800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

La Terapia di Supporto di Medicina Generale in Chemioterapia Oncologica - Libro

Verso un approccio Sistemico alla Fatigue

Alberto Ricciuti


Nuova ristampa


Prezzo: € 20,00
Articolo non soggetto a sconti per volontà del produttore

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


I chemioterapici somministrati nel corso delle terapie oncologiche hanno sul paziente due ordini di effetti: da un lato i sintomi ben noti dovuti all’impatto acuto dei farmaci con l’organismo, oggi sempre meglio controllati con la somministrazione di farmaci specifici; dall’altro un profondo stato di malessere fisico, oltre che psicologico, che evolve nel medio-lungo periodo, e che configura una sindrome che va sotto il nome di fatigue.

Il fatto che essa sia ancora ampiamente sottostimata, e non compresa nei suoi meccanismi patogenetici, non ha finora consentito di dare una risposta adeguata allo stato di sofferenza espresso dai malati oncologici.

L’aspetto innovativo di questo metodo di lavoro – maturato e utilizzato con successo in anni di attività clinica – consiste in una rilettura in chiave sistemica di conoscenze già acquisite e condivise in medicina e in oncologia, che consente di comprendere più chiaramente come i fondamentali equilibri fisiologici e la biochimica del metabolismo energetico dell’intero organismo vengano più o meno pesantemente disorganizzati.

La fatigue inizia così ad assumere un significato biologico unitario grazie al quale è possibile individuare una strategia terapeutica in grado di prevenire e contenere gli effetti tossici delle terapie oncologiche e verosimilmente, per le ragioni esposte, perfino di migliorarne l’efficacia.

Questo lavoro – riconoscendo nella centralità della persona un valore etico e metodologico irrinunciabile – aiuta coloro che vivono l’esperienza del cancro, non solo a ridurre la sofferenza fisica, ma anche a partecipare più attivamente al percorso terapeutico e a sostenere la speranza di poter comunque vivere al meglio la propria vita. Non solo: per la sua impostazione culturale e l’immediata ricaduta pratica nella terapia e nella comunicazione con il malato, è utile a tutti gli operatori che lavorano in ambito oncologico e – particolarmente – agli oncologi e ai medici di medicina generale.

I primi perché possono finalmente disporre di una terapia di supporto, razionalmente fondata, come parte integrante della cura del cancro e indicarla ai propri pazienti contestualmente alla prescrizione della chemioterapia e a rafforzamento della stessa.

I secondi perché possono così curare il paziente in stretta alleanza con lo stesso oncologo, riaffermando quel fondamentale ruolo di punto di riferimento che il paziente va tanto cercando in questo momento cruciale della sua vita.

Ada Burrone, Premessa
Umberto Veronesi, Prefazione
Alberto Ricciuti, Introduzione

  • La fatigue: una sindrome multidimensionale
    (Gli effetti collaterali delle terapie oncologiche e il problema della fatigue; Il problema del ricorso a terapie “non convenzionali”; Il significato del ricorso a terapie “non convenzionali”)
  • Sistemica e autopoiesi
    (Il concetto di sistema e la sistemica; L’organismo come sistema autopoietico; Conseguenze dell’autopoiesi; La realizzazione strutturale dell’autopoiesi)
  • Verso un approccio sistemico alle terapie di supporto in oncologia
    (Le basi logiche della terapia sistemica di supporto medico generale; Sovraccarico funzionale dei grandi sistemi di drenaggio antitossico; Disbiosi; Acidosi mesenchimale; Disfunzione mitocondriale)
  • Lineamenti di terapia sistemica di supporto
    (Correzione dell’acidosi mesenchimale; Dieta e chemioterapia; Correzione della disfunzione mitocondriale; Correzione della disbiosi; Correzione del sovraccarico funzionale dei sistemi di drenaggio antitossico; La prescrizione “in pratica”; Le valenze innovative di un approccio sistemico in oncologia)
  • Tra medico e paziente
    (La “capacità di speranza” nel processo di cura e nella relazione tra malato e medico; Le ragioni della speranza; Verso una biologia della speranza)

Conclusione
Bibliografia.

EditoreFranco Angeli Editore
Data pubblicazioneGennaio 2006
FormatoLibro - Pag 149 - 15,5x23
Nuova RistampaLuglio 2017
ISBN8846477121
EAN9788846477125
Lo trovi in#Medicina naturale
MCR-NR 112863

Alberto Ricciuti, medico di Medicina Generale, vive e lavora a Milano. È vicepresidente dell’Associazione Attivecomeprima-Onlus, dove è responsabile del “Servizio di Supporto di Medicina Generale durante la Chemioterapia”, e membro del suo Comitato Scientifico. Fa... Leggi di più...

Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste