Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Altri clienti hanno acquistato anche...



Ragazzo

Storia di una vecchiaia

Massimo Fini


(1 recensioni1 recensioni)


Prezzo: € 13,00


Aggiornato in data 24 Novembre 2016 - Questo libro, denominato Ragazzo, redatto da Massimo Fini, si trova nella categoria Letture e Saggi e racconti. Pubblicato dalla casa editrice Marsilio e venduto dal Settembre 2007 , è attualmente in "Non disponibile". Il prezzo è pari a Euro 13,00.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

100 pagine fulminanti sull’orrore di diventare vecchi

Uno sguardo impietoso su se stesso e sulla sua generazione

«L'estremo paradosso dei vecchi è che desiderano morire ma vogliono vivere»

«Benché la mia giovinezza sia ormai lontanissima non sono ancora così decrepito da averla dimenticata del tutto.
E questo libro, che parla della vecchiaia, è in realtà, un inno a quella irripetibile età in cui ci chiamavano“ragazzi”»

Una spietata analisi, senza infingimenti, senza autoillusioni, senza autoinganni sulla vecchiaia, al di là delle ipocrisie e della retorica con cui oggi cerchiamo di abbellire e edulcorare quella che chiamiamo eufemisticamente «la terza età» rendendola così, se possibile, ancor più crudele e beffarda. E, insieme, in un gioco di rimbalzi, un appassionato inno alla giovinezza, «quella irripetibile età in cui ci chiamavano ragazzi».
Animato da ricordi e esperienze personali, nelle quali il lettore non farà fatica a riconoscersi perché Fini riesce a dare ai fatti che rievoca, ora con tenerezza, ora con ironia ora con sarcasmo, a volte con lucida ferocia, significati e valenze universali, è anche una sorta di singolare autobiografia giocata solo sul filo del rapporto giovinezza/vecchiaia, sul cui sfondo domina, enigmatico e incontrastabile, il vero protagonista del libro: il Tempo.

Un libro per tutti gli “over 50”

«Non salgo più su un autobus: ho il terrore che mi cedano il posto»

«Una delle cose che fa sentire più vecchi è veder invecchiare anche i tuoi coetanei»

«Non si può ammazzare il tempo. È il tempo che ammazza noi»

«Credo di aver fatto il giornalista nell’illusione di contrastare il Tempo, di allungarlo, di dilatarlo vivendo più vite coll’immergermi in quelle altrui»

EditoreMarsilio
Data pubblicazioneSettembre 2007
FormatoLibro - Pag 111 - 14x22 - cartonato
Lo trovi in#Saggi e racconti
Massimo Fini

Massimo Fini, scrittore e giornalista, scrive per "Il Giorno", "La Nazione", "Il Resto del Carlino" e "Il Gazzettino". È autore di Il conformista (1990) e di due fortunate biografie storiche:... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Prodotti correlati



voto medio su 1 recensioni

0
0
1
0
0

Recensione in evidenza


Silvana

Massimo Fini ci regala ancora una...

Massimo Fini ci regala ancora una volta un saggio di una lucidità e di una consapevolezza impressionante. E' prima di tutto un documento umano di stampo autobiografico in cui Fini approfondisce un argomento a lui molto caro e vicino, la vecchiaia e la morte. La tematica è infatti filtrata dai ricordi adolescenziali dello scrittore, secondo cui "il vecchio" non raggiunge in questa fase della vita una pace dei sensi e dunque una riduzione della libido, poichè è continuamente bombardato di messaggi mediatici che continuamente alimentano i nostri sensi. E infatti spiega Fini che se ci sono ancora i sensi automaticamente è lontana la fristrazione e il decadimento. Inoltre lo scrittore vuole parlarci di quella che noi comunemente indichiamo come TERZA ETA', e il motivo per cui associamo questa breve ed effimera espressione, nonchè sgradevole e riduttivo binomio, alla vecchiaia. Fini dunque si fa portatore di un linguaggio cinico, autobiografico, ma soprattutto polemico ed estremo, andando controcorrente.

Le 1 recensioni più recenti


icona

Silvana

Massimo Fini ci regala ancora una...

Massimo Fini ci regala ancora una volta un saggio di una lucidità e di una consapevolezza impressionante. E' prima di tutto un documento umano di stampo autobiografico in cui Fini approfondisce un argomento a lui molto caro e vicino, la vecchiaia e la morte. La tematica è infatti filtrata dai ricordi adolescenziali dello scrittore, secondo cui "il vecchio" non raggiunge in questa fase della vita una pace dei sensi e dunque una riduzione della libido, poichè è continuamente bombardato di messaggi mediatici che continuamente alimentano i nostri sensi. E infatti spiega Fini che se ci sono ancora i sensi automaticamente è lontana la fristrazione e il decadimento. Inoltre lo scrittore vuole parlarci di quella che noi comunemente indichiamo come TERZA ETA', e il motivo per cui associamo questa breve ed effimera espressione, nonchè sgradevole e riduttivo binomio, alla vecchiaia. Fini dunque si fa portatore di un linguaggio cinico, autobiografico, ma soprattutto polemico ed estremo, andando controcorrente.

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste