800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Diamoci una Sregolata!

Storie ribelli che aiutano a capire e ad accettare i limiti

Cristina Bellemo




Prezzo: € 15,00
Articolo non soggetto a sconti per volontà del produttore


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 5 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 5 giorni
  • Guadagna punti +30

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


Un giorno, nel placido paese di Vieti, si sentì d'improvviso levarsi un grido.

"Baaastaaa!" Proprio così, con tutte quelle A. Erano i bambini che gridavano. Gridavano perché erano stufi e arcistufi di tutti i no non si può non si deve non bisogna divieto vietato assolutamente no e poi no che volavano ogni minuto fuori dalla bocca degli adulti.

Così dichiararono la ribellione. Una ribellione con tanto di corteo in piazza Libertà e striscioni, su cui era scritto, in stampatello maiuscolo "No ai No, Vietati i Vietato, Basta i Bisogna, Abbasso i Si Deve".

Inizia così l'avventura di un gruppo di bambini che, stanchi di sentirsi dire cosa si può e cosa non si può fare, si ribellano alle regole dei genitori e decidono di imporli loro, i divieti: vietato lavarsi i denti, pulirsi le scarpe, mettere in ordine, mangiare verdure, andare a letto presto... Sarà Gino, un adulto fantasioso e solitario, a far riflettere i piccoli ribelli - e i loro lettori - sull'importanza delle regole, e sulla necessità dei limiti. Un libro per aiutare i bambini della scuola dell'infanzia e primaria a riflettere sul valore delle regole e ad accettarle con serenità e consapevolezza.

Dal libro

I bambini di Vieti
dichiarano
ufficialmente aboliti
e morti stecchiti
tutti i divieti
consueti
da oggi in poi
i divieti
li inventiamo noi
punto e basta
viva la pasta
col pomodoro
ai vostri divieti
diciamo no in coro

Ne sapeva qualcosa Marco, di dichiarazioni, eccome.

Suo padre Marco Aurelio, noto per la sua intelligenza, perché aveva la dentiera e perché sfrecciava con il fuoristrada, faceva l'avvocato. E Marco, a forza di sentirlo sbandierare ogni momento quei paroloni, aveva imparato a usarli a menadito.

Quanto alla pasta col pomodoro, Marco (e certo non lui solo!) ne andava pazzo e perciò gli sembrò niente male metterla nel proclama ufficiale.

I grandi restarono a bocca aperta, ma senza che dalla bocca volasse fuori nessun genere di no, non si può, non si deve, non bisogna, divieto, vietato, assolutamente no e poi no detti ai bambini.
Poi decisero di chiudere per un po' quelle parole nell'ultimo cassetto della cucina.

EditoreErickson
Data pubblicazioneOttobre 2011
FormatoLibro - Pag 233 - 14x22
Lo trovi in#Guide per genitori ed educatori #Psicologia per bambini e ragazzi

Cristina Bellemo È nata e vive a Bassano del Grappa (VI). Laureata in lettere classiche all'università di Padova, è giornalista da più di quindici anni. È direttrice responsabile del periodico «L'Abbecedario», prodotto dall'Associazione Bambini Chirurgici  – ABC dell'ospedale Burlo... Leggi di più...

Prodotti correlati



nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste