800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Cantiamo in Scena la Volpe e la Cicala - Libro

di Esopo

Grazia Abbà




Prezzo: € 12,00


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 15 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 15 giorni
  • Guadagna punti +24

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


Dalla prefazione...

"La storia narrata in questo fascicolo trae la sua origine dalla letteratura favolistica più antica. Ma perché una favola?

Giorgio Manganelli, nell'introduzione al testo Esopo "Favole"1, descrive così questa forma letteraria: «Il lettore di queste favole si accorge subito che non si tratta di appunti per racconti, ma di testi interi, di esempi rari di una brevità completa. Ogni favola è un'istante narrativo, una evocazione subite dispersa». E ancora: «Una favola esopica è una fulminea epifania, un'appari­zione: balena un disegno, appare qualcosa di umile, ma disegnato con estrema parsimonia, una nudità non frettolosa».

La favola, in quanto tale, consiste in un breve racconto che, di solito. 5. svolge in una sola scena: brevità e semplicità di struttura sono caratteristi­che utili al fine di educare i bambini a un ascolto attento e alla memoriz­zazione degli eventi.

Il testo è formato da due parti: il racconto vero e proprio, detto "corpo', è il commento, detto "anima" (o anche "morale"), che può trovarsi all'inizio c al termine della narrazione. La presenza della "morale della favola" {fabula docet) rappresenta la peculiarità della struttura di questa forma letteraria e assolve al compito di preparare "ai casi della vita" attraverso l'osservazione dei fatti narrati. La trama riproduce quasi sempre la struttura del conflitto che e tipica di ogni genere narrativo.

II modello più comune è lo schema che mette di fronte due personaggi contrapposti; nello scontro, che può essere solo ver­bale, il vincitore non è sempre e solo il più forte, bensì chi tra i due ha valutato meglio la situazione e l'obiettivo da raggiungere, scegliendo una strategia d'azione in grado di volgere a suo vantaggio le circostanze.

In tal modo, i personaggi che animano le favole assumono via via ruoli e caratteristiche differenti a seconda delle situazioni narrate e, sostanzialmente, sono chiamati a rappresentare pregi e difetti dell'animò umano.

Peraltro que­sti stilemi comportamentali non sono affatto costanti; così, ad esempio, se il leone è nobile e generoso nel  leone e il topo, può divenire violento e crudele ne il leone e la ranocchia; e, se il lupo è infido e vorace nel lupo e l'agnello. può rinunciare a tutto per la sua libertà nel lupo e il cane........"

Chiare e semplici indicazioni per realizzare scene, coreografie e canti corali di grande effetto, ma adatte alle capacita' di ogni gruppo di bambini.

L'organizzazione del materiale musicale e' finalizzata a un apprendimento mnemonico che stimoli le abilita' di coordinazione ritmico-motoria e sviluppi la memoria melodica.

 

EditoreMusica Pratica
Data pubblicazioneMarzo 2014
FormatoLibro - Pag 32 - 15x23
ISBN8898538157
EAN9788898538157
Lo trovi in#Hobby e creatività per bambini
MCR-NR 78684

Grazia Abbà è diplomata in Musica corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Musica "G. Verdi" di Torino ha poi conseguito il diploma di Canto Artistico sotto la guida della soprano Sig.ra Susanna Ghione. Ha seguito corsi di paleografia musicale col M° Giovanni Acciai e di direzione... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste