Torna su ▲

Presentazione - Bésame Mucho - Libro di Carlos...

Presentazione - Bésame Mucho - Libro di Carlos Gonzales

Carlos Gonzàlez ha il grande merito di mettersi esplicitamente e dichiaratamente dalla parte del bambino, anzi di mettersi nei suoi panni nelle varie situazioni, per difenderlo da quei preconcetti e modelli precostituiti che troppo spesso ispirano i libri di puericultura costituendone il punto di partenza e l'ispirazione generale. Una sorta di tacito assunto a priori che influenza i lettori-genitori, i quali finiscono col credere più alle parole dell'esperto di turno che al loro sentire più intimo e istintivo.

C'è una bella differenza a partire dall'idea che il bambino sia sostanzialmente "buono" e l'idea che invece sia un furbetto manipolatore pronto ad imbrogliarci, ad approfittare della situazione, a fare i "comodi suoi" (molti educatori professionisti e genitori nemmeno sono consapevoli di questa duplice tendenza solitamente inespressa).

C'è una bella differenza a trattarlo con affetto e rispetto praticando l'ascolto nei suoi confronti o investirlo con i nostri schemi e le nostre categorie mentali, fino a renderlo falso e ammutolirlo.

Bésame mucho si basa sul concetto che i bambini sono essenzialmente buoni, che le loro necessità affettive sono importanti e che noi genitori dobbiamo dare loro affetto, rispetto e attenzione.

Ho appena letto il Diario di un bambino - da un mese a quattro anni di Daniel Stern ed ho avuto modo di ammirare la competenza ed il coraggio (ce ne vuole tanto a mettersi in gioco in un'impresa così diretta e scoperta) di questo ricercatore-docente di psicologia infantile che ha provato a calarsi nel mondo del piccolo, per raccontare a noi adulti (ma forse riproverà a farlo anche con i bambini) com'è e come vede il mondo esterno un uomo ai primi passi della vita. Ebbene, un giudizio moralistico o uno stereotipo sul bambino non compare in nessuna pagina e un'attenzione quasi devota accompagna ogni osservazione.

Lo stesso atteggiamento di salvaguardia e difesa dell'identità del piccolo e delle sue ragioni l'ho trovato in questo nuovo libro di Carlos Gonzàlez, che parte da un'ottica di profonda simpatia e rispetto per tutti i bambini indistintamente ...e deve averne conosciuti molti il nostro autore, vista la sua pratica professionale come pediatra e la sua storia personale di padre.

Gonzàlez è abile a smascherare i comportamenti contraddittori di quelli che hanno, per così dire, il coltello dalla parte del manico. Perché picchiare una donna sarebbe "violenza domestica" mentre picchiare un bambino può essere ancora considerato "giusto castigo fisico"? Certi metodi non li possiamo usare e basta, qualunque sia la giustificazione e l'obiettivo che pensiamo di raggiungere: esistono principi etici e "paletti" invalicabili anche nel trattare i bambini. Come si può pretendere sia generoso con i suoi coetanei quando noi lo siamo così poco con i nostri simili? Come pretendere che dorma da solo e accetti su due piedi la separazione quando le informazioni genetiche scritte in lui da milioni di anni gli dicono di stare all'erta quando è solo, di mettersi vicino a qualcuno soprattutto quando è notte e il pericolo è maggiore? Certo, i comportamenti si possono modificare anche repentinamente, ma a quale prezzo? Meglio interpretare il pianto e le domande del piccolo ("Perché farà così? Cosa vorrà? Cosa proverà dentro?"), meglio trovare la strada personalizzata alla maturazione piuttosto che seguire pedissequamente le indicazioni dell'ultimo "esperto" di turno. Attivando anche il buon senso che viene da un'innata competenza genitoriale.

La maggior parte dei nostri errori educativi vengono dall'accumulo di consigli errati di falsi profeti che costellano la storia dell'educazione: siano psicologi, medici, sacerdoti o stregoni. Ed ecco che Gonzàlez si adopera a verificare anche la scientificità di molti studi su argomenti quali il sonno, le poppate di notte, le condizioni di conquista dell'autonomia ecc. Alla verifica metodologica non di rado viene fuori che gran parte di questi lavori non è metodologicamente corretta per la facile intrusione di variabili che vanno a inficiare la pertinenza delle conclusioni. Ovviamente questo indebolisce la posizione di quegli esperti che risultano così aver basato le loro teorie su lavori pseudo-scientifici.

Quello del sonno è un argomento centrale su cui si torna a più riprese nel libro, come un argomento "cruciale" dei nostri tempi. Non vengono offerte soluzioni standard e preconfezionate, ma l'autore-pediatra tiene a ricordare (citando spesso John Bowlby) che il bisogno di contatto psico-fisico e di protezione è primario nella nostra specie e che il bisogno di far dormire da solo il bambino è un recente prodotto della nostra cultura. Vorrei aggiungere che i problemi del sonno infantile si sono acuiti da qualche anno a questa parte. Troppi stimoli diversi e troppa frammentazione nel corso della giornata (un po' con la mamma, molto al nido o all'asilo, un po' con la vicina o la nonna...)? Insicurezza crescente per tempi esigui di presenza dei genitori, di riunificazione del nucleo familiare? Immaturità anche culturale di molti giovani che si trovano a fare i genitori senza modelli acquisiti e interiorizzati? In Italia c'è in atto un fervido e preoccupato dibattito su queste nuove identità di genitori e di bambini insonni; accogliamo dunque con attenzione questo contributo che viene da oltralpe.

Da noi, alcuni pedagogisti (Grazia Honegger Fresco ad esempio) pensano che anche questi nuovi "disturbi" siano esito di un complesso di modificazioni che iniziano da un parto sempre più medicalizzato, da un allattamento naturale troppo breve perché di fatti poco favorito e poi da un cambiamento epocale che ha comportato un'automatizzazione invasiva, onnipresente. E il bambino "raccoglie", recepisce tutto quel che gli passa l'ambiente circostante, elabora come può mantenendo probabilmente un sano, inconscio richiamo per i lunghi tempi e le cose semplici, poco strutturate e familiari che sono nel deposito della sua memoria. Il bambino ha dentro di sé tutte le potenzialità per crescere e crescere bene. Nostro compito di adulti è preparargli un ambiente favorevole con gli stimoli giusti ai quali possa attingere, il resto lo fa da solo ... E senza volere torniamo a Socrate, all'arte della maieutica, a favorire la crescita del bambino più che a insegnargli come si fa a crescere (o a dormire).

Credo che il punto di forza del nostro autore sia quello di riportare il bambino nella sua integrità al centro dell'attenzione educativa, dando piena statura sociale a un essere socialmente debolissimo e manipolabile.

L'altro grande punto di forza, a mio avviso, è il riconoscimento della centralità degli affetti e dell'importanza del contatto fisico. Il bambino si nutre di sicurezza e cresce in un altro modo quando è approvato, amato, "contenuto", abbracciato.

Non a caso allora questo titolo appariscente un po' particolare.

Franca Maffei

Genitori e Figli Insieme

E' uscito il seguito di "Besame Mucho"

"Genitori e Figli insieme" è il seguito di Besame Mucho, un libro dove Carlos Gonzales si occupa dell'educazione e dell'accudimento di bambini che hanno già superato la prima infanzia, fino all'adolescenza.

Acquista subito
"Genitori e Figli insieme" >

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Bésame Mucho - Libro

Come crescere i vostri figli con amore

Carlos Gonzàlez

(39)
Bestseller
€ 15,73 € 18,50 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Coleman Editore - Ottobre 2005 - Guide per genitori ed educatori

Spesso i neogenitori sono pieni di dubbi e ansie e in caso di difficoltà chiedono consiglio agli amici, anziché fermarsi a riflettere su quello che gli sta comunicando il loro bambino. E proprio per questo Carlos Gonzales... scheda dettagliata

Genitori e Figli Insieme - Libro

Dall'infanzia all'adolescenza con amore e rispetto

Carlos Gonzàlez

(1)
€ 15,30 € 18,00 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Il Leone Verde - Novembre 2014 - Guide per genitori ed educatori

Il seguito di Besame Mucho Ogni volta che nasce un bambino, nascono un padre e una madre. E da quel momento crescono insieme in saggezza e virtù. Così inizia il nuovo libro di Carlos González, il seguito di Besame Mucho,... scheda dettagliata

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI