Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Se la Colpa è di Chi Muore

La prima controinchiesta dedicata all'Umbria Olii, dove ai quattro lavoratori rimasti uccisi dall'esplosione di un silos è stato chiesto un risarcimento di 35 milioni di euro.Una testimonioanza preziosa e una verità scomoda.

Fabrizio Ricci



Prezzo: € 15,00


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 5 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 5 giorni
  • Guadagna punti +30

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Rivisto in data 26 Novembre 2016 - Questo volume, che è intitolato Se la Colpa è di Chi Muore, stilato da Fabrizio Ricci puoi trovarlo in Attualità e temi sociali, fa parte della sottocategoria Attualità. Realizzato dalla casa editrice Castelvecchi e pubblicato nel mese di Gennaio 2010 , è attualmente in "Disponibilità: 5 giorni". Il suo valore è di € 15,00.

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Si tratta della prima cotroinchiesta dedicata all’Umbria Olii: ai quattro lavoratori rimasti uccisi all’esplosione di un silos è stato chiesto un risarcimento di 35milioni di euro.

Niente fa più scandalo. Nemmeno che lavorando si possa perdere la vita, nemmeno che le leggi sulla sicurezza del lavoro vengano regolarmente violate. Siamo anestetizzati da queste ingiustizie, abbiamo imparato a considerarle “normali”.

Ma non possiamo non stupirci leggendo che le famiglie dei lavoratori caduti possano ritrovarsi a dover risarcire l’imprenditore “danneggiato” dalla scarsa esperienza dei loro cari. Se la colpa è di chi muore è destinato a scuotere le coscienze dei cittadini: Giuseppe Coletti, Tullio Mottini, Vladimir Thode e Maurizio Manili non sono soltanto 4 dei 1.300 lavoratori che vengono uccisi ogni anno nei cantieri e nelle fabbriche, ma sono dei cittadini assassinati due volte. La prima il 25 novembre 2006, durante l’esplosione dei silos dello stabilimento della Umbria Olii.

La seconda quando l’amministratore delegato dell’azienda, e unico indagato nel processo penale per le loro morti, ha avanzato al tribunale civile una richiesta di risarcimento ai figli e ai famigliari delle vittime: 35 milioni di euro per i danni causati dalla loro imperizia.

Fabrizio Ricci ricostruisce le drammatiche sequenze dell’incidente e le successive, grottesche vicende giudiziarie: assieme, offre uno spaccato della tragedia delle morti bianche e chiarisce quanto sia sicuro lavorare nel nostro Paese e a quale costo.

EditoreCastelvecchi
Data pubblicazioneGennaio 2010
FormatoLibro - Pag 185 - 14x21
Lo trovi in#Critica sociale #Attualità

Fabrizio Ricci (Perugia, 1978), giornalista professionista, è stato redattore del “Giornale dell’Umbria” per tre anni. Dal 2007 è responsabile dell’ufficio stampa regionale della CGIL... Leggi di più...


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste