Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

L'Arroganza dell'Impero

Perchè l'Occidente perderà la guerra al terrorismo

Michael Scheuer



Prezzo: € 18,50


15 Novembre 2016 - Il libro, che si intitola L'Arroganza dell'Impero, creato da Michael Scheuer, appare nella categoria Attualità e temi sociali e ha come oggetto Attualità. Prodotto dalla casa editrice Marco Tropea Editore in data Marzo 2005 , in questo momento è in "Fuori Catalogo". L’importo è € 18,50.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Non c’è superiorità militare che tenga quando non si conosce la vera natura del nemico. Per questo gli Stati Uniti perderanno la guerra al terrorismo. Da dieci anni il potere americano dipinge bin Laden come un fanatico alla testa di una setta sanguinaria, animata da un odio viscerale per i valori occidentali. Ma c’è molto più pragmatismo nella strategia del capo di al-Qaeda che nella crociata per la libertà e la democrazia voluta da Bush. L’America è nel mirino del “principe del terrore” non per quello che è, ma per quello che fa: per il sostegno incondizionato a Israele, la sete di petrolio a basso costo, la crescente presenza in Medio Oriente, l’alleanza con paesi come Russia e India che opprimono le minoranze musulmane. Per anni Washington ha sottovalutato il pericolo e all’indomani dell’11 settembre, quando l’offensiva non poteva più farsi attendere, ha dichiarato una guerra ideologica che ha perso di vista i veri obiettivi da colpire. Sferrato con un mese di ritardo, l’attacco in Afghanistan ha lasciato a bin Laden il tempo per una comoda fuga, trasformandosi nell’assurdo tentativo di portare la democrazia manu militari in un paese retto da gruppi tribali. Il successivo intervento militare in Iraq ha avuto come unico risultato la radicalizzazione dello scontro tra sciiti e sunniti, due anni di guerriglia spietata e l’esplosione di un odio antioccidentale che cresce di giorno in giorno. Per l’ex analista della CIAMichael Scheuer il verdetto è chiaro: gli Stati Uniti sono il migliore alleato della strategia del terrore. L’arroganza imperiale americana ha fatto di bin Laden l’unico leader riconosciuto dai combattenti islamici di ogni paese. È vitale una brusca inversione di rotta a base di realismo politico, l’adozione di una strategia allo stesso tempo più ferma e più moderata. Da un lato, occorre riconoscere che sugli Stati Uniti incombe una minaccia mortale: al-Qaeda non esiterà a usare armi di distruzione di massa per annientare il suo nemico e il governo americano non può più lasciarsi sfuggire bin Laden, come è avvenuto in almeno dieci occasioni. Dall’altro, è indispensabile rimuovere le ragioni dell’odio islamico per l’Occidente, limitandosi a garantire la sicurezza del popolo e del territorio americano e rinunciando alla pretesa di estendere le istituzioni liberaldemocratiche al mondo intero.
EditoreMarco Tropea Editore
Data pubblicazioneMarzo 2005
FormatoLibro - Pag 382 - 14x21,5
Lo trovi in#Attualità #Medioriente e conflitti nel mondo #11 Settembre


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste