Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Spie in Vaticano

Spionaggio e complotti da Napoleone all'Olocausto

David Alvarez

Remainder
(2 recensioni2 recensioni)


Prezzo di listino: € 15,90
Prezzo: € 7,95
Risparmi: € 7,95 (50 %)

3 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Revisione del 02 Novembre 2016 - Il testo, che è intitolato Spie in Vaticano, redatto da David Alvarez, è disponibile nella categoria Archeologia e Storia, si trova nella sottocategoria Storia contemporanea. Editato dalla casa editrice Newton&Compton Remainders e venduto dal Settembre 2003 , è attualmente in "Fuori Catalogo". Il valore del libro è pari a € 7,95.

3 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

l papa venerato da milioni di fedeli è il capo di uno Stato che è da secoli una potenza internazionale, non c'è dunque da meravigliarsi se molti paesi l'hanno guardato con sospetto e non pochi l'hanno spiato.L'affascinante analisi di David Alvarez spazia attraverso due secoli di storia mondiale, aprendo per noi le porte del Vaticano e facendoci conoscere il mondo dello spionaggio, tanto sorprendente quanto poco conosciuto, visto da uno dei luoghi più sacri.

Alvarez analizza i pontificati di dieci papi - da Pio VII, la nemesi di Napoleone, a Pio XII, malignamente definito il "papa di Hitler" - offrendoci una descrizione inedita della storia delle operazioni di spionaggio e delle attività clandestine che coinvolsero le più alte cariche del Vaticano.

In queste pagine incontriamo leader mondiali, più o meno conosciuti, e professionisti dello spionaggio, preti di dubbia reputazione e informatori al soldo di potenti signori. Il volume getta luce sugli aspetti più oscuri della storia pontificia e della diplomazia internazionale, una luce che spesso si accende di critiche argute sulle debolezze del mondo spionistico. Di tanto in tanto, racconta l'autore, il Vaticano si avvicinò a questo mondo clandestino con imprese ardite, come le reti di informatori intese a spiare i cattolici liberali o la missione segreta per istituire una chiesa parallela - e clandestina - all'interno dell'Unione Sovietica. Più spesso, dimostra come il Vaticano fosse oggetto delle attività spionistiche di molte potenze nemiche che intendevano smascherare i segreti del Papato.

Ad esempio, durante la prima guerra mondiale, l'assistente privato di Benedetto XV risultò essere un agente segreto, mentre durante il secondo conflitto mondiale, alcune spie americane si infiltrarono in Vaticano per conoscere le reali intenzioni del papa. I nazisti furono particolarmente intraprendenti assicurandosi i servigi di alcuni preti apostati, come Herbert Keller, lo spregiudicato monaco che smascherò il coinvolgimento di Pio XII in un complotto contro Hitler, oppure escogitando un piano per istituire un "seminario" romano composto da agenti segreti travestiti da studenti-sacerdoti.

Alvarez ci svela questi segreti, compresi gli strumenti utilizzati dal Vaticano per conoscere la verità sull'Olocausto. Basato sui documenti diplomatici e sulla documentazione dei servizi segreti inglesi, francesi, italiani, spagnoli, americani e vaticani - fra cui alcune carte che il Vaticano si è affrettato a sigillare dopo che l'autore le aveva consultate - Spie in Vaticano ci rivela come il Papato fosse spesso ostacolato dalla sua inadeguatezza nel raccogliere informazioni importanti al momento opportuno e che, dopo il 1870, fece ben poco per migliorare le sue capacità di spionaggio.

In un certo senso, Alvarez va contro la nozione a lungo accreditata secondo cui il papa sarebbe il leader più informato del mondo, facendo luce non solo sulle attività interne del Vaticano, ma anche sugli eventi mondiali che, inevitabilmente, coinvolsero il Papato.

 

«Si è a lungo sostenuto che il Vaticano disponesse della miglior rete di servizi segreti del mondo. Ma sarà proprio vero? Lo storico David Alvarez indaga su questo mito mostrando una preparazione impeccabile, una straordinaria capacità di analisi e grande vigore letterario. Un’opera eccellente.»

David Kahn, autore di La guerra dei codici: la storia dei codici segreti e Hitler’s Spies

«Un brillante resoconto sugli intrighi della Città Eterna. Ricco di personaggi interessanti – spie, agenti segreti, informatori e cospiratori – alcuni incompetenti, altri molto abili, ma tutti degni di memoria.»

Susan Zuccotti, autrice di Il Vaticano e l’Olocausto in Italia

«In uno straordinario viaggio all’interno e all’esterno del Vaticano, David Alvarez fa ricredere i suoi lettori sul concetto che la leadership pontificia e la gerarchia cattolica siano concentrate esclusivamente sul mondo spirituale.»

Warren F. Kimball, autore di Forged in War: Roosevelt, Churchill and the Second World War

 

EditoreNewton&Compton Remainders
Data pubblicazioneSettembre 2003
FormatoLibro - Pag 351 - 15,5x23 - cartonato
Lo trovi in#Verità segrete #Storia contemporanea

David Alvarez, docente di Scienze Politiche al Saint Mary College di California, non è nuovo all’argomento trattato nel volume che presentiano. E’ stato, infatti, tra l’altro, coautore di un... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


voto medio su 2 recensioni

0
0
2
0
0

Recensione in evidenza


Gorza Acquisto verificato

interessante

interessante

Le 2 recensioni più recenti


icona

Gorza
Acquisto verificato

interessante

interessante

(0 )

icona

Gorza
Acquisto verificato

interessante

interessante

(0 )


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste