Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

L' Assedio della Mecca

La rivolta dimenticata, la nascita di Al Qaeda e la genesi del terrore

Yaroslav Trofimov



Prezzo: € 11,00

3 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Aggiornato in data 07 Dicembre 2016 - Il prodotto, che si intitola L' Assedio della Mecca, scritto da Yaroslav Trofimov, ha come tema Archeologia e Storia e ha come oggetto Storia antica. Stampato da Newton & Compton Editori ed edito in data Settembre 2008 , attualmente è in "Fuori Catalogo". Il prezzo è attualmente pari a € 11,00.

3 visitatori hanno richiesto di essere avvisati

Prodotti simili

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori ai 29 € in tutta l'Italia

CONTRASSEGNO GRATUITO

Puoi pagare comodamente in contanti

RESO GRATUITO

Hai 15 giorni di tempo per rendere l'articolo

Il 20 novembre del 1979 l'attenzione del mondo è concentrata su Teheran e sulla crisi degli ostaggi americani, entrata ormai nella terza settimana. Quella mattina, la prima di un nuovo secolo per i musulmani, centinaia di fondamentalisti occupano il massimo luogo sacro dell'islam, la moschea della Mecca.

Questi uomini, provenienti da una dozzina di paesi diversi e armati fino ai denti, realizzano il primo tentativo di "jihad globale" dell'era moderna. Guidati da un predicatore di nome Juhayman al Uteybi, i ribelli, che tengono in ostaggio oltre centomila fedeli, accusano la famiglia reale saudita di essere divenuta schiava degli infedeli americani e auspicano un ritorno a un islam rigido e inflessibile.

Il sanguinoso assedio della Mecca dura due settimane, infiamma la rabbia dei musulmani nei confronti degli Stati Uniti e provoca centinaia di morti. La famiglia reale saudita, nonostante l'appoggio degli USA, si dimostra incapace di gestire la situazione mentre dall'Iran l'ayatollah Khomeini pianifica l'assalto alle ambasciate del "grande Satana" americano in Pakistan e in Libia.

Solo l'intervento dei servizi segreti francesi consente di uscire dall'empasse, ma l'Arabia Saudita finisce per cedere alle richieste dell'integralismo fermando il processo di modernizzazione e sostenendo e conomicamente l'esportazione del ramo violento dell'islam nel mondo.

Ecco, in poche parole (tratte dall'introduzione), come si evolve l'argomentazione contenuta nel libro, partendo da quel sanguinoso evento che solo l'intervento dei servizi segreti francesi riuscì a risolvere:

Cominciò così una lunga battaglia che avrebbe trascinato La Mecca in un bagno di sangue, segnando una svolta per il mondo islamico e per l’Occidente. Nel giro di alcune ore, l’attentato avrebbe scatenato una crisi diplomatica globale, diffondendo morte e distruzione a migliaia di chilometri di distanza. Piloti americani e commando europei avrebbero contribuito a restituire i santuari dell’Islam alla Casa di Saud. Ben presto, alcuni statunitensi avrebbero perso la vita, e l’America stessa si sarebbe trovata più isolata che mai in un universo musulmano sempre più ostile.

Le conseguenze di questa crisi dimenticata – che rimane fuori dai libri di storia dell’Arabia Saudita e di molti altri paesi musulmani – non si sono ancora esaurite.

Nell’affrontare il temerario attacco al più sacro dei suoi templi, il governo saudita dimostrò un’insopportabile arroganza, una terribile incompetenza e uno sconcertante disprezzo della verità. L’immagine della famiglia reale ne uscì infangata per sempre. Molti musulmani in Arabia Saudita e in altri paesi, compreso il giovane Osama Bin Laden, furono talmente disgustati dalla carneficina della Mecca che la loro lealtà cominciò a incrinarsi. Negli anni successivi, si spostarono su posizioni di opposizione aperta alla Casa di Saud e ai suoi sostenitori americani. L’ardente ideologia che spinse gli uomini di Juhayman all’omicidio e alla distruzione nel sancta sanctorum dell’Islam si trasformò, col tempo, in imprese sempre più violente, che culminarono nel culto della morte di al Qaeda.

A seguito di una coincidenza di eventi globali, subito dopo la crisi della Mecca, i policy maker americani – e la Casa di Saud – si convinsero che quell’ideologia potesse dimostrarsi molto utile sul fronte di battaglia della Guerra Fredda. Invece di essere spazzato via, il brutale esempio di Islam di Juhayman venne incoraggiato e coltivato e, a partire dal quel 1979, finì per metastatizzarsi in tutto il pianeta. Oggi, orde di suoi eredi spirituali sono impegnati a far esplodere aerei, alberghi turistici e treni di pendolari sui quattro continenti, col sorriso compiaciuto dei veri credenti dipinto sulle labbra.

Neanche gli osservatori più accorti riuscirono a cogliere, a quel tempo, il significato della sommossa della Mecca. Del resto, molte altre minacce incombevano sull’Occidente.

L’occupazione della Grande Moschea – la prima operazione su vasta scala di un movimento jihadista internazionale in tempi moderni – venne liquidata come un incidente locale, un regresso anacronistico al passato beduino dell’Arabia.

Col senno di poi, però, appare penosamente chiaro che il conto alla rovescia per l’11 settembre, per gli attacchi terroristici a Londra e Madrid e per la raccapricciante violenza islamica che devasta l’Afghanistan e l’Iraq cominciò quel tiepido mattino di novembre, all’ombra della Kaaba.

 

EditoreNewton & Compton Editori
Data pubblicazioneSettembre 2008
FormatoLibro - Pag 286 - 15,5x23
Ultima ristampaFebbraio 2010
Lo trovi in#Storia antica #Saggistica e religione
Yaroslav Trofimov

Yaroslav Trofimov è una pluripremiato autore e giornalista. E 'stato un corrispondente estero per il Wall Street Journal a partire dal 1999, coprendo il Medio Oriente, Africa e, recentemente Sud e... Leggi di più...


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste