318017
Lo trovi in#Critica e denuncia al sistema sanitario
MCR-NR 146242
Peter C. Gotzsche

Peter Gotzsche è laureato in Chimica e in Medicina. Ha lavorato per le aziende farmaceutiche dal 1975 al 1983, occupandosi di studi clinici controllati e di rapporti con le agenzie del farmaco; dal 1984 al 1995 ha lavorato invece in alcuni Ospedali di Copenhagen. Ha partecipato, come... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste