Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

La Carta Escursionistica - Poster

Carte dei sentieri - carte cicloturistiche - carte turistiche



Prezzo: € 5,00

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Technopress TrekMap viene interamente ideata progettata con sistemi informatici con opportuni software innovativi.

Tutti i dati della sentieristica e toponomastica vengono rilevati sul campo con strumentazione GPS e successivamente elaborati con il software TechnoMap, ideato e realizzato dagli ingegneri Technopress. Technopress è stata la prima casa editrice ad adottare la scala 1:15 000 per la cartografia outdoor e dal 2005 ha mantenuto questo standard cartografico fino ad oggi.

Sei anni di innovazione che hanno visto una evoluzione ed un salto di qualità premiato dalle oltre 15.000 copie vendute di cui solo 10.000 della carta dei sentieri 1:15 000 del Gran Sasso.

Alcune indicazioni che troverete nella guida

DIFFICOTÀ ESCURSIONISTICHE

La maggior parte degli itinerari proposti nelle carte dei sentieri vengono classificati secondo la difficoltà in base allo standard nazionale adottato dal Club Alpino Italiano (CAI). Poiché condizioni ambientali e meteorologiche in montagna sono molto variabili, ogni classificazione di difficoltà risulta essere indicativa. Un itinerario facile in estate può diventare impegnativo in autunno o pericoloso in inverno se in presenza di tratti nevosi o in condizioni meteo avverse. Di seguito vengono elencati i vari gradi di difficoltà degli itinerari escursionistici:

T = Turistico: itinerari facili e brevi su strade sterrate, comodi sentieri o mulattiere che non pongono problemi di orientamento. Generalmente si svolgono fino a 2.000 metri di quota nelle vicinanze di paesi o centri abitati. E = Escursionistico: itinerari su sentieri, tracce o su terreni privi di sentiero, con o senza segnavia indicativi. Possono svolgersi nei boschi (con sentiero evidente), su rocce o su ripidi pendii. Possono presentare brevi e semplici passaggi su rocce non esposte. Richiedono esperienza, preparazione, orientamento conoscenza del terreno, allenamento fisico nonché un'adeguata attrezzatura escursionistica. Costituiscono la maggior parte degli itinerari del territorio montano italiano.

EE = Escursionistico per esperti: itinerari lunghi e faticosi su sentieri con o senza segnavia che comportano capacità di muoversi su particolari terreni montani. Sentieri o tracce su terreno impervio o su ripidi pendii di ghiaia o erba, scivolosi. Terreno vario, passaggi su tratti nevosi in salita o discesa. Percorsi attrezzati (vie ferrate di facile impegno o facili passaggi di I grado non esposti). Necessitano: esperienza di escursionismo, buona conoscenza dell'ambiente montano, preparazione, allenamento fisico, assenza di vertigini, adeguata attrezzatura escursionistica e minimo equipaggiamento alpinistico (corda e dispositivi di assicurazione).

EEA = Escursionistico per esperti con attrezzatura: itinerari per escursionisti esperti che richiedono l'uso di attrezzatura alpinistica (casco, corda, cordino, moschettoni, imbragatura...). Generalmente rappresentano vie ferrate esposte o impegnative, passaggi su roccia di I o II grado ed altri percorsi escursionistici esposti attrezzati.

Il simbolo «+» dopo il tipo di difficoltà (escludendo l'EEA) indica la presenza nell'itinerario di passaggi su roccia di II grado.

DIFFICOLTA' ALPINISTICHE

La valutazione dei passaggi viene espressa in numeri romani secondo la scala Welzenbach introdotta nel 1925, adottata dall'UlAA per tener conto dell'evoluzione tecnica della scalata.

Passaggi di I grado: è la forma più semplice dell'arrampicata, bisogna già scegliere il giusto appoggio per i piedi; le mani utilizzano frequentemente gli appigli. Non adatto a chi soffre di vertigini.

Passaggi di II grado: arrampicata vera e propria. Richiede lo spostamento di un arto per volta ed una corretta impostazione dei movimenti. Appigli ed appoggi sono ancora abbondanti.

Passaggi di III grado: una struttura rocciosa più ripida o addirittura verticale,

offre appigli ed appoggi più rari e può già richiedere /'uso della forza.

VALUTAZIONI D'INSIEME

La difficoltà su neve e ghiaccio viene spesso espressa mediante una valutazione d'insieme che tiene conto di molteplici fattori (condizioni della montagna, inclinazione dei pendii di ghiaccio o neve...).

F = facile

PD = poco difficile

AD = abbastanza difficile

D = difficile

TD = molto difficile

ED = estremamente difficile

EX = eccezionalmente difficile

DIFFICOLTÀ SCI-ALPINISTICHE

Per le ascensioni sci-alpinistiche vengono usate le sigle della scala Blachére e Traynard che valutano nel suo insieme l'itinerario con riferimento alla capacità tecnica dello sciatore. Scala tipologica di Traynard: S1 = terreno a lieve pendenza

Terreno a lieve pendenza, largo, con possibilità di discesa senza via obbligata.

EditoreTechnopress
Data pubblicazioneDicembre 2011
FormatoMappa - 12X17 cartina chiusa
Lo trovi in#Poster


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste