Torna su ▲

Programma erboristico Miclavez Clark per...

Le ricerche più recenti dimostrano che tutte le malattie si possono curare facilmente, una volta che ne è stata scoperta la causa...

Programma erboristico Miclavez Clark per l'uccisione dei parassiti


L’eliminazione dei pre-calcoli epatici intraepatici tramite un metodo antico reso noto al mondo dalla cara amica Hulda Clark, recentemente scomparsa ed alla cui memoria dedichiamo questo metodo.

Dopo un mese di terapia Clark (vedi protocollo allegato Clark integrato dal Dr. Antonio Miclavez della durata di un mese, in fondo a questa pagina), è possibile passare alla pulizia del fegato.
Per “pulire” si intende eliminare tutti quelle palline gelatinose, agglomerati di bile che riconda di solito veleni, antibiotici, medicinali, metalli pesanti etc; tutte quelle tossine che negli anno si accumulano nel fegato creando dei pre-calcoli che col tempo possono calcificarsi creando i calcoli veri e propri. E’ quindi importante eliminare tali formazioni vinchè allo stato gelatinoso sono eliminabili; una volta calcificate, è molto più difficile eliminarle.

Nota BENE: i pre-calcoli NON sono visibili ai raggi x , per cui un referto radiologico negativo non significa che le gelatinosi non siano presenti; significa soltanto che non ci sono gelatinosi calcificate.

Pulito il fegato, se alla palpazione sottocostale non vi sono più zone gonfie e dolenti, si può passare alla terapia di mantenimento sempre prevista dal Protocollo Clark. Altrimenti, bisogna ripetere il ciclo terapia parassitaria – eliminazione calcoli con olio e pompelmo – finchè il fegato non sia più dolente alla palpazione.

Nel metodo Miclavez-Clark è fondamentale eliminare i metalli pesanti dal corpo ed è importante usare clisteri con succo di limone alla fine dell’eliminazione dei calcoli; infatti, la flora batterica deve ricrearsi in parte con l’uso dei lieviti probiotici “Biosympa”, in parte con il succo di limone presente nel rapporto di 10 ml/litro nei clisteri.

Ovviamente i metalli pesanti vanno eliminati dalla bocca, dai tatuaggi, e da altri fonti di inquinamento metallico per il corpo, quali bigiotteria in leghe non nobili, cosmetici al cadmio etc etc.

La bile (sostanza prodotta dalle cellule epatiche) ha veramente i poteri guaritori che glia attribuivano gli antichi Greci e Romani, infatti essa come dicevano gli antichi e’ una sostanza complessa ed utile non solo alle digestioni, ma anche per promuovere la rigenerazione delle cellule del fegato. Infatti somministrando acidi biliari, il fegato si rigenera piu’ in fretta e viceversa, bloccando gli acidi biliari le capacita’ di rigenerazione diminuiscono.
Il fegato ha ampie capacita’ rigenerative che con le intossicazioni e le malattie vengono perse. Quindi cio’ significa che una sua diminuzione qualitativa e quantitativa, abbassa e/o inibisce questo potere rigenerante.

Ma quale e’ la causa della diminuzione degli acidi biliari? E' solamente la produzione di sangue tossico che proviene dall’intestino il quale lo produce per via di errori alimentari, flora batterica e pH alterati ! Il sangue vitale, non tossico e la non produzione di intossicazione del fegato anche lieve, per mezzo della produzione nell’intestino di sangue tossico.

Calcoli della Colecisti - Calcolosi biliare, Litiasi colecistica Cosa sono?

I calcoli della della colecisti (o litiasi della colecisti, spesso impropriamente denominata anche come "calcoli al fegato") rappresentano una situazione caratterizzata dalla presenza di formazioni dure simili a sassi, di dimensioni variabili da pochi millimetri a qualche centimetro, all'interno della colecisti (o cistifellea). È una malattia assai frequente, presente nel 10-15% della popolazione adulta. La sua diffusione è maggiore nel sesso femminile e si associa spesso con gravidanze multiple, obesità o rapidi cali ponderali.

Questa naturale terapia serve per disintossicare e pulire l'intestino ed il fegato dai micro calcoli che vi si formano e la cistifellea dai piccoli calcoli ivi depositati, questo per normalizzare le digestioni stomacali ed intestinali, compromesse dai calcoli presenti in fegato e cistifellea. Effettuarla almeno 2 volte all'anno, in Primavera ed Autunno. Non fare questa terapia se siete malati. Precedentemente è meglio effettuare la terapia antiparassitaria, se vi e' sospetto di avere parassiti (previo esame delle feci).

Vi sono 2 pozioni/soluzioni da preparare:

  • 1° con acqua + sali di Epsom
    Diluire 1 cucchiaio di sali di Epsom in ¾ di tazza di acqua. Siccome il sale inglese ha un sapore molto amaro, potete prepararla qualche ora prima e metterla in frigo, la soluzione sarà meno sgradevole.
  • 2° con pompelmo + olio di oliva
    Spremere un grosso pompelmo rosa (o 2 piccoli) in modo da ottenere ½ tazza di succo senza polpa; aggiungere al succo ½ tazza di olio di oliva ed agitate il composto fino a che la pozione diventa acquosa. Se la preparate prima, potete metterla in frigo; bere solo all’ora prestabilita.

Protocollo terapeutico: Dalle ore 14 (ore 2 PM)

Assolutamente NON MANGIATE né BEVETE, altrimenti più tardi, quando berrete le soluzioni/pozioni, potreste sentirvi piuttosto male.
Alle ore 18 (ore 6 PM) Bevete a stomaco vuoto, la soluzione di sali di Epsom sciolto in acqua (1 cucchiaio in 3/4 di tazza). Non mangiate assolutamente.
Alle ore 20 (ore 8 PM) Ribevete un’altra soluzione di sali di Epsom (3/4 di tazza). Non mangiate assolutamente.
Preparatevi in modo da essere pronti per andare a letto.
Alle ore 21,45 (ore 9,45 PM) preparate la pozione di pompelmo + olio di oliva. Andate al bagno una o più volte; non ritardare la bevuta del (pompelmo + olio di oliva) delle ore 22 più di 15 minuti.
Alle ore 22 PM (ore 10 PM) Bevete la pozione che avete preparato (olio + pompelmo) stando in piedi (potete usare una cannuccia se volete).
Bere tutta la pozione in 5 minuti (le persone anziane o deboli, in 15 minuti)
Se necessario, quindi facoltativo: boccia di acqua calda in zona epatica; durante la notte vi possono essere dolori e crampi in zona epatica.
Appena finito di bere la pozione sdraiatevi immediatamente (sulla schiena con la testa in alto sul cuscino) oppure non riuscirete a far uscire i calcoli; prima vi sdraiate più calcoli riuscirete ad espellere.
State immobili per almeno 20 minuti. Potreste sentire i calcoli che viaggiano attraverso i dotti biliari che saranno aperti grazie ai sali Epsom (non si sentirà dolore, al limite un leggero pizzicorio).
Al mattino, quando ci si sveglia, se non si ha indigestione o nausea, bere un’altra soluzione di Sali Epsom e ritornate a letto se volete (non bere i Sali prima delle 6 del mattino) - non spaventatevi se vi è diarrea, è molto frequente. Se entro le 10 non si ha evacuato, prendere mano al clistere; i pre-calcoli epatici presenti nell’intestino se non vengono eliminati, vengono riassorbiti dall’intestino e si è fatto tutto per nulla.
Dopo 2 ore bere l'ultima dose di sali; potete tornare a letto, se volete.
Dopo 2 ore bere un succo di frutta; dopo 1/2 ora un frutto, dopo 1 ora si può fare un pasto leggero (meglio crudità); per sera ci si sente meglio.
Nelle feci che farete in quel giorno, controllate quanti calcoli eliminate, dovrebbero essere piccoli e tantissimi (anche 2000) e di vari colori marroni, verdi ecc.; solo se li eliminate, il fegato riprenderà la sua normale funzionalità; ricordate che i calcoli galleggiano.
Nei giorni successivi max 4 giorni, assumere della valeriana alla sera prima di coricarsi. La valeriana protrae per qualche giorno lo stato di rilassamento indotto dal sale di Epsom sulle valvole ed i dotti biliari.

Tratto (in sintesi) dal libro "La Cura di tutte le malattie" – di Hulda Clark

Dopo questa terapia occorre assolutamente assumere dei preparati atti a ricreare la flora batterica quali il Biosympa (2 capsule prima dei pasti per almeno un mese) per ricostituire la flora batterica intestinale. Ricordarsi che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano la salute, non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo. Attenzione: questa terapia e' utile e risolutrice per i piccoli calcoli; per quelli grossi e/o appuntiti, essi si possono bloccare all'interno della via di uscita e quindi occorre a quel punto ricorrere all'ospedale per un'operazione chirurgica che oggi si pratica con la chirurgia laparoscopica.

IMPORTANTE: Cura di mantenimento per avere pulito Fegato e Sangue: vedi il seguente protocollo.

Depennare le dosi man mano che vengono assunte. Prodotti reperibili in farmacia su autoprescrizione.

Giorno (associare sempre Depurthe CSM infuso: una tazza di decotto prima dei pasti) Tintura di mallo di noce nera "Mallo CSM"Artemisia - Assenzio "Artemisia CSM" Chiodi di garofano "Garofano CSM"
Assumere una volta al giorno a stomaco vuoto prima di cena Assumere una volta al giorno a stomaco vuoto prima di pranzo Assumere tre volte al giorno durante i pasti a stomaco pieno
1 1 goccia 1 capsula 1 colaz+1 pranzo+1 cena
2 2 gocce 1 capsula 2 colaz+2 pranzo+2 cena
3 3 gocce 2 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
4 4 gocce 2 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
5 5 gocce 3 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
6 * 2 cucchiani da caffè 3 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
7 NO 4 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
8 NO 4 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
9 NO 5 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
10 NO 5 capsule 3 colaz+3 pranzo+3 cena
11 NO 6 capsule 5 colaz+5 pranzo+5 cena
12 NO 6 capsule NO
13 * 2 cucchiaini da caffè 7 capsule NO
14 NO 7 capsule NO
15 NO NO NO
16 NO NO NO
17 NO NO NO
18 NO NO 5 colaz+5 pranzo+5 cena
19 NO NO NO
20 * 2 cucchiaini da caffè NO NO
21 NO 7 capsule NO
22 NO NO NO
23 NO NO NO
24 NO NO NO
25 NO NO 5 colaz+5 pranzo+5 cena
MANTENIMENTO Continuare * 2 cucchiaini 1 volta a settimana Continuare 7 capsule 1 volta a settimana 5 colaz+5 pranzo+5 cena 1 volta a settimana
  • tintura extra forte di mallo di noce (black walnut): "Mallo CSM" prendere la tintura con mezza tazza di acqua tiepida, da bere in 15 minuti, a piccoli sorsi, a digiuno, prima di un pasto (cena).
    *Se il peso corporeo supera i 65 kg, prendere 3 cucchiaini da caffè. La tintura uccide i parassiti in qualsiasi stadio, nelle varie parti del corpo.
  • Capsule con foglie di artemisia: "Artemisia CSM" L'Artemisia ha la capacità di uccidere le forme adulte di almeno 100 tipi di parassiti. L'assunzione delle capsule deve avvenire a stomaco vuoto, prima di un pasto (pranzo) Queste capsule non vanno assunte in caso di accertata allergia alle piante Composite.
  • Capsule con chiodi di garofano: "Garofano CSM" I chiodi di garofano riescono ad uccidere le uova dei parassiti. Le capsule vanno assunte per tre volte al giorno a stomaco pieno, durante i pasti.

 

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

 

 

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I PRODOTTI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI