Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Vecchi e Potenti

Politica, istituzioni, banche, imprese: perché l’Italia è in mano ai settantenni

Nunzia Penelope



Prezzo: € 17,50


Aggiornato in data 19 Novembre 2016 - Questo libro, denominato Vecchi e Potenti, fatto da Nunzia Penelope, appare nella categoria Attualità e temi sociali e nello specifico approfondisce il tema Critica sociale. Dato alle stampe dalla casa editrice Baldini & Castoldi e distribuito dal mese di Novembre 2007 , in questo momento è in "Fuori Catalogo". Il prezzo è pari a € 17,50.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

In Italia domina una generazione nata tra gli anni Venti e Trenta. Uomini che hanno iniziato la carriera nel dopoguerra e ancora oggi sono saldamente al potere: in politica come nelle istituzioni, ma soprattutto nelle banche, nelle imprese, nelle università e perfino nel mondo dello spettacolo. Un fenomeno tutto italiano, che ha trasformato il nostro Paese nell’impero dei vecchi, frustrando le ambizioni dei quaranta-cinquantenni, costretti eternamente in panchina dai propri padri e nonni.

Ma perché è accaduto tutto questo? Per quale motivo nella giovane Italia, unificata da poco più di cent’anni e con una Repubblica appena sessantenne, non è riuscita a farsi spazio e a crescere una classe dirigente più fresca? Dove e quando si è inceppato il passaggio del testimone fra vecchi e giovani? È colpa degli anziani, che non vogliono abbandonare il potere, o piuttosto dei giovani, incapaci di conquistarlo e gestirlo?

Con questa inchiesta condotta tra i protagonisti del mondo politico ed economico, l’autrice indaga le cause del mancato avvicendamento e svela i retroscena del potere degli ultrasettantenni. Ne emerge una dettagliata mappa della cosiddetta gerontocrazia italiana: termine usato molto impropriamente per definire alcune generazioni mitiche e inaffondabili, che in tempi difficili hanno costruito un’Italia probabilmente migliore di quella odierna. Ma ne deriva anche un inquietante interrogativo per il futuro: dato che non esiste ancora una generazione di ricambio, cosa accadrà quando l’attuale classe dirigente uscirà di scena?

 

«Sulla scena del potere dominano tre protagonisti assoluti: i banchieri Giovanni Bazoli, classe 1932, Cesare Geronzi, classe 1935, e Antoine Bernheim, classe 1924. Sono tra loro acerrimi rivali. La vittoria dell’uno segna la sconfitta dell’altro e la lotta è senza esclusione di colpi. Le loro età anagrafiche, sommate, fanno circa 230 anni, eppure sono proprio questi anziani e potentissimi signori a decidere gli assetti dell’economia italiana per il prossimo quarto di secolo…»

EditoreBaldini & Castoldi
Data pubblicazioneNovembre 2007
FormatoLibro - Pag 367 - 15x22 - cartonato
Lo trovi in#Attualità #Critica sociale

Nunzia Penelope è giornalista e autrice televisiva. Scrive di politica e di economia per «Il Mondo», «Il Foglio» e «L’Espresso». È sposata e... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste