800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Il Dramma Cosmico di Javeh

Il primo libro delle Rivelazioni Cosmiche a cura di Roberto Numa

Jan Val Ellam



(2 recensioni2 recensioni)


Prezzo: € 18,00


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 1 disponibile: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 1 ora 49 minuti.
    Consegna stimata: Lunedì 25 Settembre
  • Guadagna punti +36

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


Si sa ormai tutto del primo secondo seguito al Big Bang, ma nessuno s'era mai avventurato nel contesto precedente a quel momento.

Lo fa Jan Val Ellam, dopo anni d'insistenza, per niente gentile, di alcuni emissari di colui che da sempre si dichiara "creatore dell Universo", quello che "è ciò che è", l'imutabile, Brahma, Javeh, Allah.

Con una sconcertante, inattesa, contundente e per niente "politicamente corretta" storia cosmogonica, Val Ellam ci presenta la versione a lui raccontata da AyaGraYel, assessore/clone del signore Javeh. Da noi conosciuto come "l'arcangelo Gabriele", è l'intermediario tra la volontà del suo creatore, e lo strumento terreno utilizzato per diffonderla tra gli abitanti del nostro pianeta.

La "rivelazione cosmica" che ci viene offerta è quanto di più sorprendente ci si possa aspettare, e lascerà anche il lettore più attento, più esigente, a bocca aperta.

EditoreAnima Edizioni
Data pubblicazioneSettembre 2011
FormatoLibro - Pag 299 - 14,5x21
ISBN8863650652
EAN9788863650655
Lo trovi in#Channelling #Rivelazioni da altri mondi
MCR-NR 9788863650655
Jan Val Ellam

Rogerio Almeida de Freitas, brasiliano, noto con lo speudonimo di Jan Val Ellam, è scrittore, medium e contattista. Si parla di lui e dei suoi messaggi nel v-blog di Roberto Numa "Reintegrazione Cosmica". Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Prodotti correlati



voto medio su 2 recensioni

1
0
0
0
1

Recensione in evidenza


Luca

“Il dramma cosmico di Javeh” di...

“Il dramma cosmico di Javeh” di Jan Val Ellam è un viaggio in una dimensione originaria dell’umanità che è, al contempo, affascinante e misteriosa; il riferimento è a ciò che ci sarebbe stato prima del big bang, l’esplosione da cui avrebbe avuto inizio il mondo così come lo conosciamo. Ciò che rende attuale ed estremamente stimolante la lettura è, però, non solamente questa sorta di balzo al di là di ciò che usualmente è posto come “limite primo” dell’esistere, ma il fatto che questo viaggio diviene lo strumento per comprendere l’oggi e la sua essenza. Come dire: ciò che era è ancora e per scoprire l’ontologia di ciò che è bisogna affondare il pensiero nella comprensione di ciò che è stato e, solo apparentemente, non è più. Ci si rende allora conto come tutto fosse unito, si muovesse all’unisono, come il tutto e la sua interazione fossero la logica mentale di quell’epoca. Il big bang ha poi disgregato ma quella forza, quel “fil rouge” non è morto (Luca D'Auria)

Le 2 recensioni più recenti


icona

Bruno
Acquisto verificato

Ho acquistato “Il Dramma Cosmico di...

Ho acquistato “Il Dramma Cosmico di Javeh” per curiosità. Subito me ne sono pentito, quando ho scoperto che lo scritto si discostava dalle mie convinzioni circa l'interpretazione dei fatti narrati nella Bibbia. È per me indubitabile che le vicende del “libro ispirato da Dio” sono da ritenersi cronaca di incontri con astronauti extraterrestri, in carne, ossa e mezzi volanti. L'opera di Zecharia Sitchin e più recentemente i brillanti scritti di Mauro Biglino e prima ancora i libri definiti “fantasiosi” di Erik von Daniken, mi hanno convinto che in un antico passato, personaggi provenienti da chissà quali pianeti abbiano usato la Terra come un laboratorio di genetica, facendo nascere l'Uomo con le caratteristiche attuali. Ma la curiosità che mi aveva spinto all'acquisto de “Il Dramma Cosmico di Jahvè”, mi ha spinto anche a leggerlo. Il contenuto del libro è indubbiamente interessante, l'autore, Jan Val Ellam, pare sia stato costretto, dopo anni di insistenza, da alcuni emissari di colui che alcune seguitissime religioni definiscono "il creatore dell'Universo", identificato con i vari nomi, Brahma, Javeh e Allah, a rendere noto il proprio dramma. Dramma che ha avuto inizio quando cominciava l'opera di creazione dell'Universo, contestualmente al proprio inaspettato decadimento da Dio quasi supremo, poiché sempre subordinato all'Altissimo. Insomma una sorta di Demiurgo platonico che s'incammina, novello divino artigiano, in una immane opera creativa, dove gli inaspettati errori si sommano gli uni agli altri, dando origine ad un Universo con innumerevoli difetti strutturali, tra cui l'inglobamento del Creatore e dei suoi cloni (assessori), la nascita della materia e dell'energia oscura, la nascita dell'entropia, che alla fine provocherà l'annichilimento dell'opera creativa e di se stesso. Quindi un Dio ammalato e in cerca d'aiuto da parte dell'Uomo, il cui spirito, discostatosi dal DNA del Creatore, avrebbe in sé il potere di guarirlo. Il libro prosegue con varie similitudini, dove l'opera del “Signore Javeh” (termini che si ripetono decine di volte per pagina), viene spiegata alla luce delle scoperte più recenti di fisica quantistica. Dove alcuni atteggiamenti guerrafondai del “Signore Javeh” vengono giustificati dal presunto decadimento dalla deità e non da atteggiamenti “molto umani” di astronauti assetati di potere e di acquisizione di territori. Insomma, l'autore si definisce studioso di religioni, invece non sembra abbia letto con attenzione le “sacre scritture” dove si riscontra una totale materialità, in contrapposizione ad una spiritualità che sembra solo invisibilità agli occhi dei “profeti”. Presenti in continuazione dotte citazioni di svariati autori e da importanti pubblicazioni, spesso utili quando è necessario rafforzare le proprie opinioni in un'opera di convincimento, inutili se usate per rafforzare presunte verità rivelate. Infine, l'autore pare abbia una grande simpatia nei confronti del “maestro Gesù”, identificato in precedenza come la deità “Sofia”, il cui sacrificio della vita sarebbe stato un segno utile alla guarigione mentale del “Signore Javeh”. In ultima analisi il libro è piacevole nella lettura, ottimo se considerato un romanzo di fantasia, pessimo se considerato come “rivelazione cosmica”. Ma forse si tratta di una ulteriore presa in giro per l'umanità che deve rimanere relegata nella solita vergognosa “Matrix”. 

(0 )

icona

Luca

“Il dramma cosmico di Javeh” di...

“Il dramma cosmico di Javeh” di Jan Val Ellam è un viaggio in una dimensione originaria dell’umanità che è, al contempo, affascinante e misteriosa; il riferimento è a ciò che ci sarebbe stato prima del big bang, l’esplosione da cui avrebbe avuto inizio il mondo così come lo conosciamo. Ciò che rende attuale ed estremamente stimolante la lettura è, però, non solamente questa sorta di balzo al di là di ciò che usualmente è posto come “limite primo” dell’esistere, ma il fatto che questo viaggio diviene lo strumento per comprendere l’oggi e la sua essenza. Come dire: ciò che era è ancora e per scoprire l’ontologia di ciò che è bisogna affondare il pensiero nella comprensione di ciò che è stato e, solo apparentemente, non è più. Ci si rende allora conto come tutto fosse unito, si muovesse all’unisono, come il tutto e la sua interazione fossero la logica mentale di quell’epoca. Il big bang ha poi disgregato ma quella forza, quel “fil rouge” non è morto (Luca D'Auria)

(0 )


Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste