Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Comunità minacciata, comunità salvata: il caso...

Comunità minacciata, comunità salvata: il caso Capannori

Capannori è finita sotto i riflettori in quanto è stato il primo paese italiano ad attuare la strategia Rifiuti Zero, elaborata da Paul Connet, che ha permesso al comune di raggiungere in poco tempo una raccolta differenziata dell’83%. Ma come si è arrivati a tanto? Lo abbiamo chiesto a Rossano Ercolini, coordinatore dell’osservatorio Rifiuti Zero.

Tutto nacque con un inceneritore. O meglio con la mancata realizzazione di un inceneritore. Correva il 1994 e le autorità competenti avevano deciso di costruire un inceneritore nel territorio di Capannori. La popolazione a quel punto si mobilitò e, per utilizzare le parole di Rossano Ercolini - coordinatore dell’Osservatorio Rifiuti Zero istituito con la delibera con la quale il comune di Capannori ha formalizzato l’adesione alla strategia Rifiuti Zero – “si passò da una comunità minacciata ad una comunità salvata”.

Quella mobilitazione, infatti, non fu estemporanea. Forse grazie alla vittoria ottenuta nel 1997 (l’inceneritore alla fine non fu costruito), forse grazie alla contingenza delle vicissitudini, fatto è che da quel momento qualcosa è cambiato e una serie di persone si sono messe in movimento e, a distanza di 14 anni, hanno fatto di Capannori uno degli esempi più noti e virtuosi di comune che adotta le cosiddette “buone pratiche”.

Rossano Ercolini - intervenuto al convegno RIfiuto: RIduco, Riciclo, organizzato dalla Macro Edizioni – racconta con orgoglio evidente le battaglie combattute e vinte: l’incontro con Paul Connet del 1996, il passaggio dalla strategia del “no all’inceneritore” a quella del “sì ai Rifiuti Zero”, il raggiungimento di percentuali altissime nella raccolta differenziata porta a porta e così via.

Durante il suo intervento appassionato, travolgente, ha affermato con foga: “nel ’97 celebrammo la grande vittoria contro l’inceneritore, una grande realtà che io porto dentro e che ci dette immediatamente la forza per ripartire. Risolto un problema, ci volgemmo verso il prossimo ostacolo. Ormai eravamo partiti.

In questo percorso naturalmente era aumentata la competenza” e in un altro punto del suo intervento: “glielo abbiamo dimostrato! Non eravamo solo quelli del no, ma eravamo quelli che dicevano sì a obiettivi di innovazione e di miglioramento complessivo dal punto di vista sociale, della partecipazione, ma anche dal punto di vista della scelta delle migliori pratiche, delle migliori tecniche e delle migliori possibilità alternative”.

Appena terminato il suo intervento lo abbiamo intervistato per Terranauta.

Rossano Ercolini, che cosa è successo a Capannori?

“Capannori, 45.000 abitanti, è stato il primo comune italiano ad aver dichiarato nel 2007 la strategia dei Rifiuti Zero. Per raggiungere questo obiettivo abbiamo dovuto affrontare una serie di passaggi fondamentali. Tra questi la partenza graduale del porta a porta. All’inizio, quando lo proponevamo negli anni ’90, eravamo sbeffeggiati come visionari, come stupidi visionari. Ma avevamo ragione noi. I nostri sogni visionari furono presto messi in pratica e addirittura le nostre ipotesi si rivelarono inferiori ai risultati! Quando ci consideravano dei folli prevedevamo un 65% di resa della raccolta differenziata. Dopo pochi anni, raggiungemmo l’83%...”

PER VEDERE L'INTERVISTA COMPLETA VISITA TERRANAUTA.IT

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Rifiuto Riduco e Riciclo per Vivere Meglio

Guida alle buone pratiche

Stefano Montanari

(5)
Remainder
€ 6,00 € 12,00 (-50%) Solo 3 disponibili: affrettati!
Disponibilità: Immediata

Libro - Arianna Remainder - Febbraio 2009 - Natura e Habitat

Dall'emergenza rifiuti in Campania alla verità sugli impianti di incenerimento. Dalla raccolta differenziata porta a porta alla strategia Rifiuti Zero. Tutta la verità e nient'altro che la verità sulla "questione rifiuti"... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI