Torna su ▲

Anteprima - Grande Dizionario delle Malattie e...

Leggi in anteprima alcune delle 1001 malattie e disturbi da cui guarire ascoltando il proprio corpo.

Anteprima - Grande Dizionario delle Malattie e della Guarigione - Libro di Jacques Martel

AFONIA O PERDITA DELLA VOCE

vedi anche ALESSIA CONGENITA, PAROLE.

La voce è l'espressione del sé, della creatività. Un'emozione eccessiva (sconforto, inquietudine) può portarmi a non sapere più che cosa dire o quale direzione seguire né come interpretare tale direzione rispetto all'emozione vissuta. È probabile che questa forte emozione sia stata vissuta sul piano sessuale e si sia ripercossa più direttamente sulla gola o sulle corde vocali, perché, in un certo modo, il mio secondo centro di energia (sessuale) è collegato più direttamente alla gola, il mio quinto centro di energia. In ogni caso, la mia sensibilità (iperemotività) ha subito un duro colpo e non riesco più a parlare! Ho il respiro corto! Se disperdo troppo le mie energie, soprattutto in seguito a uno shock emozionale, si crea un «vuoto» interiore dovuto al mio smarrimento e i suoni vengono «aspirati» da questo vuoto, come se spingessi le mie parole in fondo alla gola.

È importante per me riprendere il contatto con il soffio della mia comunicazione interiore ed è anche possibile che questa esperienza mi protegga, perché così non devo più parlare, non posso più rivelare dei segreti. Uso in modo sano la mia voce e le mie corde vocali? Devo restare in silenzio per un certo periodo? Si dice talvolta che la parola è denaro e il silenzio è oro... O forse qualcuno mi ha imposto il silenzio?

In generale, posso sentirmi impotente nell'esprimermi, perché ho l'impressione di non valere «granché», allora penso sia meglio tacere che «dire stupidaggini». Vorrei che si ascoltasse quello che ho da dire, che mi si riconoscesse per quello che sono, che mi si rispettasse. Invece di vivere per me stesso, vivo in funzione degli altri e, visto che non so sempre che cosa dire per ricevere la loro approvazione, preferisco tacere: decido di non parlare più, o le mie corde vocali decidono da sole di non emettere suoni.

Accetto di esprimere le mie emozioni, la mia creatività e le mie idee nel modo che preferisco, nel rispetto delle mie capacità.

BOCCA - ALITO (... cattivo) O ALITOSI

vedi anche GENGIVA - GENGIVITE, GOLA (mal di...), NASO (malattie del...).

L'alito cattivo, o alitosi, è la conseguenza diretta di una mia difficoltà a gestire interiormente ed esteriormente le situazioni che vivo. Può dipendere dal fatto che resto sulle mie posizioni rispetto a certe idee non espresse, che marciscono.
La difficoltà può avere origine anche dal fatto che non prendo decisioni in occasione di una svolta nella mia vita e che le idee del passato ristagnano per troppo tempo rispetto alla rapidità del cambiamento. Fino a che punto sono in grado di affrontare le situazioni della mia esistenza? Ho l'impressione di agire contro le mie convinzioni? Per «sbarazzarmi» dell'alito cattivo è importante comunicare con le persone coinvolte, esprimendo loro le mie emozioni e i miei pensieri.

Spesso è legato a pensieri malevoli, di disgusto, odio, vendetta, di cui mi vergogno. Faccio resistenza e il veleno prodotto si esteriorizza attraverso l'odore, che persiste finché non eliminerò le emozioni negative e il piacere della vendetta. L'aria che inspiro e che nutre le mie cellule è piena dei miei pensieri, positivi e negativi. Quali infettano il mio alito? Spesso sono inconsci e sono rivolti a me stesso o a un'altra persona.

Nel caso in cui il disturbo coinvolga un'altra persona, è necessario comunicarglielo affinché prenda coscienza del problema. Così, avrà l'opportunità di sperimentare il perdono verso se stessa per i propri pensieri malsani o per i pensieri maligni rivolti a un altro.

Quando l'amore e l'onestà saranno gli ingredienti base dei miei pensieri, il mio alito ridiventerà fresco. Accetto di liberarmi dai pensieri malsani del passato. Respiro, adesso, la freschezza di nuovi pensieri positivi d'amore, verso me stesso e gli altri.

EMORROIDI

vedi anche AMPOLLA, ANO, GRAVIDANZA, INFIAMMAZIONE, INTESTINO - STIPSI, PRESSIONE
ARTERIOSA - IPERTENSIONE, SANGUE, SANGUE - SANGUINAMENTO, SANGUE - VARICI.

Le emorroidi sono delle varici, delle dilatazioni delle vene. Sono localizzate nella regione dell'ano e del retto. Solitamente sopraggiungono in caso di stipsi e di gravidanza. Verifico se sto vivendo una di queste condizioni. In caso di dolore, esso è legato allo stress; i sanguinamenti corrispondono alla mancanza di gioia. Spesso le emorroidi compaiono in presenza di una difficoltà nei confronti di mia madre: un lutto non elaborato o il desiderio di non vederla andare via mi fanno sentire abbandonato da lei.

Le emorroidi indicano una tensione e un desiderio interiore di forzare l'eliminazione e al tempo stesso di trattenere, il che determina uno squilibrio. Siamo in presenza dunque di un conflitto interiore tra il sentimento di perdita e il mio concetto di amore. Rimetto in discussione la mia identità e il rapporto con la mia famiglia, in particolare con mio padre, con il mio lavoro, con la società in generale. Altre cause possono essere: un intenso senso di colpa oppure una tensione inespressa, o espressa male, che preferisco tenere dentro di me e che «mi spacca il c...». Il corpo mi manda un segnale di allarme.

Qualcosa nella mia vita ha bisogno di essere «chiarito». Vivo sicuramente uno stress, un sovraccarico di pressione di cui mi sento colpevole. Forse mi sento inferiore, come se fossi un «buco di culo». Non riesco a prendere il mio posto nel mondo, con la mia sensibilità e la mia creatività, e lo cedo a qualcun altro.

Quando trovo la causa metafisica del mio disturbo, ne prendo coscienza e accetto questa situazione momentanea, che mi aiuterà a trovare l'aiuto necessario per liberarmene. I miei pensieri e le mie azioni sono sostenuti dall'amore. Tutto in me è armonia e le emorroidi spariscono. Accetto di rischiare di esprimere quello che mi disturba. Riprendo in mano la mia vita e abbandono le emozioni negative. Il senso di impotenza svanirà e diventerò padrone del mio destino.

INSONNIA

L'incapacità di dormire corrisponde a una profonda paura di abbandonarsi e di lasciarsi andare. Sono insicuro e voglio controllare tutto quello che succede nella mia vita. Durante il sonno dormono anche le mie «facoltà mentali», quindi sono più vulnerabile, perché i miei sensi sono più ricettivi nei confronti dell'ignoto. Il mio mentale viene riempito da ogni tipo di idee, da pensieri che impediscono al sonno di sopraggiungere. La mia vita è piena di angoscia, sensi di colpa, addirittura paranoia. Penso che ci sia una persona particolarmente malevola verso di me e quindi devo restare sveglio. Durante la notte, ci sono pericoli che mi impediscono di prendere sonno.

È possibile che sia estremamente nervoso e che abbia difficoltà a prendere delle decisioni. L'insonnia può anche essere legata ai sensi di colpa, consci o inconsci. Per una ragione o per un'altra, «non merito di riposarmi». Forse perché mi sento in colpa poiché non ho successo nella vita, o perché non faccio tutto il necessario per i miei figli ecc. Posso anche pensare che «dormire è una perdita di tempo»; «Ho troppe cose da fare». La ghiandola del timo è legata strettamente al sonno e, allo stesso tempo, all'energia del cuore. L'insonnia quindi può anche essere collegata alla mia attitudine ad amarmi, a fidarmi dell'amore e della vita.

Accetto di rilassarmi, di respirare meglio e di perdere il controllo per permettere al sonno di prendere posto nella mia vita. Imparo ad avere fiducia in me stesso. Mi rilasso, sapendo che la mia voce interiore mi guida e sa cosa è bene per me.

PELLE - PRURITI

vedi anche PELLE - ERUZIONE.

Il prurito è collegato alla pelle ed è un'irritazione che colpisce una zona in particolare oppure tutto il corpo.
Mi sento contrariato a causa di desideri insoddisfatti e di una certa impazienza.

Il prurito indica che nella mia vita le cose non vanno secondo i miei desideri né abbastanza velocemente, che ho rinunciato al piacere e al godimento che invece voglio ritrovare.
Sono irritato, insoddisfatto e ho l'impressione che siano gli altri a esserne la causa. Non ho il controllo sulla mia vita. Che cosa mi prude così tanto da farmi scorticare la pelle fino a farla sanguinare? Devo guardare nelle profondità del mio essere se voglio trovare le risposte.

Accetto questi pruriti, perché so che hanno un messaggio da trasmettermi.
Non ho più bisogno di fuggire. Nel mio essere interiore, so che l'apertura del cuore guarisce molti mali! Riprendo il posto che mi compete. Lascio che la mia creatività si esprima. Accetto di cambiare la mia vita avendo piena fiducia in me stesso.

 

Jacques MartelTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Jacques Martel

Jacques Martel, psicoterapeuta e conferenziere, a partire dal 1988 dirige seminari di crescita personale. La sua formazione scientifica gli permette di unire la concretezza all’intuizione e all’esperienza acquisita nei rapporti interpersonali. Tutti coloro che seguono i suoi laboratori, le conferenze, le terapie individuali ne apprezzano sia la competenza nella tecnica di respirazione cosciente (rebirth), di cui è un esperto riconosciuto, sia l’approccio psicoterapeutico. Svolge la sua attività in Québec (Canada) e in Europa.

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Grande Dizionario delle Malattie e della Guarigione - Libro

1001 malattie e disturbi da cui guarire ascoltando il proprio corpo

Jacques Martel

(7)
€ 19,90 Solo 3 disponibili: affrettati!
Disponibilità: Immediata

Libro - Sonda Edizioni - Novembre 2012 - Medicina naturale

Una guida che fornisce gli strumenti di consapevolezza per essere più vigili e attenti agli indizi che il corpo ci trasmette. Questo dizionario è uno strumento complementare della medicina tradizionale e di quella dolce. Un... scheda dettagliata

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI